Cerca nel quotidiano:


“It’s coming home”. La Festa dell’Unità torna “a casa”, in piazza a Shangai

Sarà un format completamente diverso rispetto a quello degli scorsi anni, non ci saranno infatti ristoranti o stand commerciali ma si potrà mangiare con i servizi di street food presenti, insieme ad alcune associazioni che organizzeranno interventi nelle varie giornate della festa

Mercoledì 25 Agosto 2021 — 08:53

di Letizia D'Alessio

Mediagallery

Per la fine di settembre è previsto un appuntamento come quella di Shangai nel quartiere Salviano, la speranza però è quella di poter tornare nel 2022 anche all’Ardenza

La Festa dell’Unità torna nel quartiere Shangai. Anche per quest’anno il Partito Democratico, a causa della pandemia, rinuncia alla Rotonda e si sposta nei quartieri. Quattro giorni (dal 26 al 29) che avranno un format diverso a quello conosciuto nelle passate edizioni (clicca qui per consultare il programma completo della manifestazione).
“Abbiamo deciso di non fare la festa comunale alla Rotonda – ha spiegato il segretario Federico Mirabelli durante la conferenza stampa di presentazione del 24 agosto – poiché non era programmabile a causa dell’impossibilità di conoscere prima l’andamento della pandemia. Abbiamo cercato di fare una scelta di responsabilità rispetto alla situazione”.
Sarà quindi un format completamente diverso rispetto a quello degli scorsi anni, non ci saranno infatti ristoranti o stand commerciali ma si potrà mangiare con i servizi di street food presenti, insieme ad alcune associazioni che organizzeranno interventi nelle varie giornate della festa. Dopo oltre due anni di amministrazione Salvetti è arrivato il momento di fare un bilancio di questa prima parte di mandato: il momento di farlo è fissato per il giorno 26, quando il sindaco Luca Salvetti e il segretario Mirabelli parleranno dei risultati ottenuti fino ad adesso dall’amministrazione e di ciò che c’è ancora da fare da qui al 2024.
“Sarà l’occasione di parlare dello stato dei piani di recupero dei quartieri nord bloccati dal Movimento 5 stelle. – ha aggiunto Mirabelli – Noi siamo ripartiti col piano di edilizia abitativa”. Si parlerà quindi anche del piano di recupero del quartiere Shangai che deve essere completato, partendo dall’ex Casa del Popolo e dell’area limitrofa, fino all’ex scuola di via Poerio, luogo da rendere di nuovo fruibile”.
Si tratta di una festa, questa, che vuole dare un servizio ai cittadini e al quartiere – ha detto Gabriella Nesi, del Circolo XXV Aprile – e se il format piacerà potremmo pensare magari di replicarlo”. Per la fine di settembre è previsto infatti un appuntamento come quella di Shangai nel quartiere Salviano, la speranza però è quella di poter tornare nel 2022 anche all’Ardenza.

Riproduzione riservata ©