Cerca nel quotidiano:


La Banda Città di Livorno cerca un batterista e musicisti vari

La Banda Città Di Livorno, composta da 40 elementi, cerca batterista e musicisti vari per accrescere le fila (età da 14 a 99 anni). INFO: 392.4181914 (presidente Dino Bettinelli), [email protected]

Venerdì 12 Febbraio 2021 — 10:21

Mediagallery

Purtroppo, come già definita recentemente dal maestro Muti, la banda è diventata il panda della musica, cioè l’animale culturale a rischio di estinzione senza un finanziamento adeguato; nonostante tutto la Banda Città di Livorno (foto di repertorio), che svolge servizio gratuito alla città, continua a resistere e forte dei suoi 40 elementi (flauti, clarinetti, oboe, trombe, tromboni, filicorni,basso tuba, basso elettrico, chitarra, violoncello, percussioni) sotto la direzione del M° Massimo Ferrini continua la sua attività e la sua missione. L’anno appena trascorso, nonostante la crisi sanitaria che come tutti ci ha fortemente limitati, siamo riusciti ad essere presenti il 19 gennaio in piazza Attias per l’anniversario della morte di Piero Ciampi suonando alcuni dei suoi brani più famosi arrangiati dal nostro maestro M.Ferrini, il 26 luglio in piazza Grande per promuovere le domeniche in bici ideate dall’assessora Cepparello, l’8 agosto in via Ricasoli marciando per il festival Livorno al centro, il 30 agosto in piazza Cavallotti per Effetto Venezia. La Banda è una preziosa opportunità per avvicinarsi alla musica in maniera praticamente gratuita grazie alla generosità dei musicisti più esperti che mettono a disposizione il loro tempo e talento, ed è quindi una grande risorsa da sostenere e valorizzare, e deve poter contare sull’aiuto e l’appoggio di chi ha a cuore la cultura del nostro paese. “Chiunque – spiega il presidente della Banda Dino Bettinelli – abbia una minima pratica strumentale e capacità di lettura degli spartiti… stiamo aspettando batteristi e musicisti vari per accrescimento file della banda, sempre alla ricerca della giusta alchimia tra voglia di condividere questa passione e suonare buona musica. Per tutte le altre persone che vogliono apprendere le basi della disciplina musicale stiamo riavviando dei corsi di scuola di banda nei nuovi locali del Gymnasium: corsi molto frequentati negli anni 80-90 e poi interrotti a causa di mancanza di spazi adeguati”.

Cenni storici – La storia bandistica di Livorno risale addirittura al 1600 con l’istituzione del “Commissario delle Bande del Castello di Livorno” nella Fortezza Vecchia sotto il Granduca Ferdinando I De’ Medici e nel corso degli anni personalità come Mascagni e Puccini hanno dato lustro alla banda cittadina livornese. Il compito delle bande era di accompagnare con la loro musica la vita degli italiani, nei momenti belli e in quelli brutti avendo inoltre l’importante ruolo di “juke-box itinerante”, essendo uno dei pochi mezzi di diffusione della musica tanto popolare quanto colta esistente, che permetteva di portarla alla conoscenza delle masse. Ad oggi a Livorno sono 44 anni che è attiva l’associazione di promozione sociale Banda Città di Livorno rifondata nel 1977 da Comune di Livorno, Provincia e Istituto Musicale “P. Mascagni” (tutt’ora soci della banda), nata nel solco della tradizione legata alla antica “Banda Cittadina Livornese”, associazione che ha l’intento di promuovere e divulgare la musica a livello popolare.

Riproduzione riservata ©