Cerca nel quotidiano:


Inaugurata dall’assessore Garufo la nuova area food di Parco Levante, oltre 40 nuovi posti di lavoro

Il direttore di Parco Levante, Lensi: "Mi piace pensare l’inaugurazione come un segno di ripartenza di tutta la città". Venerdì 18 e sabato 19 (dalle 17,30) "Porto del Gusto" si presenta con un ricco programma di eventi

Giovedì 17 Giugno 2021 — 16:53

di Lorenzo Evola

Inaugurata mercoledì 17 giugno, alla presenza dell’assessore al commercio Rocco Garufo, la nuova area food del Centro Commerciale Parco Levante denominata “Porto del Gusto” (foto Amore Bianco, materiale fotografico aereo e video, link in fondo all’articolo, fornito nella cartella stampa). Nato grazie ad un ampliamento interno ed esterno della struttura di oltre 2000 metri quadrati per un investimento di circa 3 milioni di euro, il nuovo spazio dedicato alla ristorazione e al tempo libero è stato progettato e realizzato dalla società internazionale di architettura e design Il Prisma, con la collaborazione e la direzione creativa dell’architetto Marco Beolchi. L’operazione targata Unicoop Tirreno e Unicoop Firenze, proprietarie della struttura dal 2015, anno della inaugurazione al pubblico, e oggi gestita dalla società internazionale Savills, ha permesso l’integrazione di due maxi dehor da 150 metri quadrati ciascuno – che ospiteranno sette tra bar, punti ristoro specializzati e ristoranti, con l’inserimento di alcuni brand leader del settore della ristorazione come Roadhouse, Sushiko e Caffè Pascucci – oltre alle aree tematiche esterne con una fontana luminosa, una zona ludica dedicata ai bambini e uno spazio pronto ad accogliere i food truck. L’offerta del “Porto del Gusto” si completa poi con la paninoteca-caffetteria “Il Bocconcino”, il “Joylab” con la sua proposta di pokè bowl hawaiane, la piadineria artigianale “La Pina” e infine la pizzeria “Pizza Ganza”. L’intera operazione ha creato oltre 40 nuovi posti di lavoro diretti ed ha ampliato il bacino di offerta per i fornitori e l’indotto.

Previsto un ricco programma di animazioni e degustazioni per far conoscere ai visitatori l’innovativo spazio di aggregazione sociale all’insegna dei piaceri per il palato. Tra le iniziative spiccano lo spettacolo della compagnia teatrale “Alice in Wonderland” in scena nel pomeriggio di venerdì 18 e la fase finale (sabato 19 dalle 17.30) della manifestazione “Livornese Dòcche Cercasi”, in compagnia dello youtuber livornese Jonathan Canini. Il tutto sarà accompagnato, nell’area esterna, dalle proposte gastronomiche dei ragazzi della Cooperativa Sociale “Parco del Mulino”.
Presenti al taglio del nastro, avvenuto davanti al nuovo ingresso centrale “Mascagni”, oltre a Garufo (assessore al Turismo e Commercio), Federico Lensi, (direttore del Parco Levante), Alessandro Batistoni (amministratore Unicoop Tirreno), Yashar Sabeti (direttore marketing Savills) e Francesco Papini (Il Prisma). “I lavori sono partiti un anno e mezzo fa – spiega Lensi – perché, nonostante la giovane età del Centro Commerciale, erano stati individuati dei punti “deboli”, tra cui la parte relativa alla ristorazione e dei servizi alla clientela e quindi ci siamo mossi verso quella direzione. Inevitabilmente la problematica Covid ha poi allungato i tempi di realizzazione ma alla fine, grazie al lavoro di tutti gli addetti, abbiamo rispettato delle tempistiche ragionevoli. Mi piace pensare l’inaugurazione di questo ampliamento del Parco Levante come un segno di ripartenza di tutta la città”. “Per una città importante come Livorno – afferma Batistoni – siamo riusciti, finalmente, ad offrire un’offerta commerciale ampia e completa. Purtroppo veniamo da un periodo nel quale i Centri Commerciali hanno sofferto tantissimo, sono stati fatti tanti sacrifici da parte degli operatori commerciali e soprattutto da quelli del reparto alimentare. Il Parco Levante, dal 2015, ha sempre visto un incremento in termini di affluenze e gradimento da parte dei nostri soci e dei nostri clienti e ci auguriamo che, grazie anche a questa operazione di ampliamento, la cosa possa riprendere nel prossimo futuro”. Chiosa finale dell’assessore Garufo: “In un periodo come questo l’inaugurazione di un progetto di tale portata e sull’ambito del “food” è una cosa che trovo di grandissima importanza per la nostra città, sia da un punto di vista materiale, perché sono risorse che vengono messe in circolo, sia per quanto riguarda i nuovi posti di lavoro che si sono venuti a creare (40, ndr). Io sono molto soddisfatto perché progetti come questo smuovono l’inerzia cittadina così come stiamo facendo a livello di Amministrazione”. Qui sotto il video fornito nella cartella stampa

Riproduzione riservata ©