Cerca nel quotidiano:

Condividi:

La fiera turistica internazionale arriva per la prima volta a Livorno

Venerdì 30 Settembre 2022 — 07:53

L’evento ha visto la partecipazione di tantissimi tra aziende toscane accreditate e operatori turistici di ogni luogo che, per due giorni (28 e 29 settembre), hanno animato il Terminal Crociere in un dialogo continuo sui prodotti offerti dal territorio

di Giulia Bellaveglia

L’edizione 2022 di Buy Tuscany e Sharing Tuscany, la fiera turistica nazionale e internazionale, ha reso Livorno protagonista nel mondo quale città ospitante per la primissima volta nella storia della manifestazione. L’evento, organizzato da Toscana Promozione Turistica in collaborazione con Regione Toscana, Comune di Livorno, Comune di Collesalvetti, Comune di Capraia, Cooperativa Itinera, Fondazione Lem, Fondazione Goldoni, Conservatorio Mascagni, Società Eventi Italia e numerose associazioni di categoria, ha visto la partecipazione di tantissimi tra aziende toscane accreditate e operatori turistici di ogni luogo che, per due giorni (28 e 29 settembre), hanno animato il vasto salone del Terminal Crociere in un dialogo continuo sui prodotti offerti dal territorio.
“Saremo pienamente disponibili ad ospitare di nuovo la manifestazione quando ci verrà chiesto – afferma l’assessore al commercio e al turismo Rocco Garufo – Questi luoghi cominciano ad essere richiesti dai turisti, ecco perché è necessaria un’informazione che integri e rilanci l’intera area”. “Nei decenni precedenti questa città è stata troppo lontana dall’immagine della Toscana del turismo – commenta il sindaco Luca Salvetti – Qualcosa che ha pesato e che non ha mostrato Livorno per quello che è: un’indubbia forza di traino regionale anche dal punto di vista economico. Siamo sempre stati luogo di frontiera per spostarsi da una parte all’altra, ma adesso abbiamo deciso di cambiare, di venderci nell’intero territorio e lo abbiamo fatto con attraverso gli eventi cercando di attrarre più persone possibili”.
All’incontro istituzionale hanno preso parte anche molti rappresentanti delle realtà sostenitrici, Claudia Pavoletti, vicepresidente della Fondazione Lem e il direttore di Toscana Promozione Turistica Francesco Tapinassi che ha voluto ricordare come “un evento del genere si realizza soltanto se ci si trova a collaborare con una grande staff, che abbiamo trovato a tutti gli effetti in questa amministrazione comunale”.

Condividi:

Riproduzione riservata ©