Cerca nel quotidiano:


L’impresa di Emanuel Ponce: da Biella alla Sicilia in sella al suo “cinquantino”

Emanuel Ponce, portuale di 32 anni, sarà il protagonista di una particolare corsa non competitiva a cui parteciperà a bordo del suo Sh 50 Fifty del 1990. "Un sogno di una vita fare tutta l'Italia a bordo del mio scooter"

Sabato 25 Luglio 2020 — 12:39

di Giacomo Niccolini

Mediagallery

La manifestazione si chiama "Crazy Italian Rally". Tratto fondamentale di questo particolare "trip" è la tipologia di mezzi che possono partecipare: solo cilindrate inferiori o pari a 50cc

Uno scooter, il suo Sh 50 Fifty, immatricolato nel 1990. Un sogno “on the road”, ed a tratti vintage, che porta sin da piccolo nel cuore. Emanuel David Ponce Sabatini, 32 anni a novembre, padre argentino, madre bolognese ma livornese d’adozione da quando ha sposato una nostra concittadina e ha deciso, sette anni fa, di far crescere loro figlia all’ombra dei Quattro Mori. “Una città perfetta per vivere in famiglia, ancora di più… se tua moglie è livornese”, ha detto al telefono con QuiLivorno.it.
E’ lui il protagonista di un’avventura del tutto particolare e originale che prenderà piede domenica 26 luglio da Biella per terminare entro domenica 2 agosto a Pachino, in Sicilia. “Crazy Italian Rally” è il nome dell’evento che vedrà partecipanti da tutta Italia e non solo cimentarsi in questo lungo viaggio dall’estremo Nord fino all’estremo Sud del nostro Stivale. Una “corsa” non competitiva lungo l’Italia.
Tratto fondamentale di questo particolare “trip” è la tipologia di mezzi che possono partecipare: solo cilindrate inferiori o pari a 50cc. Non importa quindi il numero di ruote che si mettono sotto alla sella, possono essere 2, 3 o 4: l’importante è la cilindrata. Circa 2000 km dunque, immersi nelle difficoltà offerte da una cilindrata così piccola e poco affidabile, ma anche nelle bellezze che il tragitto riserva. Sarà possibile seguire i piloti durante il percorso live (clicca qui per farlo) grazie ad un sito dedicato che aggiornerà in tempo reale sugli spostamenti dei vari partecipanti.
“Partirò nella notte tra sabato 25 e domenica 26 luglio – spiega Emanuel Ponce a QuiLivorno.it – Caricherò lo scooter sul furgone e mi dirigerò a Biella dove è prevista la partenza in gruppo intorno alle 11 del mattino. Da lì in poi sarò solo con il mio Sh Fifty immatricolato esattamente trent’anni fa. Chiaro che sono un appassionato di motori ed è da più di un anno che sto mettendo a punto lo scooter per questa avventura. Partirò con pochi vestiti e tanti ricambi per il motorino. Non si sa mai quello che può accadere durante un percorso così lungo. Devo essere pronto a tutto”.
Emanuel poi non ha tracciato un itinerario preciso. Si lascerà guidare dalle sensazioni e dalla strada. Proprio gustandosi l’asfalto, i panorami, i sapori e il vento in faccia come i veri rider. “Non ho ancora tracciato la rotta. Con me un sacco a pelo e tanta voglia di arrivare in Sicilia passando per i più bei posti dell’Italia. Credo che da Biella scenderò verso Genova. Poi toccherò sicuramente Livorno e affronterò tutta la costa tirrenica fino a Roma per poi puntare verso Napoli, Reggio Calabria e finalmente la Sicilia. Se sono il solo proveniente dalla Toscana? Credo che ci sia un altro partecipante da Prato. Ma sarò il solo a portare in alto la bandiera amaranto livornese”.
Emanuel nella vita lavora in porto e per questa piccola follia su due ruote ha dovuto chiaramente prendere alcuni gironi di ferie. “Si, ho dovuto ritagliarmi alcuni giorni liberi prima della partenza per preparare tutto e alcuni giorni dopo l’arrivo per…riprendermi. Penso e credo fermamente che ne valga la pena. Sarà un viaggio che mi lascerà dentro tanto”.

Riproduzione riservata ©