Cerca nel quotidiano:


Maltempo, allagamenti, danni e traffico ko

La Protezione Civile comunale comunica che il rango dei forti temporali previsti fino alle 6 di sabato 15 (non più fino alle 8) passa da arancione a giallo

Venerdì 14 Ottobre 2016 — 16:35

Mediagallery

Si informa che è stata  chiusa la via Firenze. Il provvedimento è stato preso dalla Protezione Civile del Comune di Livorno, vista l’eccessiva presenza di acqua piovana nel sottopasso, malgrado l’idrovora sia in funzione.

Intanto la Protezione Civile comunale comunica che il rango dei forti temporali previsti fino alle 6 di sabato 15 (non più fino alle 8) passa da arancione a giallo. Con questa declassazione rientra così parzialmente l’allerta meteo di questo fine settimana, anche se rimane arancione (e fino alle 8 di domani) il rischio idraulico-idrogeologico del reticolo minore. Quindi perdura il rischio degli allagamenti, ma sembra scongiurato quello dei forti temporali.

Alle ore 18,20 la Protezione Civile dirama il seguente rapporto sulla situazione in città:

Allo stato attuale sulle stazioni di Livorno e Stagno sono caduti circa 54 mm, dalle 13,00 alle 16,30 sono precipitati 48 mm. e dalle 13,00 alle 13,30 sono precipitati 21 mm.

Questa la situazione complessiva:
* Allagamento Sottopassi di Via Firenze, circa 1,00 metro d’acqua all’interno del sottopasso (livelli che non si vedevano dal 2009) il plane di acqua ha raggiunto i 70-80 metri di lunghezza dalle imboccature dei sottopassi – Chiusura avvenuta alle ore 15,00, ancora in atto la chiusura;

* Il Settore Protezione Civile aveva già ubicato l’idrovora mobile nella prima mattina e quindi è entrata subito in funzione, verso le 17,00 si è deciso di far intervenire una nuova idrovora in parallelo con quella in funzione per vedere di abbassare il livello dell’acqua più velocemente;

sottopasso-via-firenze-direzione-sud-ore-1700* Allagamento importante su tutta la Via Firenze fino a Pet Market ed alla rotatoria verso Via Pian di Rota. Presenza di spessore oltre 0,50-0,60 m. di acqua. Per alleggerire la mobilità è stato intercettato il traffico all’altezza di Stagno Collesalvetti in prossimità della Raffineria. Allo stato attuale questo blocco è stato rimosso, permane il blocco sulla rotatoria per Via Pian di Rota;

* Allagamento importante lungo la Via Provinciale Pisana – chiusura all’altezza incrocio con via dell’Artigianato e Via Pian di Rota – 0,70 m. di spessore d’acqua;

* Allagamenti diffusi, ma che si sono risolti rapidamente su: Viale della Libertà, Via Cimarosa, Viale Petrarca (all’altezza di ex Fiat Auto), Piazza Dante (compreso i giardini pubblici della Stazione) soprattutto nell’intersezione con Via Ugo Foscolo, Via Muratori;

* Rottura tombino di nera in Piazza San Simone, è intervenuta ASA;

immissione-due-idrovore-nel-torrente-ugione* Dissesti diffusi tra Maroccone e Calafuria, caduta massi non di grande dimensioni in carreggiata, intervento dei geologi del Settore Protezione Civile e di squadre di volontari per liberare la sede stradale;

* Corsi d’acqua con livelli ancora in sicurezza, ma alti come non si vedevano da almeno 10 anni, in particolare: Torrente Ugione, Rio Cigna, Rio Maggiore, Rio Ardenza e tutto il reticolo minore. Rio Vallelunga e Puzzolente esondati nei campi.
Squadre di Volontari della Croce Rossa, SVS Livorno, Misericordia di Montenero, Radio Club Fides e CISOM hanno supportato le attività di Protezione Civile insieme alla Polizia Municipale schierata nei punti critici con particolare riferimento aree nord.
PREVISIONE:
Situazione critica fino alle 20,00-21,00 di stasera, poi le condi-meteo andranno verso il miglioramento.

VIA DI MONTEROTONDO ALLAGAMENTO ACQUAZZONE TEMPORALE PIOGGIA MALTEMPO

Si raccomanda la massima prudenza alla popolazione e di adottare le necessarie cautele soprattutto se ci troviamo a percorrere strade nei pressi di sottopassi, ponti e fiumi.

 

Inoltre sono sempre da tenere presenti queste raccomandazioni generiche:

In caso di forti piogge la Protezione Civile consiglia ai cittadini di alzare il livello della normale prudenza e di osservare i seguenti accorgimenti:
• Evitare l’attraversamento di strade inondate e sottopassi qualora appaiano allagati in quanto la profondità e la velocità dell’acqua potrebbero essere maggiori di quanto non appaia.
• La forza della precipitazione potrebbe far uscire dalla loro sede i tappi dei tombini: fare attenzione alla circolazione anche in strade poco allagate.
• Prestare attenzione a percorrere le strade dove l’acqua si è ritirata perché potrebbero esserci pericoli.
• Evitare di transitare o sostare lungo gli argini dei corsi d’acqua, e sopra ponti e passerelle.
• Porre delle barriere per evitare che l’acqua possa allagare locali posti sotto il livello stradale, come cantine e box sotterranei.

Riproduzione riservata ©

Cerchi visibilità? Contattaci: 1,1 milioni di pagine viste al mese e oltre 54.800 iscritti a Fb. Per preventivi https://www.quilivorno.it/richiesta-preventivo-banner/ oppure [email protected]

GRAZIE!


17 commenti

 
  1. # Andrea

    ASA, Comune, potreste rimediare alla fuoriuscita delle fogne in via Lamarmora ogni volta che piove?

  2. # ènova

    Ricordiamo di non passare dal sottopasso di Via Firenze perchè essendo allertata la Protezone Civile sarà allagato come al solito !

    1. # Arwen

      A onor del vero l’ultima volta che ha piovuto la protezione civile è riuscita a riaprire il sottopassaggio in 45 minuti…

      1. # ènova

        Hai visto che ho indovinato anche questa volta ?

  3. # Esse

    Se non sbaglio,un anno e passa fa Nogarin disse che in via firenze ci voleva un’idrovora ma il costo del lavoro era molto alto. Sicchè figurati se la mette ora.

    1. # peter

      Legga almeno le prime 9 righe dell’articolo !!!

      1. # Esse

        L’ho lette. Lei evidentemente il mio commento no. Bona.

  4. # Popone

    Fa vaini, tanto c’o ir suvve, e dopo la palestra vo a fa l’aperitivo in baracchina!!

  5. # Lukas

    Aurelia chiusa e via Leonardo da Vinci con il semaforo a doppio senso alternato… si sta lustri!

    1. # sax

      più che altro è da un mese che stanno “lavorando” per sistemare sei metri di carreggiata, vergogna de

  6. # CaroCosimi

    Da quando c’è Nogarin il sottopasso si allaga più spesso. E’ un dato di fatto!

    1. # Fulmine

      Ci hai pensato tanto tanto per poi scrivere questa mega cavolata?

  7. # romano

    basta fare le rotatorie e intascare i soldi
    è tutto qui, fare le multe è priorita ci puoi mette anche trapattoni a fare il sindaco a livorno tanto non cambia nulla

  8. # banditodallamiacitta

    Volevo fare i piu sentiti complimenti all’assessore all’urbanistica!!!variante intasata via provinciale pisana ko via dell’artigianto bloccata aurelia chiusa chiunque deve entrare da nord a livorno puo anche rinunciare!!!quel sottopasso su via firenze è da quando è stato fatto che come piove un po piu del normale si allaga ma noi si fa le rotatorie!!!pensate a una soluzione che é meglio vai

  9. # mario di borgo

    Grazie Sindaco per la città bloccata….i Vigili quando c’è un allerta meteo devono essere in prima linea a presidio della sicurezza e della viabilità…..

    1. # Nedo

      Mario parole al vento, il degrado della citta è sotto gli occhi di tutti, per la sicurezza stradale e con un intervento tempestivo dei vigili urbani non sarebbe stato il caos di oggi….due ore in fila in via provinciale pisana e di vigili nemmeno l’ombra….probabilmente facevano le multe per divieto di sosta sotto i portici di via Grande…..

  10. # Mario

    Alle 17 la città’ era un DELIRIO, traffico tutto piantato ogni via d’accesso era bloccata: via Firenze chiusa e quindi tutto il traffico dell’Aurelia dirottato verso il centro , via da Vinci fila kilometrica per quei lavori del cazzo al binario dei Mulini e rotatoria verso il ponte Genova e via delle Cateratte impazzita. Ma lo sapete che nei paesi civili i lavori del genere vendono realizzati in 48 ore lavorando su tre turni ininterrotti ci passo tutti i giorni mattina e sera non c’è’ mai nessuno a lavorare la strada e’ a senso unico alternato dal29 settembre MA NON VI VERGOGNATE???