Cerca nel quotidiano:


Lungomare, ecco come parcheggio senza pagare.
I vigili: “I paletti torneranno a posto”. E spuntano le ringhiere

Giovedì 3 Novembre 2016 — 19:01

Mediagallery

Un caso simile si era verificato in estate al parcheggio Santa Trinita: il display luminoso che segna “libero” ma in realtà libero non lo è perché le auto in transito tra i paletti divelti non possono essere conteggiate. Lo stesso sta accadendo al parcheggio dell’acquario. Uno scenario che si ripete, in particolare, in giornate come quella del 1° novembre quando il lungomare viene preso d’assalto e la “fame” di posti è tanta. Qui, all’Acquario, per aggirare la sosta a pagamento basta percorrere, in divieto, la strada sterrata che corre di fianco al piazzale per poi svoltare a sinistra, passare tra i paletti e posteggiare all’interno delle strisce blu. Uno dei nostri lettori, Giulio, ha scritto alla nostra redazione per portare alla luce propria questa pratica, invitando al contempo la municipale a vigilare. Altra cosa utile potrebbe essere quella di tenere abbassata, almeno nei giorni festivi, la sbarra presente ad inizio sterrato così da impedire ai mezzi non autorizzati il passaggio. Evidentemente la sola segnaletica verticale non è sufficiente…
size-medium wp-image-212622″ src=”http://www.quilivorno.it/wp-content/uploads/2016/11/paletto-300×225.jpg” alt=”paletto” width=”300″ height=”225″ />Inoltre, Giulio fa notare come nel raggio di poche centinaia di metri ci siano due parcheggi: quello di recente apertura in via Meyer e quello sotterraneo a Porta a Mare. “Ma fare due passi potrebbe nuocere gravemente alla salute. Meglio gratis col minimo sforzo e il massimo risultato”. E se il posto  “blu”non c’è? “Semplice – scrive Giulio – si prosegue dritto e si parcheggia adiacenti all’acquario nello slargo sterrato. A Livorno la patente di “furbi” va per la maggiore”.

La polizia municipale risponde – La dottoressa Michela Pedini, titolare della posizione Organizzativa, Sezioni Territoriali Sicurezza e Mobilità della polizia municipale, ha interessato i gestori del parcheggio privato chiedendo agli uffici tecnici la ricollocazione dei paletti divelti (come da foto). Per la sorveglianza al parcheggio sono impiegate le guardie giurate. “C’è però un profilo d’interesse della polizia municipale – spiegano dal comando dei vigili di piazza del Municipio – che sanziona, come per altro ha fatto tutta l’estate e continua a fare su tutto lungomare, le auto in sosta abusiva non nel img-20161104-wa0009parcheggio bensì nello sterrato della Terrazza. In attesa del ripristino dei paletti la Municipale ha ottenuto che venissero apposte delle ringhiere (come si può notare dalla foto pubblicata qui a fianco in pagina) in modo tale da impedire il passaggio abusivo”.

 

 

 

 

 

 

 

Riproduzione riservata ©

33 commenti

 
  1. # Kristy

    Basterebbe installare dei pioli e telecamera.

  2. # luca

    aggiungerei che tali comportamenti sono favoriti dalla totale assenza di controlli da parte della polizia municipale

    1. # Giorgio

      “Favoriti dalla totale assenza di controlli”?? In italia e soprattutto a Livorno, sede di inciviltà, è necessario questo per rispettare le regole? Bisogna essere controllati? Basterebbe l’educazione e il rispetto delle regole, roba non comune nella comunità labronica….

      1. # PC

        Cavolata! In Inghilterra sono civili perchè per un banale divieto di sosta devi andare a prendere le chiavi delle ganasce che ti mettono alle gomme. Paghi uno stonfo e allora nessuno parcheggia in divieto. In america se vai oltre il limite ti ritirano la patente e quindi ci sono code infinite di macchine che vanno a 70 in autostrada a 6 corsie senza alcun ostacolo, in più nessuno beve se guida, sono tutti civili, ma ci sono i controlli da decine di anni

        1. # eZio

          Quindi, secondo te, visto che qualcuno ha abbattuto una sbarra o un paletto (per altro pagati anche da te con le tue tasse), e non ci sono i cani da guardia a sbranarti, è giusto che la gente parcheggi senza pagare il biglietto, mentre gli altri, i soliti imbecilli, fanno la coda e pagano?
          Quindi la sola maniera per far rispettare le regole sempre secondo te sono le bastonate nel groppone… Complimenti.
          Al prossimo semaforo rosso mi raccomando, se non ci sono vigili nei paraggi passa pure… visto che le regole si rispettano esclusivamente se c’è qualcuno che controlla che vengano rispettate.
          Magari assicurati di avere anche i bimbi (se ne hai) a bordo, è uno splendido insegnamento

  3. # mirko antonelli

    a provare che passino dalla strada, per un ora costa 3 euro, se a voi vi sembra normale

    1. # ciuco74

      Vero, un po’ caruccio! Ma se costasse 1 euro cambierebbe qualcosa?

    2. # Diode

      a me non sembra normale, infatti non ci parcheggio. a te sembra normale che siccome è caro allora non si paga? Questo è come rubare, se il Rolex non te lo puoi permettere ti compri lo scooba, non è che lo rubi. Ma tanto si sa il mondo è dei ladri

  4. # mirko

    vedrai alle terme c’era pieno di posti liberi!

  5. # mandrake

    aggiungi anche che la coperta è corta quindi quando controlli una parte non puoi essere dall’altra. e a Livorno ci vorrebbe tanta municipale quanti cittadini. Eleviamoci un po’.

    1. # lotar

      Veramente ci sono moltissimi agenti ormai insediati negli uffici a fare scartoffie che potrebbe fare un comune dipendente comunale senza alcuna specializzazione ! La proporzione tra personale in ufficio e personale sulla strada è ormai esplosa e contraria a quella di tutte le altre città !

  6. # franco

    Confermo dato che vivo in zona: è tale l’assenza della polizia municipale soprattutto nei giorni di festa da farlo quasi sembrare un ordine dall’alto….

  7. # Dilvo

    Parcheggiare senza pagare….un reato da galera …incredibile.
    Con tutte le tasse che paghiamo,, ..pagare Anche i parcheggi mi sembra un “eccesso di potere delle amministrazioni”.
    Sarei curioso di vedere dove vengono spesi in effetti i soldi dei contribuenti con precisione.
    Nogarin e franchi fate una bell’ incontro pubblico e spiegaticelo.

  8. # SieteFeccia

    Si tratta di un palese caso di guida in stato di livornesità.

  9. # Edo

    Confermo ho notato anche io ieri la simpatica pratica dei furboni “guappi” livornesi.

    Dove c’è una fila un furbo che supera tutti ci vuole sempre, dove c’è un parcheggio a pagamento va trovato in tutti i modi il modo di non pagare….

  10. # Corinna

    Un consiglio alla “SALA DEL CONSIGLIO” i vigli urbani sono UTILI perchè oltre i parcheggi”selvaggi” la Terrazza è sempre più terra di nessuno!!Cani che “defecano”, biciclette “pazze”, skate” guidate da indemoniati”, pattinatori” folli”…Insoma i bimbi per la “mano” e LORO che fanno da padroni sul PIU’ BEL PALCOSCENICO DEL MONDO…

  11. # Polpetta

    Ma quanta gente onesta c’è su questo tutti perbenisti tutti onesti bravi bravi andrete in paradisso.

    1. # Lukas

      Io in paradiso non ci andrò perchè sono ateo, però di sicuro sono onesto, rispetto gli altri, pago il parcheggio se necessario e non mi sento più furbo degli altri se faccio una cosa illecita e mi va bene. Questione di moralità, non di religione.

    2. # Malizioso Troll

      Perbenista un accidente, car* Polpetta. Si tratta di rispettare le regole. Io le rispetto SEMPRE e non mi va di passare da scemo per quello. Chiaro?

  12. # Serena

    È una forma di ribellione contro l’esosità delle tariffe. Vedrai se costasse una cosa giusta la gente pagherebbe più facilmente.

    1. # eZio

      Vai al concessionario Porsche dagli 5000 € e fatti dare la macchina, de… un è mica regolare che una macchina costi cosi tanto, è giusto prenderla al rezzo che ci pare, se poi ci riesce pure di averla gratis tanto meglio.
      Mi son trovato anche io senza spiccioli per il parcheggio, ma mica ho sfondato la sbarra perché era troppo caro, ho parcheggiato un po’ più in là, e a gratis, e mi son fatto due passi.

  13. # Rossano

    Io sono un residente nella zona S. Jacopo. Posso assicurare che ieri è stata giornata da Far West per i parcheggi. Naturalmente quelli a pagamento vuoti o quasi. Tra poco le auto me le ritrovo in casa. Oltreetutto il comune fa ancora nesci per coloro che lì abitano e che hanno seri problemi a posteggiare vicino casa ( vicino e non sotto ) soprattutto quando devono scaricare roba ingombrante o devono accompagnare qualche anziano non proprio autosufficiente. I vigili? Chi sono costoro?

    1. # calabro

      I vigili sono stati sostituiti dagli ausiliari del traffico poi dalle telecamere e poi dallo street control ! E dunque non essendo necessari il Comando li ha messi quasi tutti negli uffici o a fare i commessi !

  14. # ERGO

    ognuno fa ciò che gli viene permesso…

  15. # Marco Sisi

    L’ho già segnalato a Quilivorno.it almeno un paio d’anni fa. Vedo che sono corsi tutti ai ripari, amministrazione comunale e società che gestisce il parcheggio. Io, ripeto, prima di dare tre euro l’ora in cambio di niente me ne vado da qualsiasi altra parte dove il parcheggio è libero e faccio due passi (del resto sul lungomare cosa ci si va a fare? a far due passi). Con quel che risparmio mi c’incastra anche un cinque e cinque.

  16. # Simone

    Statte zitto Giulio che come minimo sei il primo a parcheggiare laggiù. Io ci ho parcheggiato molte volte perché pagare 3€ per un’ora di parcheggio è da folli

  17. # Giulio

    Le risposte a questo articolo sono disarmanti.

    Classico caso in cui “il saggio indica la Luna e lo stolto guarda il Dito”

    NON si discute del prezzo alto o basso, si discute di INFRANGERE una regola o no

    Da qua si capisce bene perché questa città va e andrà sempre a rotoli. Bravi guappi, continuate così bravi e civili si.

    1. # Lorenzo

      Caro Giulio si discute di tutto, prezzi e regole questa è la democrazia.

    2. # Dr. MarK Sloan

      Caro Giulio capisco la tendenza a scrivere lettere per suscitare facili sensazioni di stupore. Ieri ho parcheggiato regolarmente nelle strisce blu, alla fine ho pagato 3€ per la sosta, quando sono andato ad inserire il biglietto la sbarra si è aperta automaticamente e sul display è venuto scritto “Uscita libera”, io sinceramente mi stupisco che lei non abbia inviato una lettera a quilivorno per denunciare questa semplice TRUFFA: se il passaggio è libero la società perché non ha chiuso la cassa? Per questo chi parcheggia in quella strada sterrata FA BENE e dovremmo farlo tutti, dal momento che chi gestisce il parcheggio incassa quando non dovrebbe.

  18. # ross

    Dal Blog di Grillo-boicottiamo i parcheggi a pagamento:

    La costruzione dei parcheggi a pagamento continua senza sosta nelle nostre città. Si paga per parcheggiare anche in ospedale per la visita a un malato. I parcheggi hanno un fine speculativo. Servono a far guadagnare chi concede le aree, chi costruisce, chi incassa per i posteggi. Non servono a diminuire il traffico. Infatti lo aumentano. Più posti macchina, più macchine.
    Se il fine del parcheggio è il lucro, per cambiare le cose bisogna usare il contro lucro. Costruiamo parchi a pagamento al posto dei parcheggi. Parchi curati, controllati. Senza panchine rotte, escrementi di cane, siringhe e tossici. Parchi per bambini. Per persone anziane. Per chi vuole leggere un libro sdraiato sull’erba. Con un controllo all’ingresso.
    Pagare per avere ciò che ci spetterebbe di diritto sembra una follia. Ma se è l’unico modo per riappropriarci del suolo pubblico, facciamolo.
    Alcuni suggerimenti per chi vuole cambiare scatole di metallo con alberi:
    – Pretendere dal comune di cintare il marciapiede all’uscita del vostro portone con eleganti barre d’acciaio. Stile Amsterdam. Il piccolo rettangolo di terra occupato dalla lamiera in pochi mesi diventerà un prato. Si può fare.
    – Raccogliere il più alto numero di firme per riconvertire una piazza trasformata in un parcheggio in un giardino pubblico. Si tratta di sloggiare cinquanta/sessanta macchine del c..o per restituirla ai cittadini. Perchè è dei cittadini.

    C’è qualcosa che mi sfugge!Ma Nogarin è ancora M5s ? Bò!

  19. # Marco

    Giustissimo non pagare. Le strade sono piene di buche e senza segnaletica orizzontale, invase da erbacce e sovrastate da grossi rami decadenti. Dovrei anche pagare il parcheggio? Mi piacerebbe tanto vedere le macchinette dei parcometri divelte da una serie di carro attrezzi in retromarcia. Non sarebbe anarchia, ma solo un sacrosanto diritto. Se i piazzali fossero gratuiti anche i residente avrebbero più posto per parcheggiare l’auto sotto casa. Si paga per stare peggio.

    1. # Andrea

      o bravo.

      Allora non paghiamo più la bolletta della luce, perché la ritengo un po’ troppo cara.

      Poi se un conto al ristorante mi sembra eccessivo, sai cosa faccio ? Non pago.

      Ah..Le tasse sulla spazzatura sono un furto, invito a non pagare nemmeno quelle.

      Bravo. Bel ragionamento.

  20. # Livornesestufo

    Ancora non ho ricevuto risposta dal Comando della Polizia Municipale sul perchè il vigile urbano in occasione di Harborea, nonostante gli abbia fatto notare le molte auto parcheggiate in divieto di sosta appena fuori della curva cieca prima di Villa Mimbelli non abbia elevato nessuna multa.