Cerca nel quotidiano:


Livorno celebra la 76esima Festa della Liberazione

Durante le celebrazioni cittadine del 25 Aprile, per motivi di emergenza sanitaria, la presenza sarà limitata ai rappresentanti delle istituzioni civili, militari, religiose e delle associazioni d’arma, combattentistiche e partigiane

Sabato 24 Aprile 2021 — 08:00

Mediagallery

In occasione della ricorrenza, ANPPIA e ANPI di Livorno hanno organizzato due iniziative: un programma televisivo dedicato alla Liberazione, che andrà in onda sabato 24 aprile alle 21.30 sul canale 14 di Telegranducato

Domenica 25 aprile, si celebra la 76esima Festa della Liberazione, per ricordare il 25 aprile del 1945, giorno in cui il Comitato di Liberazione Nazionale proclamò l’insurrezione generale contro le forze nazifasciste che ancora occupavano parte dell’Italia (foto Lorenzo Amore Bianco).

Durante le celebrazioni cittadine del 25 Aprile, per motivi di emergenza sanitaria, la presenza sarà limitata ai rappresentanti delle istituzioni civili, militari, religiose e delle associazioni d’arma, combattentistiche e partigiane. Le cerimonie inizieranno alle 10 al Monumento ai Caduti in piazza della Vittoria, dove il prefetto, il sindaco, la presidente della Provincia, il comandante del Presidio Militare e il presidente provinciale dell’Associazione Combattenti e Reduci deporranno due corone di alloro (una del Comune e una del Presidio Militare). Presenti i gonfaloni del Comune e della Provincia.

Successivamente le autorità e le rappresentanze, passando da via Magenta, si ritroveranno in via Ernesto Rossi, dove alle 10.20 il prefetto, il sindaco, la presidente della Provincia, il comandante del Presidio Militare, il presidente della Comunità Ebraica livornese e il presidente del Comitato Provinciale ANPI deporranno due corone (una del Comune e una della Comunità Ebraica) al Bassorilievo al Partigiano.

Alle 11, nella Sala Consiliare del Palazzo Comunale, il sindaco Luca Salvetti saluterà le autorità intervenute alle celebrazioni.
Saranno presenti anche rappresentanti di ISTORECO, ANEI, ANED, ANPPIA e ANPI. Istoreco proporrà un filmato con riprese effettuate a Livorno in occasione del 30° anniversario della Liberazione, nel 1975. Seguirà un dibattito.
È prevista (dalle ore 11) la diretta streaming sul canale youtube “Consiglio Comunale Livorno”.

Le modifiche alla viabilità 
Per consentire lo svolgimento delle cerimonie al Monumento ai Caduti e al Bassorilievo al Partigiano, domenica 25 aprile saranno in vigore le seguenti modifiche alla viabilità:

◦ dalle ore 7 per tutta la durata delle cerimonie divieto di sosta con rimozione forzata (eccetto veicoli autorizzati) su entrambi i lati di via Magenta, su entrambi i lati del tratto di via Ernesto Rossi compreso tra piazza Cavour e via Magenta, all’intersezione via Rossi/via Goldoni/via Magenta, su entrambi i lati della corsia di piazza della Vittoria compresa tra il Monumento ai Caduti e via Poggiali, in tutto il tratto antistante al Monumento ai Caduti e nell’area compresa tra il Monumento e via del Collegio;
◦ dalle ore 9.40 per il tempo strettamente necessario allo svolgimento delle cerimonie, divieto di transito nel tratto di piazza della Vittoria antistante al Monumento ai Caduti, in via Magenta e nel tratto di via Ernesto Rossi compreso tra via Magenta e piazza Cavour;
◦ i mezzi pubblici che abitualmente passano da via Ernesto Rossi e da via Marradi seguiranno percorsi alternativi.

Il messaggio del sindaco Salvetti
Per il 76° anniversario della Liberazione Nazionale il sindaco Luca Salvetti rivolge un messaggio alla cittadinanza.
Questo il testo del messaggio: 
“In questo periodo spesso ci auguriamo un ritorno alla normale vita, non però come fu 76 anni fa, quando l’Italia fu liberata dall’oppressione nazifascista. Chiaramente la situazione attuale è molto diversa dal 1945. Le limitazioni con le quali stiamo convivendo da un anno sono state imposte per tutelare la vita dei cittadini ed evitare gravi conseguenze sanitarie.
Non è stato così nel ventennio fascista, durante il quale i cittadini furono privati della libertà e della democrazia da una dittatura che aveva tolto loro ogni diritto. Oggi siamo qua per ricordare tutti coloro che hanno combattuto anche pagando con la propria vita per permettere alle generazioni future di vivere in un paese democratico e non possiamo e non vogliamo dimenticare il loro sacrificio.
Ricordiamo il 76° anniversario della Liberazione Nazionale, quale celebrazione di valori di libertà, democrazia, pace e coesione sociale. Attraverso la solennità dei rituali, cerchiamo di non perdere mai il senso dei momenti fondanti e unificanti della storia del nostro paese.
Invito tutti i cittadini, e soprattutto i giovani, ad un momento di riflessione sul significato del 25 Aprile. In particolar modo focalizzando l’attenzione sull’importanza della libertà e della democrazia, da tutelare e difendere con grande tenacia”.

Le iniziative di ANPPIA e ANPI
In occasione della ricorrenza, ANPPIA e ANPI di Livorno hanno organizzato due iniziative: un programma televisivo dedicato alla Liberazione, che andrà in onda sabato 24 aprile alle 21.30 sul canale 14 di Telegranducato (streaming su internet all’indirizzo www.telegranducato.it) e una mostra di opere del Maestro Vinciguerra, che saranno esposte da lunedì 26 aprile nell’atrio del Palazzo Granducale, sede della Provincia di Livorno, in piazza del Municipio 4 (presentazione venerdì 23 aprile ore 12).

Riproduzione riservata ©