Cerca nel quotidiano:


Lutto a Livorno. Addio Fabrizio, ex dipendente della Provincia

Le esequie di Fabrizio Michelucci saranno celebrate lunedì 4 aprile alle 16,15 nella cappella della camera mortuaria dell'ospedale in viale Alfieri

Sabato 2 Aprile 2022 — 22:13

Mediagallery

Si è spento all’età di 62 anni Fabrizio Michelucci dopo una malattia degenerativa che lo aveva colpito sin dai primi anni 2000. Dopo una lunghissima lotta se n’è andato così un amico di molti, un compagno di lotte politiche e un marito e padre amorevole. Le sue esequie saranno celebrate lunedì 4 aprile alle 16,15 nella cappella della camera mortuaria dell’ospedale in viale Alfieri dove, già dalla giornata di domenica 3 aprile, sarà possibile portare un ultimo saluto e un abbraccio per chi lo vorrà. Sin dalla giovanissima età di 14 anni, insieme ad altri personaggi cittadini come ad esempio Loris Rispoli e Maurizio Paolini, ha iniziato a far politica nella Federazione Giovanile Comunista Italiana prima, e nel Partito Comunista Italiano dopo. Nel suo excursus politico cittadino è stato anche un dirigente della sezione San Marco Pontino. Ha lavorato poi come dipendente della Provincia e insieme a Costantino Lapi è si è occupato dell’ufficio stampa di Palazzo Granducale (nella foto).
Lasica la moglie Nadia conosciuta durante una festa dell’Unità e nelle riunioni regionali della Fgci e i due figli, Camilla e Jacopo. Anche la presidente della Provincia, Marida Bessi, si stringe al dolore dei familiari e porge a nome dell’Istituzione che rappresenta, le più sentite condoglianze per questo lutto.
Un messaggio di cordoglio si legge anche sulla pagina Facebook del Circolo Scherma Fides: “Tutti insieme ci stringiamo intorno a Camilla e Jacopo Michelucci e alla moglie Nadia – scrive il consiglio direttivo del circolo di via Allende – per la scomparsa del loro papà Fabrizio, negli anni sempre presente nella nostra grande Famiglia Fides”.

Riproduzione riservata ©