Cerca nel quotidiano:


Ippodromo, spiragli di apertura per l’estate

Il sindaco Salvetti ha scritto una lettera al Ministero ella quale ha richiesto l’autorizzazione di sette giornate di corsa, da disputare tra luglio e agosto

Sabato 16 Gennaio 2021 — 10:07

di Letizia D'Alessio

Mediagallery

Nei prossimi giorni arriveranno in città gli emissari del Ministero delle politiche agricole e dell’Unire per fare un sopralluogo. Salvetti: "Faremo il possibile per riportare le corse in città"

Ci si era già provato nel 2020, ma è arrivata la pandemia a bloccare tutto e così, oggi, in attesa di tempi migliori si ritenta nuovamente a fare riaprire i cancelli dell’ippodromo Caprilli, chiusi ormai da qualche anno. Il sindaco Luca Salvetti non ha mai nascosto la sua volontà di riportare corse, cavalli e livornesi nell’impianto del viale Italia e così negli scorsi giorni ha scritto una lettera, indirizzata al Ministero dell’Agricoltura e più precisamente al dipartimento che si occupa degli ippodromi, nella quale ha richiesto l’autorizzazione di sette giornate di corsa, da disputare tra luglio e agosto. Tra le gare sono state reinserite le competizioni storiche della nostra città, come la Coppa del Mare, il Criterium Labronico e il Trofeo Livorno. Il Comune è ancora in attesa di conferma da parte del ministero, ma ciò che al momento interessa è progettare e ripartire con gli interventi per la sistemazione della pista, dei box dei cavalli e del prato.
Poi ci sarà da fare il progetto esecutivo e successivamente scrivere il bando di assegnazione per l’ippodromo. Il nodo principale da sciogliere è infatti chi gestirà l’impianto livornese: “Entro aprile contiamo di avere la società che si occuperà dell’ippodromo – ha detto Luca Salvetti a QuiLivorno.it – e di poter poi così preparare la stagione”. Nei prossimi giorni arriveranno inoltre in città gli emissari del Ministero delle politiche agricole e dell’Unire per fare un sopralluogo. “Noi faremo ciò che dobbiamo fare per far avere a Livorno la sua stagione ippica – ha concluso Salvetti – Sarà sicuramente una corsa contro il tempo in tempo di pandemia, ma ci proviamo”.

Riproduzione riservata ©