Cerca nel quotidiano:


La Rosa e Ardenza, rivoluzione viabilità

Ecco tutte le modifiche alla viabilità entrate in vigore nei due quartieri strada per strada

Mercoledì 14 Marzo 2018 — 07:45

Mediagallery

Sono entrati in vigore, martedì 13 marzo, gli interventi di miglioramento della sicurezza stradale e ottimizzazione della mobilità nella zona tra la Rosa e Ardenza.
La nuova viabilità prevede l’istituzione della “zona 30” e l’istituzione di nuovi sensi unici nelle strade comprese nel rettangolo delimitato da via delle Abetelle, via dell’Agave, via degli Scarronzoni e via Tommasi.

Queste, nel dettaglio, le misure previste nella specifica ordinanza:
• istituzione della zona 30 in via dell’Agave, via Danesi, via delle Abetelle, via delle Ortensie, via delle Regate e nel tratto di via degli Scarronzoni da via Danesi a via Tommasi;
• senso unico di marcia nel tratto di via dell’Agave compreso tra via Bat-Yam e via delle Abetelle (nella direzione da via Bat-Yam a via delle Abetelle);
• senso unico nel tratto di via dell’Agave compreso tra via degli Oleandri e via delle Abetelle (direzione da via degli Oleandri a via delle Abetelle);
• senso unico nel tratto di via delle Abetelle compreso tra via dell’Agave e via Danesi (direzione da via dell’Agave a via Danesi);
• senso unico nel tratto di via delle Abetelle compreso tra via Angiolo Tommasi e via Danesi (direzione da via Tommasi a via Danesi);
• senso unico in via Danesi, nella direzione da via delle Abetelle a via degli Oleandri;
• senso unico nel tratto di via degli Scarronzoni compreso tra via Danesi e via Tommasi (nella direzione da via Danesi a via Tommasi);
• senso unico in via delle Ortensie, in senso orario (con ingresso dal lato est della strada);
• istituzione del “dare precedenza” in via Danesi all’intersezione con via degli Oleandri;
• istituzione del “dare precedenza” in via degli Scarronzoni all’intersezione con via Tommasi;
• istituzione del “dare precedenza” in via delle Ortensie all’intersezione con via degli Scarronzoni (per i veicoli che si immettono in via degli Scarronzoni con provenienza da via delle Ortensie lato est);
• istituzione del “dare precedenza” in via delle Regate all’intersezione con via degli Scarronzoni.

Queste misure sono state decise dal Comune in risposta alle numerose segnalazioni e istanze dei cittadini che manifestavano disagio e insicurezza, sollecitando interventi di razionalizzazione della viabilità finalizzati principalmente a una maggiore sicurezza. Quello che parte oggi all’Ardenza è il secondo intervento di questo tipo, dopo le modifiche che a fine febbraio hanno interessato la zona San Jacopo, nel rettangolo compreso tra via Lepanto e via Brin.

La prossima settimana partirà il terzo intervento, quello in zona Matteotti-Cappuccini, che avrà profonde conseguenze sulla viabilità cittadina, grazie alla creazione delle due direttrici corso Mazzini-piazza Matteotti e piazza Matteotti-piazza Attias. Infatti, Borgo Cappuccini sarà reso transitabile in entrambi i sensi di marcia per l’intero tratto che va da corso Mazzini a via del Bosco. Da corso Mazzini si potrà quindi svoltare in Borgo Cappuccini e raggiungere direttamente piazza Matteotti.
Inoltre, da piazza Matteotti si potrà arrivare in linea retta fino a piazza Attias, grazie all’inversione del senso di marcia nel tratto di via Roma che va da piazza Matteotti a via del Bosco.

(in allegato la planimetria della nuova viabilità in zona Ardenza)

Riproduzione riservata ©

17 commenti

 
  1. # Massimo

    Bravi così la fila dal semaforo di piazza Matteotti arriverà in corso mazzini

    1. # CIUCO74

      Ottimo così via degli Oleandri diventa un’autostrada……qualcuno lo sa che c’è il più grande parco pubblico della zona? Si continua a convergere tutto li!!! Finché non succede un incidente grave ,al solito, per poi correre ai ripari!!! Non è mai successo niente in quelle strade doppio senso….perchè si fanno queste modifiche…come le giustificate?

  2. # Nerd

    Conoscendo la politica in corso è evidente che le “zona 30” serviranno per far cassa con quelli che andranno a 35. Guarda caso che detta area viene fatta proprio in strade dove per la loro natura è difficile andare a 30.

    1. # Giulia

      Dai! Ce la puoi fare a ridurre la tua velocità a 30 km/h non è difficilissimo. Se riesci a capire che le auto devono stare attente ai pedoni, realizzerai una buona pratica di comportamento tra automobilisti e pedoni.

  3. # Dredd

    Manca il nome del progettista sul progetto…vogliamo sapere nome e cognome del colpevole quando rimarremo imbottigliati nel traffico grazie a queste persone con esperienza su simcity

    1. # u8go nogarin sono otto

      uno dei 5S…..che ormai sono ridotte a una

  4. # bravissimi

    Come al solito l’Assessore Vece ed i suoi uffici prima decidono e mettono in atto, poi lo comunicano alla cittadinanza senza sentire suggerimenti e riflessioni di chi vive sul territorio!

    1. # cappuccino

      E’ la democrazia a 5 stelle, bellezza.

      1. # bravissimi

        La differenza tra me e te è che io sono andato a dirglielo in faccia alla riunione di ieri !

        1. # Dredd

          …ed è servito a qualcosa?

  5. # leonardo

    in altra zona, sarebbe opportuno invertire la marcia in via Sproni est, inconcepibile che da corso Amedeo bisogna fare il giro da Cisternone-Repubblica

  6. # UN ABITANTE

    SPERO CHE IL RESPONSABILE DELLA VIABILITA’ LIVORNESE NE PRENDA ATTO E VADA A VEDERE DI PERSONA LA SITUAZIONE …. CI VORREBBE UN BEL SENSO UNICO ANCHE IN VIA BIKONACKI…LE AUTO PARCHEGGIATE AMBEDUE I LATI NON PERMETTANO DI FAR PASSARE DUE AUTO CONTEMPOREANAMENTE…..GRAZIE

  7. # Morchia

    Ancora con queste inutilissime zone 30 che non servono ad altro che a fare multe ed aumentare l’inquinamento…

  8. # Andrea

    Davvero un intervento inutile. Peggio, dannoso!
    E comunque, anche la viabilità di via LLoyd è stata modificata, anche se non previsto nel progetto.

  9. # bob

    In Borgo ci sono le scuole del Santo Spirito, che all’ora di entrata e uscita dei bambini c’è il caos nonostante il senso unico, figuriamoci con il doppio senso di marcia.

  10. # Carla

    Accontentare tutti………..giudicare senza verificare l’efficacia…..un classico!!!!!

  11. # Luca

    Se le Zone 30 fossero realizzate con il VERO concetto delle Zone 30 allora avrebbero un senso…il problema è che si limitano a mettere un semplice cartello e via!…Inutile praticamente…