Cerca nel quotidiano:


Maratoneta corre con la t-shirt di Andrea

Marco Lombardi: "Ho lottato seguendo il suo esempio. Vincerò per Andrea"

Lunedì 6 Febbraio 2017 — 07:50

Mediagallery

Domenica 5 febbraio l’ultramaratoneta livornese della Libertas Runners, Marco Lombardi, ha partecipato alla 30 km del Trial del Monte Penna indossando la t – shirt con il logo realizzato da Andrea Faina, il ragazzo di 19 anni scomparso in seguito ad un incidente avvenuto in via de Larderel. “Andrea Faina non lo conoscevo personalmente – scrive l’atleta in un post su fb poi rilanciato dalla pagina fb “scream duemiladiciassette” creata dai compagni di classe per la vendita di t- shirt con i loghi-disegni realizzati da Andrea, il cui ricavato servirà per attivare una borsa di studio universitaria –  ma il suo sorriso e la luce dei suoi occhi mi hanno subito fatto capire che tipo era: uno che lotta per raggiungere i propri sogni”. “Oggi – prosegue Lombardi – ho corso per lui, indossando la sua “opera d’arte” fatta con tanto impegno e dedizione! Non sono riuscito a dedicargli una vittoria (sono arrivato 4° assoluto) ma ho lottato, seguendo il suo esempio! Sicuramente non mancherà occasione per dedicare ad Andrea ed a tutti quelli che gli vogliono bene una vittoria”.
“Quando ho saputo dell’iniziativa che gli amici di Andrea stavano creando – aggiunge Marco – ho voluto contribuire ad aiutarli, compiendo un gesto semplicissimo, cioè indossare l’opera d’arte del loro caro amico durante una mia corsa, l’unica cosa che potevo fare per omaggiare la sua memoria e far restare vivi i suoi sogni. In un messaggio al nostro assessore avevo fatto presente che sarebbe stato bello che anche altri sportivi labronici facessero lo stesso. Dopo poco mi ha contattato dicendomi che ha parlato con Protti per coinvolgere il Livorno Calcio e le squadre di basket della città ed è molto probabile che anche loro contribuiscano a tenere vivo il sogno di Andrea”. 

Riproduzione riservata ©

2 commenti

 
  1. # CICCIO

    BRAVO OTTIMO PENSIERO !!!!
    IL RICORDO DEI NS CARI DEVE SEMPRE RIMANERE VIVO NELLA QUOTIDIANITA’.

  2. # Mauro Martelli

    Bravo Marco, un onore esserti amico