Cerca nel quotidiano:


Toscana in zona rossa da domenica 15 novembre. Le FAQ

Nel tardo pomeriggio di venerdì 13 novembre, con la firma definitiva del ministro della Salute, sono diventate 7 le regioni italiane a "rischio massimo"

Venerdì 13 Novembre 2020 — 16:31

Mediagallery

Sul sito del Governo, a cui vi rimandiamo tramite questo link: https://bit.ly/36BY60K, tutte le informazioni utili sulle FAQ relative alle tre zone: gialla, arancione e rossa

La nostra Toscana entra in zona rossa a partire da domenica 15 novembre. Dopo le notizie che si sono susseguite a partire dalle 16 di venerdì 13 novembre sui siti web dei maggiori quotidiani di tutta Italia è stato proprio il governatore della nostra regione, Eugenio Giani, a dare la notizia dell’ufficialità del cambio di “colore” della Toscana con una diretta sulla sua pagina Facebook trasmessa intorno alle 20,15.
Con la firma del ministro della Salute arrivata solo nel tardo pomeriggio di venerdì 13, diventano così 7 le regioni a rischio massimo: Calabria, Lombardia, Piemonte, Provincia di Bolzano, Val d’Aosta, Campania e Toscana per l’appunto che, in base ai dati della settimana dal 2 all’8 novembre, si sono guadagnate la colorazione relativa alla massima allerta.
Sul sito del Governo, a cui vi rimandiamo tramite questo link: https://bit.ly/36BY60K, tutte le informazioni utili sulle FAQ relative alle tre zone: gialla, arancione e rossa.
“Questa volta devo dirvi – ha commentato Giani in streaming – che non nascondo sorpresa e amarezza. Vedevo che negli ultimi giorni i dati tendevano ad un cauto ma graduale miglioramento. Oggi non mi sarei aspettato questa notizia che ci pone in zona rossa. Ho espresso così i miei sentimenti al ministro Speranza. Sono un uomo delle Istituzioni e rispetterò queste decisioni. Ma ho espresso le mie perplessità: il provvedimento restrittivo imposto, infatti, riguarda i dati che vanno da domenica 1 a domenica 8 novembre. Saremo vicini a tutti e con questi dati positivi che stanno maturando negli ultimi tre o quattro giorni – chiosa il presidente Giani – riusciremo a tornare in una situazione di minor restrizione quanto prima”.

Riproduzione riservata ©