Cerca nel quotidiano:


La piazza si trasforma in una galleria d’arte a cielo aperto

Un "blitz artistico" notturno ha trasformato piazza della Vittoria in un vero e proprio museo en plein air tutto da vivere percorrendone il perimetro delle sue due facce

Venerdì 22 Maggio 2020 — 12:05

Mediagallery

L'iniziativa prende l'hashtag di #iomanifesto e si pone l'obiettivo di colmare, con delle installazioni artistiche, gli spazi vuoti lasciati a causa del Coronavirus, sui luoghi deputati alle pubbliche affissioni comunali

Una vera e propria galleria d’arte a cielo aperto. E’ in questo che si è trasformata, nottetempo, piazza della Vittoria (meglio conosciuta da tutti in città come piazza Magenta) in seguito ad un blitz artistico effettuato da un collettivo di creativi, designer, pittori, fotografi e illustratori (clicca sul link in fondo all’articolo per consultare la fotogallery di tutte le opere esposte).
Una vera e propria esplosione di colori e significati che si sono adagiati sopra gli ormai sfitti (a causa del lockdown) spazi riservati alle inserzioni pubblicitarie comunali. Così ecco che tra i chiaroscuri che disegnano le fronde degli alberi, spunta una vero e proprio museo da vivere passeggiando en plein air su entrambe le “facce” della piazza percorrendone la cornice esterna.
Un hashtag #iomanifesto contraddistingue l’iniziativa. “Il Coronavirus ha portato alle sospensioni delle attività culturali – si legge in calce ad alcune opere affisse -e a causa di questo arresto sono rimasti vuoti gli spazi dedicati alle pubbliche affissioni. In attesa che i nuovi manifesti pubblicitari siano attaccati, perché non riempire questi spazi di nuovi contenuti? Il Coronavirus impedisce la ripresa degli eventi estivi, ma altri messaggi possono essere lasciati a chi oggi è finalmente tornato a riappropiarsi di questa piazza”.
Così ben 24 manifesti campeggiano lungo il perimetro tra gente che corre, bambini che vanno in bici e cittadini che pigri frescheggiano sotto le fronde.
E poi c’è anche uno spazio volutamente lasciato vuoto che, già in queste ore, sta iniziando a riempirsi con un altro slogan: “TUMANIFESTI, questo spazio è a tua disposizione per comunicare quello che vuoi. Ora tocca a voi!”.
Il commento dell’assessore alla Cultura, Simone Lenzi – Come Amministrazione comunale non possiamo che condannare l’affissione abusiva – commenta l’assessore alla Cultura Simone Lenzi – ma allo stesso tempo non possiamo che esprimere  il massimo apprezzamento per quella che del tutto a sorpresa, si è trasformata in una mostra d’arte a cielo aperto, gratuita e fruibile liberamente da tutti. Una mostra strepitosa, oltretutto, che colora Livorno in un momento nel quale le manifestazioni culturali e spettacolari sono state tutte sospese a causa dell’emergenza sanitaria. E che ha reso belli gli spazi pubblicitari rimasti vuoti in questi mesi tanto pesanti per tutti. Per questo invito l’autore o gli autori a contattarci – conclude Lenzi – per studiare insieme forme di collaborazione. La città ha bisogno di attacchi di arte come questo”.

Riproduzione riservata ©

7 commenti

 
  1. # Nico

    Bellissimo!!! Bravi, ottima iniziativa…siamo ancora vivi !!

  2. # Mikele

    Hanno reso sicuramente più bella e interessante la piazza!!

  3. # Maria Elena

    Bella questa creatività a Livorno, sarebbe bello trasformare i manifesti in magliette e altro merchandaising e anche poter acquistare i manifesti in vari formati nei negozi

  4. # marco Susini

    Bravi! Livorno ha bisogno dell’arte contemporanea

  5. # Gino

    Semplicemente, BRAVI

  6. # Ale

    Diamo continuamente prova di quanto siamo creativi e di quanta capacità c’è di riprendere ed essere migliori di tutti, cerchiamo di sfruttare queste qualità per rendere questa città più bella, impariamo ad amarla e a migliorarla, sarà un bene per tutti.

  7. # ANDREA

    Complimenti, belli davvero

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Dichiaro di aver letto, ai sensi dell'art. 13 D.Lgs 196/2003 e degli art. 13 e 14 del Regolamento (UE) 2016/679, l'Informativa sulla Privacy e di autorizzare il trattamento dei miei dati personali.
Il commento e il nick name da lei inseriti potranno essere pubblicati solo previa lettura da parte della redazione. La redazione si riserva il diritto di non pubblicare o pubblicare moderandolo sia il commento che il nick name. Se acconsente prema il bottone qui sotto “commenta l’articolo”.