Cerca nel quotidiano:


“L’amore conta”, la storia di lotta e passione del recordman Mauro Martelli

Svariati titoli italiani, record mondiali e medaglie internazionali, ma la battaglia più grande Mauro Martelli l'ha vinta contro il cancro. Nel libro "L'amore conta" la sua storia di speranza

Sabato 17 Ottobre 2020 — 08:59

di Chiara Montesano

Mediagallery

Un libro scritto con cuore e testa che parla di sacrificio, di speranza, di lotta e che vuole dare la forza di andare avanti a chi vive queste situazioni

“L’amore conta, conosci un altro modo per fregar la morte?” questa frase della celebre canzone di Ligabue ha ispirato il titolo del libro di Gabriele Benucci, “L’amore conta” presentato venerdì 16 al teatro Lazzeri.
L’amore conta è un libro che parla di amore, di sacrificio, di speranza, di forza, di lotta; è la storia di Mauro Martelli, canottiere livornese vincitore di numerosi titoli italiani e internazionali e detentore di svariati record mondiali che ha lottato e vinto la sua battaglia contro il cancro e da anni si dedica ad aiutare gli altri grazie alla sua associazione Sportlandia.
Questo libro è nato dall’esigenza di far conoscere la sua testimonianza e dare una speranza a tutti coloro che si trovano nella situazione in cui si è trovato Mauro nel 2012. Per questo motivo la Regione Toscana ha deciso di stampare il libro e distribuirlo gratuitamente. Il consigliere regionale del Partito Democratico Francesco Gazzetti, presente alla presentazione,  ha preso a cuore la storia di Martelli e ha portato l’idea alla regione per poter dare vita all’opera. Si aspetta adesso nella realizzazione dell’opera digitale e formato Kindle per poterla far arrivare a più persone e una volta tradotto verrà mandato alle università di Los Angeles e Boston grazie alla collaborazione degli oncologi degli ospedali di Pisa e Padova che collaborano con le due città americane.
Nel 2018 Martelli ha ricevuto un’importante onorificenza, la stella di bronzo del Coni al merito sportivo; il delegato provinciale del Coni di Livorno Giovanni Giannone ha spiegato che le stelle del Coni vengono datea poche persone che hanno ottenuto medaglie importanti ma per Mauro il discorso è stato diverso “ho fatto la proposta non per i risultati, ma per quanto aveva dato come messaggio allo sport“.
Nel libro si parla anche della “sfida nella sfida” che ha affrontato il canottiere livornese quando ha deciso di competere ai Campionati Italiani di Indoor Rowing mentre stava facendo la chemioterapia. Sembrava un’impresa quasi impossibile, ma Mauro e i suoi compagni di staffetta hanno vinto il titolo a dimostrazione che la forza di volontà può tutto.

Riproduzione riservata ©