Cerca nel quotidiano:


Lotta alle zanzare, allerta massima: scende in campo Aamps. I consigli

Il Comune, in considerazione delle eccezionali precipitazioni del 10 settembre e del clima mite di questi ultimi giorni, ha deciso di riprendere il rilascio dei prodotti antilarva sulle aree pubbliche

Mercoledì 4 Ottobre 2017 — 07:28

Mediagallery

L’Amministrazione comunale invita la cittadinanza a non abbassare la guardia nella lotta alle zanzare. Specialmente in questi giorni è di fondamentale importanza applicare tutti i possibili accorgimenti utili a contrastare la diffusione di questi insetti, visto che l’acqua e il fango dell’alluvione del 10 settembre e il successivo rialzo delle temperature hanno creato su buona parte del territorio livornese condizioni favorevoli alla deposizione delle larve.
Si ricorda che l’ordinanza di lotta mirata alle zanzare, firmata dal sindaco Nogarin a primavera (ordinanza n. 48649 del 18/4/17) rimarrà in vigore fino al 15 novembre 2017: essa prescrive i comportamenti corretti a tutela della salute pubblica per prevenire l’insorgenza di malattie infettive potenzialmente trasmissibili all’uomo attraverso la puntura di insetti vettori, in particolare la zanzara tigre:
La prima cosa essenziale da fare è evitare in tutti i modi il ristagno dell’acqua, svuotando vasi e sottovasi, contenitori e tutti gli oggetti che si prestano all’accumulo di acqua piovana su terrazzi, giardini, orti e superfici scoperte; rimuovendo o coprendo adeguatamente copertoni, bidoni, rottami e materiali che si accumulano nei cantieri e nelle aree dove si svolgono attività industriali o commerciali.

L’altra prescrizione fondamentale è quella di intervenire là dove non sia possibile rimuovere l’acqua stagnante (da fontane, vasche, caditoie, tombini e pozzetti condominiali, ecc.) con trattamenti di disinfestazione a base di prodotti larvicidi di sicura efficacia, biologici e a basso impatto ambientale, acquistabili in farmacia, ferramenta, rivendite di fitosanitari e supermercati.
Questi trattamenti devono essere eseguiti periodicamente secondo le indicazioni riportate in etichetta, e comunque dopo ogni evento meteorologico intenso.

Inoltre, qualora si riscontri una diffusa presenza di Aedes Albopictus (zanzara tigre) all’interno di aree private, i proprietari o gli esercenti devono provvedere, a propria cura, all’effettuazione di interventi di disinfestazione mediante affidamento a ditte specializzate.
Sulle aree pubbliche la disinfestazione è affidata, come sempre, ad Aamps, che tramite i propri operatori provvede a rilasciare periodicamente prodotti antilarva nei tombini, nelle bocche di lupo in prossimità dei marciapiedi, nei ristagni di acqua, nei parchi pubblici e nelle aree a verde, nei giardini delle scuole, nei cimiteri comunali.
La prima campagna con prodotti larvicidi è stata portata a termine da Aamps la scorsa primavera. La seconda campagna, iniziata a fine agosto, avrebbe dovuto protrarsi fino al 30 settembre.

Comune di Livorno ed Aamps, in considerazione delle eccezionali precipitazioni del 10 settembre e del clima mite di questi ultimi giorni, hanno deciso di riprendere, nei prossimi giorni, il rilascio dei prodotti antilarva sulle aree pubbliche. Gli interventi dovrebbero concludersi a metà mese.
Quanto alla lotta agli esemplari adulti presenti nelle aree pubbliche, visto che essa richiede l’utilizzo di sostanze chimiche ad impatto ambientale non trascurabile, sarà fatta solo in casi eccezionali, quali grosse infestazioni, o qualora fossero segnalati sul territorio casi di malattie contratte in paesi tropicali che possono essere trasmesse dalle zanzare.

Riproduzione riservata ©

30 commenti

 
  1. # cappuccino

    L’amministrazione comunale invece di propinarci ovvi consigli si decida ad effettuare un serio trattamento antizanzare negli asili nido di sua competenza, dove il simpatico insetto sta letteralmente mangiando i nostri bambini.

    1. # Robe

      Cosi come nei parchi pubblici…. Al Parterre lato Cisternone mai fatta disinfestazione e le zanzare ormai si sono abituate anche agli spray!!! C’è l’invasione!!!

  2. # Silvia

    Devono fare la disinfestazione nelle immediate vicinanze delle casse di espansione dove, dopo l’alluvione, ristagna l’acqua. In particolare alla Scopaia, sccanto al parco giochi, tra via Inghilterra via Norvegia e via di Popogna non si puo piu stare all’aria aperta ne di giorno ne tantomeno la sera a causa delle zanzare tigre che orbitano du tutta la zona. Cosi’ e’ a rischio la salute pubblica!

  3. # roberta

    Non ho parole, si parla di una ordinanza emanata dal sindaco in data 18/04/17 che rimarrà in vigore fino al 15/11/17 dove si descrive i comportamenti da tenere per prevenire ecc….Si parla dove comprare i prodotti per conto di privati cioè ognuno deve provvedere a proprie spese, ma il Comune nella fattispecie l’Aamps cosa fa? Mette nei tombini e così via periodicamente prodotti ad hoc. Quando mai abbiamo visto ciò? In alcune zone tipo La Rosa mai, una bella disinfestazione di notte come veniva fatto un tempo su tutta la città farebbe schifo?

  4. # Giulio

    Belli de….”Armiamoci e partite!!!!!”

  5. # gabri

    ma fatela finitaaaaaa. Occorre la disinfestazione mega da aprile….non si discute in tutta città. Punto

    1. # Alessio

      Ma cosa dici! non ti rendi conto che così avveleneresti gatti e cani randagi che vagano per la città e magari anche i piccioni e i gabbiani! (oltre chiaramente alla popolazione in giro in città la notte)

      1. # gabri

        no, non si avvelena nessuno.la disinfestazione e’ mirata solo alle zanzare.Se facesse male dovrebbero proibirla ai privati che la fanno di tasca sua. Te lo dico io a cosa fa male.AL PORTAFOGLIO DEL COMUNE E DELL’AAMPS..E poi come farebbero a vendere presine e posatine e repellenti che ormai non fanno più’ nulla?

      2. # PirataTirreno

        Prima le persone e poi gli animali. Se la pensi al contrario significa che eri un simpatico cagnolino e ti sei reincarnato in un uomo senza essertene reso conto.

      3. # Fabio

        Speriamo così si farà una città più pulita in tutti i sensi

  6. # alex 67

    che comune vergognoso….invece di dare tanti consigli,fate ciò che un comune serio fa in questi casi.
    disinfestazione su grande scala,considerato la grande invasione e quello che trasmettono le zanzare ultimamente..oppure siete buoni solo a fare bmigliaia di multe e rotatorie inutili????ma,tanto fortunatamente siete alla frutta….

  7. # Puppa

    Si, ma Nogarinne è di Castiglioncello e la le zanzare lì ‘un ci sono.

  8. # Floriano

    Ma ci prendete in giro….volete deviare l’attenzione dai problemi veri ?

  9. # cri

    quando l’ordinanza incide sulle tasche dei cittadini .vedi condomini, è obbligo fare disinfestazione (che poi non ha molto senso se non è fatta contemporaneamente da tutte le abitazioni limitrofe), ma quando si parla si scuole e parchi pubblici, chi l’ha mai fatta? quando scuole e parchi sono adiacenti…. vi lascio immaginare….

  10. # Paco

    Non lo avete ancora capito che ormai questa giunta per i livornesi non fara più niente!! Per quanto riguarda il sindaco speriamo che la magistratura lo Levi di torno prima del 2019. Ormai è improponibile lui e la sua setta!!!!

    1. # Giancarlo

      ahahah questa e’ davvero carina! La setta…e la devi smette di guardare i film!

  11. # Letizia Bertini

    Abbiamo l’invasione, soprattutto della zanzara tigre, scuole Cattaneo cosa aspettate a fare disinfestazione???

    1. # cappuccino

      Aspettano, come sempre, che ci sia il primo caso di malattia trasmessa dalla zanzara. Sai, la disinfestazione costa; i selfie no.

    2. # iosonoconlezanzare

      Ma quale invasione! Le zanzare sono una risorsa (per i pipistrelli che le mangiano) e poichè i pipistrelli fanno pochi figli le zanzare li manterranno (come cibo) nella loro vecchiaia!

  12. # mulinello

    boia de…sempre i soliti discorsi….. e’ come d’agosto bere tanta acqua e non uscire nelle ore piu’ calde !!!…. ma disinfestate come si deve vai….invece di far cassa e non erogare servizi !!!

  13. # AmoLivorno

    Aveva ragione ZEB quando scriveva mi sembra di parlare con il muro…..

  14. # *livorneseperdisgrazia*

    Bla bla bla bla a livorno si sà solo critià………

  15. # Lara Montauti

    Urge disinfestazione importante i luoghi pubblici come scuole ed altro, i parchi sono assolutamente invivibili!!!

  16. # dario

    COMMENTI, COMMENTI, COMMENTI E QUI NESSUNO SI MUOVE!! ASPETTANO CHE DAVVERO ARRIVINO ANCHE QUI MALATTIE INFETTIVE TRASMESSE DALLE ZANZARE? BOH?? E SON POINO DURINI!!!!

    E DOVETE FARE IL TRATTAMENTO ALTRO CHE CONSIGLI!!!

  17. # dario

    COMMENTI, COMMENTI, COMMENTI E QUI NESSUNO SI MUOVE!! ASPETTANO CHE DAVVERO ARRIVINO ANCHE QUI MALATTIE INFETTIVE TRASMESSE DALLE ZANZARE? BOH?? E SON POINO DURINI!!!!

    E DOVETE FARE IL TRATTAMENTO ALTRO CHE CONSIGLI!!! I CONSIGLI LI CONOSCIAMO GIA’ TUTTI!!!

  18. # Ale66

    Signori di Aamps, fatevi un giro in questi giorni zona Cinque Querce al calasole…ci sono nugoli di zanzare grandi e aggressive…da paura. Cosa volete che faccia il cittadino…?

  19. # Nik

    Ha ragione Paco!!! Basta con le sette rosse, nere e a 5 stelle! Proviamo con quelli a daddolini blu!

  20. # Valentina

    A stagno via Aurelia c’è pieno dove stavamo noi, possibile che dopo il 10 settembre non venga nessuno a disinfestare la zona?

  21. # mind

    ….dalla Scopaia AAMPS non è mai passata …..forse lo farà entro la fine di settembre…….del 2018 !!!!????

  22. # Argia

    A ma allora ‘un avete ‘apito….Se lo fa il comune lo deve pagà, se lo fate da voi ripiarma!!!!….