Cerca nel quotidiano:


Insulti e minacce a QuiLivorno.it, la solidarietà dell’Ordine dei Giornalisti

Il grave episodio, avvenuto in seguito ad un articolo di cronaca sindacale, è stato segnalato anche al Prefetto di Livorno, Gianfranco Tomao

Venerdì 26 Giugno 2020 — 17:13

Mediagallery

L'Odg: "Ancora una volta siamo costretti a sottolineare l'importanza di non sottovalutare questi segnali. L’esasperazione per una situazione personale di difficoltà lavorativa non può essere un'attenuante per un comportamento gravemente aggressivo e intimidatorio"

Nel pomeriggio di giovedì 25 giugno, in seguito ad un articolo di cronaca sindacale in cui si esponeva la situazione di difficoltà di una ditta cittadina e dei suoi lavoratori, QuiLivorno.it è stato oggetto di pesanti ingiurie e minacce. Poche ore dopo la solidarietà precisa e puntuale dell’Ordine dei Giornalisti della Toscana che ringraziamo per la vicinanza e per l’interesse dimostratoci.
Ecco il testo integrale del comunicato dell’Odg:
“Dopo i casi registrati nei mesi scorsi sempre a Livorno (un tentativo di aggressione e un episodio di minacce) ed altri fatti avvenuti a Firenze, Pisa e in Valdera, questa volta il tentativo di intimidazione colpisce i cronisti del quotidiano online QuiLivorno.it. Nei commenti ad un articolo pubblicato sulla pagina Facebook della testata, un utente ha pubblicato alcune frasi molto pesanti: “Quilivorno giornale spazzatura” e, di seguito, “La pazienza e’ finita…ora ci vogliono le mazze da baseball!! Okkio bastardi!”.
 Ancora una volta siamo costretti a sottolineare l’importanza di non sottovalutare questi segnali. L’esasperazione per una situazione personale di difficoltà lavorativa non può essere un’attenuante per un comportamento gravemente aggressivo e intimidatorio nei confronti del giornalista che riporta una notizia.
 L’Ordine dei Giornalisti della Toscana, come fatto anche per gli episodi precedenti, ha immediatamente segnalato il caso al Prefetto di Livorno chiedendo un sollecito intervento”.

Riproduzione riservata ©