Cerca nel quotidiano:


“Lana”, lo yacht of the year di 107 metri costruito in città

Il panfilo, firmato Benetti, è uno dei più emozionanti del panorama nautico anche per il sistema di propulsione ibrida diesel-elettrico con cui è alimentato, per la grande piscina, per la piattaforma dedicata all’atterraggio e al decollo dell’elicottero, per la Spa, e per un considerevole numero di yacht-toys e tender

Giovedì 25 Giugno 2020 — 19:03

Mediagallery

Con 8 cabine, di cui 7 vip, situate sul Main Deck, “Lana” accoglie 12 ospiti che saranno coccolati da un equipaggio composto da 34 persone. Lo yacht offre ai suoi ospiti una grande piscina sul Sun Deck, una lussuosa Spa con hammam, palestra e stanza massaggi, un pianoforte a coda e una piattaforma per l’elicottero

Benetti annuncia la consegna di FB277 “Lana”, giga yacht di 107 metri di lunghezza con scafo in acciaio e sovrastruttura in alluminio (clicca sul link al pdf in fondo all’articolo per consultare la scheda tecnica dello yacht). Gli interni e gli esterni di “Lana” che ha un baglio di 15,2 metri e una stazza lorda di 3.900 tonnellate, sono stati realizzati dai designer e dagli architetti di Benetti. “Lana” è uno degli yacht più emozionanti del panorama nautico anche per il sistema di propulsione ibrida diesel-elettrico con cui è alimentato, per la grande piscina, per la piattaforma dedicata all’atterraggio e al decollo dell’elicottero, per la Spa, e per un considerevole numero di yacht-toys e tender. L’Armatore ha scelto Imperial in qualità di Rappresentante e Build Supervisor.
Dopo la consegna ufficiale del 18 giugno, Benetti si sta occupando degli ultimi dettagli prima che “Lana” lasci definitivamente Livorno. Per soddisfare la richiesta dell’armatore di aggiungere due wing station Kongsberg, all’avanguardia per complessità e innovazione, lo yacht è rimasto in cantiere durante tutto l’inverno.
È stato il cliente in persona a elogiare il lavoro compiuto su “Lana” non appena sono state portate a termine le sue ultime richieste. “Sono assolutamente soddisfatto del lavoro svolto da Benetti e Imperial insieme – ha detto il cliente – Lana rappresenta l’eccellenza nell’arte di costruire giga yacht dove ogni caratteristica tecnica, ogni elemento estetico, ogni singolo dettaglio è stato eseguito alla perfezione. Sono orgoglioso della strada fin qui percorsa. Abbiamo dato dimostrazione di un nuovo standard nell’industria nautica italiana”.
Con la supervisione a distanza dei produttori inglesi, norvegesi e svedesi, i tecnici del cantiere di Livorno hanno realizzato un collaudo straordinario e messo a punto un servizio di apparecchiature tecnologicamente molto avanzate.  Un lavoro all’avanguardia se pensiamo che si sono svolti test da remoto anche per effettuare verifiche su aspetti puramente tecnici. “Lana” è uno dei tre giga yacht superiori ai 100 metri realizzati recentemente dal cantiere italiano, e dimostra che Benetti ha già varcato la soglia di una nuova era nella costruzione italiana dei grandi yacht, confermando il clamoroso successo della prima Giga Season.
“Lana” nasce dall’eredità che Benetti negli anni ha costruito in termini di tecnologia pionieristica, rimarchevoli collaborazioni nel campo del design, standard elevati ed iconica eleganza.
Non è un caso che “Lana” abbia già vinto il premio “Yacht of the Year” dedicato alle imbarcazioni superiori ai 270 piedi (sopra gli 82 metri) durante la scorsa edizione dei World Yachts Trophies organizzata a Cannes.
“Siamo molto orgogliosi di aver consegnato un altro giga yacht durante la Giga Season – ha commentato il presidente di Benetti, Paolo Vitelli – Con la sua straordinaria qualità e con il suo stile, Lana è un esempio di eccellenza, una vera icona del Made in Italy. Voglio ringraziare particolarmente l’armatore che ha dato fiducia a Benetti per questo progetto. Siamo contenti di aver rispettato ogni sua aspettativa”.
Dalle proporzioni degli esterni così equilibrate agli interni sontuosi, “Lana” è il frutto della progettazione del gruppo di design di Benetti. L’architettura navale è firmata da P.L.A.N.A. – PierLuigi Ausonio Naval Architecture. Spinta da due motori ibridi diesel-elettrico da 2,800 kW ciascuno, lo yacht ha una velocità massima di 18,5 nodi e un’autonomia di 5.500 miglia a 12 nodi.
Un’esperienza straordinaria a bordo – Con 8 cabine, di cui 7 vip, situate sul Main Deck, “Lana” accoglie 12 ospiti che saranno coccolati da un equipaggio composto da 34 persone. Sul ponte di comando, la cabina armatoriale a tutto baglio è il gioiello di bordo, caratterizzata da un design di lusso contemporaneo e dotata di due terrazze con una magnifica vista sul mare. Lo yacht offre ai suoi ospiti una grande piscina sul Sun Deck, una lussuosa Spa con hammam, palestra e stanza massaggi, un pianoforte a coda e una piattaforma per l’elicottero.
La sirettrice di Imperial, Julia Stewart, ha dichiarato: “Aver preso parte alla consegna del secondo superyacht di oltre 100 metri di lunghezza mai realizzato da Benetti è un motivo di vanto da condividere con il Canteiere. È stato un piacere collaborare ancora una volta con squadre altamente professionali in un’atmosfera così dinamica e propositiva. Con soffitti che raggiungono i 2,7 metri di altezza, Lana è uno yacht audace, unico, elegante e aggressivo che regala la perfezione di un’esperienza in mare e momenti indimenticabili a bordo.
“Lana” da oggi fa parte della flotta della Charter Central Agency, e presto salperà per esplorare mete da sogno. L’incredibile fascino di “Lana” le assicurerà sicuramente un grande successo anche grazie al magnifico lavoro svolto da Imperial che ringrazio per la dedizione con cui riesce sempre a trasformare il sogno del cliente in realtà.

Riproduzione riservata ©