Cerca nel quotidiano:


Livorno plastic-free. Continua il divieto di plastica monouso

Continua ad essere in vigore l'ordinanza che vieta la plastica monouso sulla spiaggia, negli stabilimenti balneari, nei parchi, durante gli eventi sportivi, feste e sagre

Lunedì 22 Giugno 2020 — 15:41

Mediagallery

E' vietato l'utilizzo di bicchieri, contenitori, mescolatori per bevande, aste a sostegno di palloncini, cannucce e stoviglie in plastica monouso, nei parchi, nelle aree protette, nelle spiagge, sulla scogliera e negli stabilimenti balneari e durante gli eventi fieristici e sportivi

Con l’inizio dell’estate si ripropone, come ogni anno, il problema dell’abbandono dei rifiuti, soprattutto quelli più impattanti come la plastica, su spiagge e scogliere. Si ricorda che a Livorno è in vigore dallo scorso anno, precisamente dal 15 agosto, l’ordinanza “plastic free”.
E’ vietato l’utilizzo di bicchieri, contenitori, mescolatori per bevande, aste a sostegno di palloncini, cannucce e stoviglie, quali posate, forchette, coltelli, cucchiai, bacchette e piatti, in plastica monouso, nei parchi, nelle aree protette, nelle spiagge, sulla scogliera e negli stabilimenti balneari. E’ previsto anche il divieto di usare la plastica durante gli eventi sportivi e nell’ambito delle manifestazioni fieristiche, sagre, fiere mercato, e di comunicazione, organizzate, patrocinate o finanziate, anche in parte, dal Comune.L’inosservanza del divieto sarà punita con una sanzione amministrativa pecuniaria da 25 a 500 euro.”Livorno continua il suo percorso plastic-free – afferma l’assessora all’ambiente Giovanna Cepparello – I cittadini livornesi sono particolarmente sensibili al tema e già dalla scorsa estate le restrizioni sull’uso della plastica monouso sono state accolte favorevolmente e la quantità di plastica usata all’aperto è notevolmente diminuita. Consiglio caldamente l’uso di stoviglie lavabili per i pic nic ed i pranzi al mare, in modo da rispettare e tutelare l’ambiente”.

Riproduzione riservata ©