Cerca nel quotidiano:

Condividi:

Inaugurato il primo tratto di controviale Italia pedonale

Sabato 21 Maggio 2022 — 19:12

Il sindaco ha tagliato il nastro del primo tratto di controviale Italia completamente pedonale/ciclabile: dai Bagni Tirreno al Circolo Nautico N. Sauro

di Giulia Bellaveglia

“Ereditiamo questo progetto dalla precedente amministrazione. Obiettivo dell’intervento è quello di creare la migliore situazione possibile per tutti: per il cittadino comune, per i residenti, per gli stabilimenti balneari e i circoli. La crescita culturale di una popolazione sta anche nel comprendere che posso fare 100 metri a piedi senza dover necessariamente arrivare al mare con lo scooter, avendo in cambio una zona più bella della propria città”. Il sindaco Luca Salvetti ha tagliato il nastro che apre al pubblico una nuova zona completamente pedonale/ciclabile attesa da tempo: quella che ha inizio all’altezza dei Bagni Tirreno e raggiunge il Circolo Nautico Nazario Sauro. Il primo passo di un progetto più ampio che vedrà la modifica in tal senso anche del secondo tratto di strada, quello fino alla Bellana, con un lavoro che avrà inizio il 6 giugno e si concluderà indicativamente intorno a dicembre. “Uno dei problemi poteva essere quello relativo ai posteggi eliminati – spiega l’assessora all’ambiente Giovanna Cepparello – Ci siamo mossi subito in tal senso ampliando il parcheggio dell’ex Atl con altri 50 posti auto, poco più di due minuti a piedi e si riesce a raggiungere la zona. Abbiamo anche pensato alle necessità dei circoli e degli stabilimenti che, in caso di trasporto di materiali ingombranti, avranno la possibilità di richiedere un permesso per transitare con i mezzi. Credo che il sistema funzionerà, ma è chiaro che le cose si affinano quando entrano in funzione e noi siamo disponibili a limare ciò che abbiamo costruito. Ci tengo anche a precisare che questa pista ciclabile farà parte della cosiddetta Ciclovia Tirrenica, che proseguirà fino al Boccale e che speriamo invogli, chi ne la possibilità, a scegliere sempre di più la mobilità dolce”. “Uno spazio che è stato liberato – aggiunge l’assessora ai lavori pubblici Silvia Viviani – Lo si vede già pieno di persone sia di giorno che di sera. Naturalmente tutto è migliorabile, possiamo aggiungere panchine o quello che serve. Qua però si vede sicuramente un doppio fronte, mare e città in uno spazio per tutti”.

Condividi:

Riproduzione riservata ©