Cerca nel quotidiano:


Ipercoop: ecco come sarà. Il 30 agosto l’inaugurazione

Assemblea dei Soci Coop di Livorno alla presenza del direttore commerciale Toscana. Rinnovato il cda 2018-2021: i consiglieri passano da 45 a 30. Approvato il bilancio al 31 dicembre 2017, obiettivo pareggio nel 2019

sabato 28 luglio 2018 07:45

di Erica Giannetti

Mediagallery

Ha avuto luogo nella serata di venerdì 27 luglio l’Assemblea dei Soci Coop di Livorno nella Sala Circolo Arci La Rosa, a cui hanno preso parte il presidente sezione soci Coop Luigi Pini, il direttore commerciale Toscana Fabio Tozzini, la responsabile della direzione soci area 1 Monica Agostini, la responsabile ufficio del bilancio Carmela Arpaia e il rappresentante dell’ufficio sindacale Juri Scardigli.
Uno dei punti in agenda dell’assemblea è stato la presentazione del futuro dell’Ipercoop di Porta a Terra. Ridimensionato negli spazi (4500 mq) ma non nella sostanza, la struttura cambierà oltre al look il contenuto, ricreando lo spirito del mercato tradizionale in chiave moderna. Intento che viene già trasmesso dalla nuova insegna: Coop il Mercato di Livorno. “Un mercato coniugato al futuro, mix di storia, tradizione e tecnologia”, ha detto Tozzini sottolineando come la sua formula sia basata sulla freschezza, la qualità e la convenienza. Il locale avrà in primo piano la “piazza” dei freschi visibile dalla galleria; sullo sfondo sei isole (frutta e verdura, pesce, carne, gastronomia, salumi e latticini, forneria); un punto ristoro e una zona dedicata al non alimentare. Saranno presenti 14 casse tradizionali, 8 Salvatempo e 7 Fast. All’inaugurazione, che si terrà il 30 agosto, sono invitati tutti i livornesi.
E’ stato poi approvato il bilancio chiuso al 31 dicembre 2017, che mostra i primi risultati del Piano di rilancio complessivo e degli interventi di miglioramento nella gestione dei punti vendita della Cooperativa. “Il 2017 è stato un anno intenso e decisivo per la Cooperativa – afferma Agostini – L’inizio del 2018 ci conferma che stiamo percorrendo la strada giusta per arrivare al pareggio di bilancio nel 2019, per riprendere a fare utili e quindi redditività commerciale”. Le gestioni finanziarie sono state positive per 14,9 milioni, mentre la gestione ordinaria del Gruppo Unicoop Tirreno è complessivamente negativa per soli 4,7 milioni contro gli 11,9 milioni dell’anno precedente. Il risultato di bilancio consolidato riduce la perdita a 34,9 milioni, mentre nel 2016 chiudeva a -44,7 milioni. Le operazioni di rilancio commerciale hanno puntato ad una maggiore competitività, al miglioramento dell’offerta negli assortimenti e nei servizi senza mai mettere in secondo piano la convenienza, la qualità e la sicurezza alimentare.
L’ultimo argomento trattato durante la riunione è stato il rinnovo del Consiglio d’Amministrazione 2018-2021 che ha subito delle modifiche interessanti. Infatti il numero dei consiglieri è passato da 45 a 30 per essere più corrispondente alla geografia della cooperativa, in quanto le sezioni sono passate da 29 a 23 e ognuna delle quali ha portato avanti le proprie proposte a cui si sono sommate sette autocandidature. Per Livorno la ricandidatura di Marisa Angiolini e l’autocandidatura di Simone Perini.

Riproduzione riservata ©

1 commento

 
  1. # leonardo

    contenti voi
    speriamo che porti lavoro a tutti gli operatori del centro

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Dichiaro di aver letto, ai sensi dell'art. 13 D.Lgs 196/2003 e degli art. 13 e 14 del Regolamento (UE) 2016/679, l'Informativa sulla Privacy e di autorizzare il trattamento dei miei dati personali.
Il commento e il nick name da lei inseriti potranno essere pubblicati solo previa lettura da parte della redazione. La redazione si riserva il diritto di non pubblicare o pubblicare moderandolo sia il commento che il nick name. Se acconsente prema il bottone qui sotto “commenta l’articolo”.

Passa alla versione desktop Torna alla versione responsive