Cerca nel quotidiano:


Lions Club Porto Mediceo, “Passaggio della Campana” fra Giusti e De Paola

Durante la serata, che si è svolta al Parco del Mulino nel rispetto delle regole di questi tempi, dopo il bilancio della sua anomala annata Marco Giusti ha consegnato 1.500 euro alla Associazione La Casa, una Onlus che opera nella sede delle Suore Vincenziane di Quercianella

Venerdì 3 Luglio 2020 — 11:09

Mediagallery

Passaggio di consegne anche nel club satellite Meloria, fra Beatrice Duranti e Filippo Volpi, mentre la pastpresident Laura Antico nella prossima annata svolgerà un importante ruolo distrettuale quale Presidente della Zona L

Con la cerimonia del Passaggio della Campana fra il presidente uscente Marco Giusti e quello entrante Gianluigi De Paola si è conclusa l’annata del Lions Club Porto Mediceo. Un’annata che, come era inevitabile, è stata segnata dall’emergenza Coronavirus: interrotte tutte le attività e gli incontri in attesa di tempi migliori. Per il Porto Mediceo il blocco è partito prima del lock down: a febbraio quando il professor Fabio Levi ha dovuto annullare la conferenza su Primo Levi perché il Piemonte era già in piena emergenza. Poi il lock down. Da allora il presidente Marco Giusti ha convogliato gli sforzi del club, che ovviamente non poteva organizzare eventi per raccogliere fondi, nel far fronte alle nuove necessità.
E la necessità principale in quei giorni erano le mascherine, introvabili ma indispensabili per chi continuava a stare a contatto con gli altri. Subito una donazione di 2.500 euro alla Misericordia di Montenero, i cui volontari continuavano ad aiutare i malati, consegnavano a casa dei più fragili spese, giornali e farmaci, per acquistare i presidi di protezione. Poi 200 mascherine all’ospedale, 200 mascherine alla Questura, e 3 armadietti doppi, sempre all’ospedale, per gli infermieri arrivati in supporto. Da ricordare infine l’attività svolta prima del lock down: a novembre una serata sull’olio extravergine di oliva ed effetti salutistici con la presenza del Maestrod’olio Fausto Borella e del prof. Marco Macchia, sempre a novembre la collaborazione del Club alla realizzazione della Campagna prevenzione del Diabete “Forse non sai che” … giunta alla X° Edizione. A gennaio la premiazione del concorso “Poster per la Pace” per sensibilizzare i ragazzi delle scuola secondaria di 1° grado sul tema della pace e la commemorazione in Comune della Targa dedicata a Primo Levi.

Durante la serata, che si è svolta al Parco del Mulino nel rispetto delle regole di questi tempi, dopo il bilancio della sua anomala annata Marco Giusti ha consegnato 1.500 euro alla Associazione La Casa, una Onlus che opera nella sede delle Suore Vincenziane di Quercianella che accoglie soggetti autosufficienti con gravi patologie croniche associate ad un disagio sociale, diretta da suor Costanza Galli.

Poi il rito lionistico del passaggio della Campana con Gianluigi De Paola che ha sottolineato il piacere di ritrovarsi dopo tanti mesi e le incognite che ancora gravano sul prossimo futuro per cui al momento è difficile sapere cosa e come si potrà fare, ma con la   certezza che il Lions Porto Mediceo continuerà a fare la sua parte ovunque ci sia bisogno. Passaggio di consegne anche nel club satellite Meloria, fra Beatrice Duranti e Filippo Volpi, mentre la pastpresident Laura Antico nella prossima annata svolgerà un importante ruolo distrettuale quale Presidente della Zona L che comprende i club di Cecina, isola d’Elba, Livorno Host Livorno Porto Mediceo, Piombino e Satellite Livorno Meloria.

Riproduzione riservata ©