Cerca nel quotidiano:


Matteo e Alessio i primi “diplomati” di CTTAcademy

Il progetto, mediante tirocini non curriculari, ha permesso a 20 giovani di conoscere la realtà del trasporto pubblico e di affacciarsi al mondo del lavoro. Il presidenti Gori: "Puntare sui giovani"

Giovedì 29 Ottobre 2020 — 17:26

Mediagallery

L'assessora Cepparello: "Ringrazio Ctt Nord perché ha avuto il coraggio di puntare sulle generazioni future per migliorare il trasporto pubblico locale"

di Lorenzo Evola

Dopo un percorso formativo in azienda lungo 6 mesi, l’iter per il conseguimento delle patenti necessarie, il rallentamento dovuto alle misure restrittive legate alla ormai ben nota pandemia Covid-19, Matteo Montella e Alessio Bernini possono ufficialmente considerarsi i primi frutti del CTTAcademy (foto Amore Bianco). Il 29 ottobre si è tenuta la conferenza stampa di presentazione del progetto che, presentato nel novembre 2019 da Ctt Nord, ha offerto la possibilità a 20 giovani di conoscere la realtà del trasporto pubblico e di affacciarsi per la prima volta al mondo del lavoro attraverso l’attivazione di tirocini non curriculari promossi dall’ARTI (Agenzia Regionale Toscana per l’impiego). Una vera e propria scuola del trasporto pubblico, che rappresenta una novità assoluta nel settore e testimonia la volontà dell’azienda di fornire un servizio di alta qualità al territorio, puntando sulle generazioni future e garantendo la formazione di figure professionali e competenti per la comunità cittadina. “Questo progetto è nato con una volontà precisa – ha esordito Giuseppe Gori, presidente Ctt Nord – ovvero quella di puntare sui giovani di questa città, all’incirca una ventina, in un momento di crisi, accentuato dagli effetti della pandemia, e formare quindi figure altamente professionali per aumentare la qualità ed efficienza del trasporto pubblico. Pensare ai giovani in questo periodo credo sia una forza importante per una società come la nostra che ha la prospettiva di voler continuare a gestire, migliorando sempre più, il servizio e garantire allo stesso tempo una possibilità alle generazioni future. Matteo e Alessio sono i primi “diplomati” del CTTAcademy e saranno inseriti all’interno delle officine aziendali per ricoprire il ruolo di manutentore, ma in futuro altri ragazzi entreranno a far parte del mondo del lavoro”. “Io ringrazio gli artefici di questa iniziativa, una vera e propria boccata d’ossigeno di questi tempi – ha invece dichiarato Giovanna Cepparello, assessora alla Mobilità del Comune – Vedere due giovani che vengono assunti con un incarico di grande responsabilità in un settore vitale, strategico e ritenuto centrale dalla nostra amministrazione come quello del trasporto pubblico, è un risultato eccezionale. Un processo del genere dovrebbe essere naturale, ma sappiamo che naturale, nella società di oggi, non lo è quasi mai. Per questo ci tengo a ringraziare l’azienda perché ha avuto il coraggio di puntare sulle generazioni future per migliorare il trasporto pubblico locale”. Infine due battute anche dei diretti interessati, Alessio e Matteo, che in coro hanno espresso il loroentusiasmo per la nuova avventura: “Siamo molto soddisfatti del fatto che Ctt abbia mantenuto le promesse fatte all’inizio di questo percorso. Nonostante le difficoltà e gli slittamenti dovuti al Covid, che nessuno poteva prevedere, siamo contenti della formazione aziendale che abbiamo ricevuto e che sarà fondamentale per il nostro futuro”.

Riproduzione riservata ©