Cerca nel quotidiano:


Inaugurato il centro sportivo della parrocchia di Magrignano

Adiacente alla nuova struttura ecclesiastica di via della Padula, lo spazio polifunzionale darà un punto di riferimento, a livello sportivo e non solo, ai giovani del quartiere di Borgo di Magrignano

Sabato 30 Ottobre 2021 — 08:05

Mediagallery

di Lorenzo Evola

Borgo di Magrignano, inaugurato venerdì 29 ottobre il centro sportivo della parrocchia Santa Teresa di Calcutta (foto tratta da lasettimanalivorno.it). Adiacente alla nuova struttura ecclesiastica di via della Padula, lo spazio polifunzionale – che comprende un campo adibito al calcetto, al basket e alla pallavolo, oltre ad un campo da bocce per i meno giovani – nasce per fornire un punto di riferimento, a livello sportivo e non solo, ai tanti bambini e ragazzi che, fino ad oggi, soffrivano la mancanza di un servizio di questo genere.
Presenti all’evento di inaugurazione della struttura il sindaco Luca Salvetti, il vescovo di Livorno Simone Giusti, il parroco Don Federico Mancusi, oltre ai rappresentanti delle squadre di basket cittadine (Libertas Livorno e Pielle Livorno) e ai diversi benefattori che hanno contribuito alla realizzazione del centro sportivo. “A questa bellissima struttura mancava una parte in grado di coinvolgere più direttamente i giovani – esordisce Salvetti – e sono contento che, in poco tempo, sia stata realizzata. Il quartiere ha assolutamente bisogno di iniziative di questo tipo, in grado di far tornare questi luoghi dei veri e propri centri di aggregazione sociale per le nuove generazioni. Sono inoltre convinto che, nel giro di un anno e mezzo, riusciremo anche a risolvere le difficoltà logistiche della zona, migliorando così la vita degli abitanti del Borgo di Magrignano”. “Quello di oggi è un primo tassello di un progetto che, più in generale – spiega invece il vescovo Giusti – mira a costruire un centro sportivo diffuso nel territorio e che la Diocesi di Livorno cerca di portare avanti con la collaborazione della città. Tanti ragazzi, una volta terminate le scuole dell’obbligo, iniziano a fare un po’ di attività sportiva ma non vengono inclusi all’interno delle società sportive e per questo ritengo necessario pensare a qualcosa anche per loro. Stiamo lavorando, a tal proposito, con la Libertas e la Pielle, per far sì che entrambe possano avere due palestre dove svolgere attività di inclusione sociale. Ma al tempo stesso – continua Giusti –  era necessario anche fare qualcosa per la popolazione del Borgo di Magrignano che, a causa di varie problematiche, continua a non poter contare su nessuno servizio, tolta la parrocchia. Mi auguro che questo centro sportivo aiuti i tanti ragazzi della zona nel praticare sport in sicurezza all’interno dell’ambiente parrocchiale”. “Quando arrivai in questa comunità – chiosa don Federico Mancusi – mi impressionò vedere un gran numero di ragazzi giocare per strada o in spazi comunque pericolosi. Avvertii subito, quindi, l’esigenza di un luogo sicuro dove le nuove generazioni avessero la possibilità di crescere e giocare, e il luogo non poteva che non essere la nostra comunità. Ringrazio tutti coloro che hanno reso possibile tutto ciò”.

Riproduzione riservata ©

CERCHI VISIBILITÀ? CONTATTACI: 1,1 MILIONI DI PAGINE VISTE AL MESE E OLTRE 60.000 ISCRITTI SUI SOCIAL. PER PREVENTIVI HTTPS://WWW.QUILIVORNO.IT/RICHIESTA-PREVENTIVO-BANNER/ OPPURE [email protected]

GRAZIE!