Cerca nel quotidiano:


“Ippodromo, siamo al lavoro. Ancora tutto bloccato”

"La documentazione inviata da Livorno Galoppo risulta incompleta. Se ciascun soggetto coinvolto ammorbidirà le proprie posizioni, si potrà trovare un accordo definitivo"

Venerdì 24 Giugno 2016 — 07:29

Mediagallery

Il sindaco di Livorno interviene con questa nota sulla questione ippodromo. “Sto facendo la spola, da qualche giorno, tra Livorno e Roma per provare a risolvere la vicenda del Caprilli. Ho deciso di metterci la faccia e lavorare a questo argomento in prima persona, nonostante l’amministrazione abbia già prodotto tutti gli atti dovuti. Il 23 giugno, per la seconda volta in poche settimane, ho incontrato Emilio Gatto, Direttore Generale del Ministero delle Politiche Agricole, Alimentari e Forestali (MIPAAF), che si occupa, tra le altre cose, della promozione dell’ippica. Mi ha spiegato le ragioni per le quali il Ministero non può erogare, al momento, i fondi necessari a garantire lo svolgimento delle gare a Livorno: in sostanza la documentazione inviata da Livorno Galoppo risulta incompleta: manca infatti il contratto di sub concessione tra Alfea e la stessa Livorno Galoppo. L’ex presidente Tabone ha chiesto garanzie sui fondi ministeriali prima di firmare la sub concessione. Ma questa garanzia non può arrivare se non a seguito della sigla del contratto. Insomma, un cane che si morde la coda. Sono convinto però che se ciascun soggetto coinvolto ammorbidirà le proprie posizioni, si potrà trovare un accordo definitivo per uscire da questa impasse. Io continuerò al lavorare in questa direzione in prima persona, come ho sempre fatto fino a questo momento. Nel frattempo anche Giuseppe L’Abbate, deputato del M5S, si è reso disponibile ad esercitare pressioni sul MIPAAF affinché possa accogliere la documentazione completa che gli verrà fornita, seppur in ritardo”.

Riproduzione riservata ©

8 commenti

 
  1. # marco65

    chiamate micol paladina della giustizia del caprilli ci pensa lei..

  2. # corinna

    Si potrebbe organizzà le corse degli assessori all’ippodromo quest’estate…quanto me lo date Nogarinne vincente?

  3. # fabio1

    “..ho deciso di metterci la faccia…, in prima persona….” Ora? I problemi del Caprilli ci sono da prima della campagna elettorale di due anni fa. fin’ora sono stati fatti solo palliativi tanto per riempire le pagine di giornale?

  4. # mario cioni

    “deputato del M5S, si è reso disponibile ad esercitare pressioni sul MIPAAF affinché possa accogliere la documentazione completa che gli verrà fornita, seppur in ritardo”, insomma una bella raccomandazione clientelare, alla faccia del Vento Nuovo!

  5. # marco65

    ma basta dehhhh ma vi siete fissati con l’ippodromo??? Ci sono 2000 persone delle quali giocano in 10…gli altri bimbetti casino, cani a giro urli e pettegoli vari. Al limite d inverno freddo corse e appassionati veri che almeno giocano

  6. # maicol

    la realtà è che nogarin in due anni non ha fatto niente , nè per l’ippodromo nè per altre partite sospese (tipo l’ospedale) e non c’è di peggio, per far degenerare le situazioni

  7. # enrico

    Basta con le scommesse, gli imbrogli rovinafamiglie lo sfruttamento degli animali, è arrivata l’ora di finirla, dopo anni in cui i gestori si sono riempiti i portafogli anziché fare le manutenzioni ora si svegliano che bisogna cacciare fuori qualche milione per ripristinare l’ippodromo, ci dovevate pensare prima , basta dare i soldi dei cittadini ai soliti truffatori ora ci si mettano anche i 5 stelle addirittura per vie traverse con le solite raccomandazioni … buffoniiiii

  8. # marco pepe

    prova