Cerca nel quotidiano:


Livornese presenta app per prenotare il posto al mare libero

L’app ideata da Andrea Giannini è stata proposta ai Comuni della costa toscana e, nel caso un'amministrazione scelga di dotarsene, sarà scaricabile gratuitamente

Mercoledì 13 Maggio 2020 — 08:17

di Giulia Bellaveglia

Mediagallery

Come funziona? il cittadino sceglie il tratto di costa a cui vuole accedere, controlla se ci sono posti disponibili e prenota l'accesso. Una volta sul posto, inquadrando il cartello all'ingresso, l'applicazione genererà un Qr code che convalida la prenotazione effettuata

Con l’estate alle porte il mare è sicuramente una di quelle mete a cui non è facile rinunciare.
E allora come fare per recarsi, per esempio, in una spiaggia libera ed essere sicuri di trovare un posto in condizioni di sicurezza? Ciò potrebbe essere possibile grazie allo sviluppo di applicazioni dedicate.
Una di queste è Spiagge Libere, ideata e progettata dal nostro concittadino ed informatico Andrea Giannini che ha proposto questa idea alle amministrazioni comunali della costa.
“Andare in spiaggia sarà un’esigenza che i cittadini avranno – racconta Giannini – Tramite questa applicazione potrebbe essere possibile farlo in sicurezza”.
L’applicazione permette di poter prenotare l’accesso alla spiaggia desiderata.
“Attraverso l’applicazione Spiagge Libere il cittadino sceglie il tratto di costa a cui vuole accedere, controlla se ci sono posti disponibili e prenota l’accesso – spiega Giannini – Una volta sul posto, inquadrando il cartello posto all’ingresso, l’applicazione genererà un Qr code che convalida la prenotazione effettuata“.
L’app sarà personalizzata per rispondere alle necessità del proprio Comune. L’amministrazione comunale potrà decidere preventivamente quali spiagge libere inserire nella app ed il numero massimo di presenze per ogni tratto di costa, in base alle caratteristiche morfologiche del territorio.
“Attraverso l’applicazione saranno facilitati anche i controlli; basterà verificare i Qr code generati dall’app stessa – conclude Giannini – Solo per chi ha registrato il proprio accesso attraverso l’applicazione sarà legittimata la presenza. Inoltre, sarà possibile predisporre uno o più punti dove ricevere supporto qualora non si disponga dei mezzi tecnologici necessari o non si riesca ad utilizzare l’applicazione”.
L’app è stata proposta a tutti i Comuni della costa toscana e, nel caso un Comune scelga di dotarsene, l’applicazione sarà scaricabile gratuitamente. Clicca qui per visionare il video di anteprima dell’applicazione.

Riproduzione riservata ©

3 commenti

 
  1. # Alberto

    Ottima idea e iniziativa, spero che il comune di livorno decida di adottarla!

  2. # Riccardo Pinnisi

    Ottima idea, ma per chi non ha dimestichezza con la tecnologia o non ha un cellulare adeguato, è tagliato fuori. Non mi sembra giusto. E poi chi si presenta in spiaggia senza la prenotazione viene rimandato a casa??

  3. # Massimo

    Sul Romito penso che non occorra