Cerca nel quotidiano:


Incendi, la mappa delle aree e strade a rischio

Nogarin: "Il nuovo piano di protezione civile cui stiamo lavorando presuppone una conoscenza profonda da parte dei cittadini"

martedì 10 luglio 2018 12:50

Mediagallery

“Il nuovo piano di protezione civile cui stiamo lavorando presuppone una conoscenza profonda da parte dei cittadini. Per questo abbiamo deciso di cominciare a diffondere questi allegati (qui in fondo all’articolo trovate la mappa del rischio incendi in città e le procedure operative da seguire, gli altri documenti li trovate qui). Un piano che si integra con le due ordinanze firmate”. Lo afferma il sindaco parlando del nuovo piano di protezione civile.

Le due ordinanze – Dal 1° luglio fino al 31 agosto, salvo eventuali estensioni dovute al clima, è assolutamente vietato ridurre in brace qualsiasi residuo vegetale e accendere qualsiasi fuoco in tutto il territorio comunale di Livorno. Ai proprietari delle aree e dei terreni situati nel territorio comunale di Quercianella si chiede di procedere a proprie spese al mantenimento e alla pulizia delle vie di comunicazione. Nel periodo a rischio è consentita la cottura di cibi esclusivamente in bracieri e barbecue situati in abitazioni, pertinenze o nelle aree attrezzate, sempre nel rispetto delle regole. La violazione di queste disposizioni è punita con una sanzione amministrativa che va dalle 25 alle 500 euro.

Riproduzione riservata ©

3 commenti

 
  1. # Elit

    Mi sembra che siano ordinanze già in atto nel passato. Sarebbe bene procedere al taglio dell’erba secca lungo quasi tutte le strade in particolare nei quartieri La Rosa , scopaia, zona levante, le rotatorie sono giungle secche basta un fiammifero o una cicca e il,danno è fatto. Nessuno accende il barbecue lungo i bordi delle strade o dentro le rotatorie. Se prenderanno fuoco gli argini la responsabilità sara di chi non ha provveduto alla manutenzione delle strade.

  2. # Beppe

    La legge che obbliga i proprietari ( privati o Enti) a tenere puliti i fondi da sterpaglie e seccume è più vecchia di me , ma la memoria va aiutata con sanzioni pesanti. Oltretutto ci guadagnerebbe anche il decoro delle ns strade che avrebbero dovuto chiamarsi ” panoramiche”!
    Rimane da risolvere il conflitto di competenze del bordo strada che oggi può in un paio di metri avere anche 5 padroni, cioè non pulisce nessuno!

  3. # lev

    Al Cisternino e’ stato messo un cartello che indica il divieto di accensione di fuochi all’interno del bosco…ma il parco e’ un bosco?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Dichiaro di aver letto, ai sensi dell'art. 13 D.Lgs 196/2003 e degli art. 13 e 14 del Regolamento (UE) 2016/679, l'Informativa sulla Privacy e di autorizzare il trattamento dei miei dati personali.
Il commento e il nick name da lei inseriti potranno essere pubblicati solo previa lettura da parte della redazione. La redazione si riserva il diritto di non pubblicare o pubblicare moderandolo sia il commento che il nick name. Se acconsente prema il bottone qui sotto “commenta l’articolo”.

Passa alla versione desktop Torna alla versione responsive