Cerca nel quotidiano:


L’idea dei commercianti: “Natale? Sosta gratis in centro per favorire lo shopping”

La proposta di Confcommercio e Confesercenti avanzata all'amministrazione comunale: parcheggi gratuiti per gli acquisti natalizi

lunedì 05 novembre 2018 11:05

Mediagallery

Halloween è ormai passato e, sebbene nel suo piccolo abbia portato colori ed iniziative in varie parti del centro città fuori e dentro le vetrine dei negozi, ora tutti i commercianti guardano dritto al Natale (nella foto di Simone Lanari l’abete installato in piazza Grande lo scorso dicembre): il periodo più importante per lo shopping che il sistema italiano conosca e che, se non cambia qualcosa, “rischia di sancire la morte di centinaia di imprese”, sottolineano dalle associazioni di categoria cittadine Confesercenti e Confcommercio.
“Sul tema più generale della mobilità da lunghissimi mesi portiamo avanti la battaglia per una sua revisione complessiva, senza urlare ma attraverso incontri con gli uffici competenti e con l’orecchio sempre puntato ai bisogni delle imprese  – dichiarano all’unisono i due direttori di Confesercenti, Alessandro Ciapini, e Confcommercio, Federico Pieragnoli – che rimetta in discussione aspetti centrali del Piano della Mobilità che ad oggi hanno avuto effetti drammatici su alcune categorie di imprese. In particolare le vicende legate all’implementazione del Piano della Mobilità hanno dato adito, nelle ultime tre settimane, a forti contestazioni ed a preoccupanti aggiornamenti sull’andamento delle vendite – e quindi degli incassi – di numerosissime aziende collocate nell’area Cavallotti, Buontalenti, Mercato Centrale e vie collaterali. Ecco perché sentiamo l’esigenza di fare una proposta semplice ma concreta: parcheggi gratuiti in centro per incentivare l’afflusso di clienti nel periodo di Natale”.

ALESSANDRO CIAPINI, CONFESERCENTI

“Già altre città, in Toscana ed in Italia, hanno adottato decisioni simili, ciascuna trovando una soluzione adeguata e condivisa ma sempre nell’interesse non solo delle imprese ma della città stessa che, vissuta, animata e frequentata torna ad essere quel luogo vivo e sicuro che tutti vogliono – proseguono in una nota Pieragnoli e Ciapini – Il centro città a Livorno rischia di soccombere sotto il peso e gli effetti di un Piano della Mobilità fatto senza l’adeguato confronto con le associazioni di categoria ed ora che gli effetti stravolgenti si cominciano a far sentire, almeno che l’amministrazione dia un piccolo ma fondamentale segnale che vuole aiutare il commercio in centro a meno che, invece, non si voglia che le persone, invece di venire al mercato in centro, vadano a certi nuovi mercati aperti nei grandi centri commerciali dove si parcheggia gratuitamente”.

FEDERICO PIERAGNOLI, CONFCOMMERCIO

Confesercenti e Confcommercio hanno quindi formalizzato la loro proposta di parcheggi gratuiti in centro all’amministrazione ed ora si attendono un riscontro. “Ammesso che la sopravvivenza delle imprese del commercio nel centro città sia ancora una priorità del programma politico di questa amministrazione – concludono Ciapini e Pieragnoli – sebbene stentiamo a crederlo visto l’accanimento che, per il tramite di stalli blu, multe e soppressione di stalli per i motorini è stato portato avanti negli ultimi mesi. Sarebbe importante la possibilità di offrire ai clienti dei negozi, nelle modalità e nelle fasce orarie che potremmo definire tutti insieme, la sosta gratuita per lo shopping natalizio sarebbe senz’altro un segnale concreto di stare lavorando anche per i commercianti”.

Riproduzione riservata ©

39 commenti

 
  1. # SPILLO

    SAREBBE COSA SAGGIA!! DATO CHE 2 ORE DI SOSTA SABATO MI SONO COSTATE 4.70€… CREDO CHE A QUESTE CIFRE SARA’ DIFFICILE ANDARE IN CENTRO A FARE SPESE!

    1. # Gino

      Idea giusta ed interessante. Vediamo da che parte stà l’amministrazione comunale.
      Sostenere l’economia e in vita il centro, oppure finirlo di ammazzare, allontannado gli acquirenti ed i cittadini verso i grandi magazzini della periferia e di altre città?
      Le precedenti amministrazioni hanno la colpa di aver annientato il centro.
      Questa però, che aveva l’occasione di risollevarlo, non ha fatto niente, se non aumentare il costo dei parcheggi, nascondendosi dietro la dichiarata volontà di salvarlo.
      Le città, i loro centri storici, non si salvano aumentando il costo dei parcheggi che servono a fare cassa.
      Se si vogliono salvare, si creano grandi aree pedonali, dove sia un piacere vivere la quotidianità.
      Allo stesso tempo, si creano delle aree di parcheggio periferiche, GRATUITE, e dei servizi di collegamento diretto con il centro. In questo modo, le auto, non sporcheranno, non inquineranno, e non rovineranno più il centro città.
      Al contrario, val la pena, lasciare libertà di parcheggio.
      Ma se invece si dichiara di voler limitare l’afflusso di auto in centro, e al contampo si creano nuovi stalli blu e se ne aumenta il costo orario, più che di fronte alla volontà di tutelare la città, siamo di fronte all’ipocrisia pura, il cui fine è solamente fare cassa.

      1. # Sole

        Bravo, hai centrato in pieno il problema. D’accordissimo con te. Il centro va chiuso punto e basta.

        1. # ug8o nogarin sono 8

          ma cosa chiudi se un ci passsa piu nessuno…si passa tutti da du vie rimaste percorribili. o un lo vedi
          che barba mette mattonelle dappartutto. Apri tutte le strade e vedrai che limquinamento va a zero.

        2. # per ora buio

          Sole, togli la nebbia che hai davanti, così illumini la tua strada…

  2. # Stalino

    ma mettere i parcheggi fuori dal centro gratuiti con autobus gratuiti mattina pomeriggio e sera no?

  3. # Morchia

    Ottima proposta. Ma non ci credo nemmeno se lo vedo, anche perchè il mancato introito del gestore del servizio chi lo ripagherebbe?

    1. # emilio

      ottima osservazione! Ma perché non ci pensano i commercianti a pagare il parcheggio al cliente?

      1. # marco62

        Ma perché non gli facciamo pagare anche l’aria che si respira? Occorrerebbe solo creare parcheggi anche in città vedi il parcheggio dell”Odeon a cifre congrue e non a livelli di strozzinaggio. Smettiamola con i falsi idealismi di rendere la città pulita dall’inquinamento, niente di più falso con rotatorie assurde e restringimento di carreggiate non si fa altro che congestionare il traffico rallentandolo e facendolo solo stazionare , invece di fluidificarlo e farlo transitare più velocemente per entrare ed uscire dalla città.

        1. # emilio

          io all’odeon ci vado gratis grazie ai ticket omaggio di TIGER… Come del resto presso il negozio Voglia di natura di p.za mazzini che regala il parcheggio sotterraneo di Porta a mare ai propri clienti.

  4. # Purolivornese

    IO PROPORREI ALMENO NEL MESE DI DICEMBRE PARCHEGGIO LIBERO..

  5. # adriano

    si cosi ingolfiamo il centro come 20 anni fa, mettiamo magari delle tariffe agevolate o convenzioni con i negozi che potrebbero pagare parte del parcheggio loro e poi cosi i posti girano e si liberano e i parcheggi son gratis col cavolo che si trova posto

  6. # nadia

    ieri domenica volevo andare in centro in autobus da viale della libertà: biglietti dell’autobus non reperibili in ben sette tra tabaccherie e rivendite di giornali incontrate durante il tragitto a piedi. Eravamo in due e tra andata e ritorno, acquistandoli sul mezzo avremmo speso 10 euro. Anche questo incentiva e aiuta il commercio in centro!

    1. # aggiornati

      Se non aveva lasciato a casa lo smartphone lo poteva acquistare semplicemente anche con un sms !

      1. # Eli

        Aggiornati tu non è che via sms il biglietto lo regalano, 1.80 il biglietto più il costo sms (che con whatsapp ora pochi hanno compresi nel piano tariffario) morale 1.80X4=7.20 più costo sms insomma meno di 10 euro ma pur sempre una bella cifra

      2. # Enrico

        Ma non doveva essere gratis l’autobus…

      3. # fabio1

        Ti rendi conto di cosa stai affermando? Devo avere lo smartphone da almeno 32 giga, i soldi nella scheda, per caricare l’app della CTT per comprare il biglietto dell’autobus?
        Lo devo consigliare a mia madre e mia suocera 70enni….
        va bene la tecnologia, ma è bene che tu ritorni ad avere i piedi per terra.

  7. # Pippo Blu

    in zona “D” hanno tolto 270 posti auto, ed i residenti non sanno più dove parcheggiare; mettere i parcheggi gratis non serve a nulla perchè comunque non parcheggerebbe nessuno. L’unica soluzione sarebbe quella di mettere i trasporti pubblici gratuiti ed aumentare le corse, inoltre aggiungere i mini bus per il Mercato Centrale, Piazza Cavallotti, Piazza della Repubblica e Piazza Cavour.

    1. # Enrico

      In zona K la stessa cosa. Sono le ore 01.20, ho girato mezz’ora senza trovare un buco alla fine l’ho messa lontano da casa ed in divieto di sosta. ATTENZIONE MAI SUCCESSO NEGLI ULTIMI DIECI ANNI, DEVO RINGRAZIARE LA NUOVA FOLLE VIABILITÀ. Che rabbia…..

  8. # maria elena

    scrivete a Babbo Natale!

  9. # Lorenzo65

    Scusate , i residenti a Natale che fanno? Lasciano l’auto fissa parcheggiata, perché altrimenti al ritorno non trovano posto, visto che lo occupano tutti ? Un conto è fare un sabato o un venerdì, un altro tutta la settimana !

  10. # Sandro

    Perché non fanno un accordo con il parcheggio moderno o Odeon? In modo da lasciare alche qualche posto a noi visto che il mercatino ambulante di Natale prende atri posti nella zona c/d già assediata dai furgoni notte e giorno?

  11. # Fausto

    E dovete venire in città con l’autobus ….

  12. # Pippo Blu

    I commercianti del centro potrebbero rimborsare il biglietto dell’autobus in caso di spesa, un biglietto ogni 50 euro di spesa effettuata.
    Sarebbe una bella pubblicità, si toglierebbe il caos di auto e meno inquinamento.
    “Spesa ecologica in Centro Città”

  13. # Stefania

    Si è noi residenti la macchina dove ce la mettiamo,fate delle proposte assurde,andate sa un estremo all altro senza mai trovare una via di mezzo!

  14. # ettoro

    Io invece proporrei a chi continua a lamentarsi dei parcheggi di andare dove il parcheggio non si paga. Non si capisce la necessità di intestardirsi nel fare quello che facevano 10 anni fa. Si puo’ cambiare, il centro non é piu’ li.

    1. # Enrico

      E dove sarebbe il parcheggio dove non si paga? Questi ti fanno pagare anche l’aria che respiri tra un po’

      1. # cicciopatato

        Forse quello dei centri commerciali? Il centro ormai è morto

  15. # Nerd

    L’iniziativa non fa una piega, tuttavia fin quando ci sarà qualcuno che sostiene che le compere si fanno con la bicicletta o con l’autobus, temo che sarà improbabile la cosa.
    La realtà dei fatti è lontana anni luce da queste tesi. Come si può immaginare la gente in bicicletta con i pacchi dei regali sotto la pioggia, al freddo oppure nel pigia pigia del bus.

  16. # Amaranto67

    Il centro è un dormitorio. I parcheggi sono dei residenti e i negozi non servono. Andate a fare la spesa a Pisa.

  17. # Troppabiada

    Hai centrato in pieno il problema.Se vai in centro con un 3500 disel di 15 anni lungo 8 metri basta che paghi il parcheggio e non inquini più.Veri VECE e PIPPO?

  18. # Traf

    Livorno non e’ new york, per andare in centro bastano due gambine volenterose, le auto si possono lasciare benissimo nei parcheggi scambiatori(vedi quello di barriera roma)…insegnate ai vostri figli a fare due passi anziche’ tenerli in auto a giocare ai videogames sgranocchiando patatine. Domenica per due bancarelle in via grande ingorghi da paura perche’ la gente voleva parcheggiare ai 4 mori…

  19. # Sandokan

    Comunque i prezzi che ci sono in centro e sul viale Italia per i parcheggi sono assolutamente fuori mercato, non è possibile per un paio d’ore pagare 5 euro di parcheggio…. magari devi andare dal pediatra con il bambino malato, piove o è freddo, che fai lo porti in autobus? no….lo porto in auto e pago 5…7 o anche 10 euro a sosta…. un operaio o un precario a 1000 euro il mese 40/50 euro il mese di parcheggio vogliono sicuramente dire… autobus a 1,5 euro a biglietto…(aumentato ad inizio anno da 1,2) ci resta altro che la bicicletta e i piedi…
    Ci metti la tassa sull’immondizia più cara d’Italia con topi e scarafaggi che infestano i condomini per via dei bidoni sotto casa….ci metti il traffico aumentato per le piste ciclabili, ci metti che con il passeggino devi fare gimkane tra fango, pozzanghere e marciapiedi dissestati evitando la pista ciclabile perché sennò ti offendono pure…. bene….una città fatta a misura di cittadino!!!

    1. # Enrico

      Purtroppo siamo in mano a questa gente. Pensiamoci alle prossime elezioni. Io mai più cinque stelle

  20. # leoleo1977

    E perché invece di chiedere al comune di mettere le soste gratuite non si chiede ai commercianti di rimborsare parte del parcheggio?

    1. # Fabio1

      Sabato sera vieni a casa mia a cena, però mi paghi un piccolo contributo per la TARI.

  21. # fabio1

    ma cosa sono queste idee malsane? Perchè andare incontro alla cittadinanza liberandoci dal pagamento del parcheggio quando l’amministrazione sta lavorando alacremente in nome della sicurezza. Si, la sicurezza di essere più poveri e di far chiudere i negozi in centro….

  22. # Enrico

    Ma devono rimettere tutta la città com’era altroché parcheggi gratis a a Natale. Questi incapaci hanno rovinato la vita dei residenti di mezza città. L’armata Brancaleone, anzi no loro erano simpatici questi oltre che incompetenti sono arroganti e presuntuosi. Accidenti a me a quando gli ho votati, mai più MAI cinque stelle.

  23. # Emme

    Non è una necessitá fare le file o pagare i parcheggi se non sopportate tali oneri. Andate dove sono parcheggi liberi e dove la circolazione è più umana . ( porta a terra, levante….)Mi sembra che tante persone siano un po madochisti o si dimenticano di cosa accade sempre nelle zone del centro. Bastano 10 macchine e fai la fila.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Dichiaro di aver letto, ai sensi dell'art. 13 D.Lgs 196/2003 e degli art. 13 e 14 del Regolamento (UE) 2016/679, l'Informativa sulla Privacy e di autorizzare il trattamento dei miei dati personali.
Il commento e il nick name da lei inseriti potranno essere pubblicati solo previa lettura da parte della redazione. La redazione si riserva il diritto di non pubblicare o pubblicare moderandolo sia il commento che il nick name. Se acconsente prema il bottone qui sotto “commenta l’articolo”.

Passa alla versione desktop Torna alla versione responsive