Cerca nel quotidiano:


Fi-Pi-Li, maxi-buca: il crono-programma

Ecco l'iter dei lavori: approvazione progetto esecutivo entro il 15 ottobre 2016, aggiudicazione entro il 15 aprile 2017, esecuzione lavori entro il 15 aprile 2018 e collaudo opere entro 15 ottobre 2018

Venerdì 5 Agosto 2016 — 18:51

Mediagallery

“Forse è la volta buona. Mi pare che un po’ di polvere sia stata scossa e si cominci ad intravedere la fine di un percorso importante per la città di Livorno e del suo raccordo con gli altri assi produttivi della regione. Voglio ringraziare l’assessore Vincenzo Ceccarelli per le risposte puntuali e per l’attenzione che ha dimostrato per il problema che gli ho posto”..

Lo dice Francesco Gazzetti, consigliere regionale del Pd, commentando la risposta alla sua interrogazione circa ala situazione attuale e le prospettive di completamento del ripristino relativo all’asse di penetrazione della Fipili con il porto di Livorno in corrispondenza dello svincolo su Via Quaglierini.

“Le notizie positive – aggiunge Gazzetti – sono due: innanzitutto che la Regione sta lavorando allo sblocco dell’opera e che esiste un crono-programma, anche se esso dovrà essere aggiornato per l’adeguamento dei regolamenti regionali al famoso Codice nazionale degli appalti. L’auspicio, a questo punto, è che la tabella di marcia al momento prevista e riferitami da Ceccarelli nella risposta all’interrogazione possa essere confermata. Vale a dire: approvazione progetto esecutivo entro il 15 ottobre 2016, aggiudicazione entro il 15 aprile 2017, esecuzione lavori entro il 15 aprile 2018 e collaudo opere entro 15 ottobre 2018. Come più volte affermato negli ultimi tempi – ricorda Gazzetti – si tratta di un’opera fondamentale per completare la dotazione viaria a corredo del porto di Livorno e implementare le connessioni con Pisa e la Toscana centrale, attraverso la SGC. Su questa necessità eravamo intervenuti insieme vicecapogruppo del Pd Monia Monni, raccogliendo anche le riflessioni del sindaco di Scandicci, con il quale ci eravamo incontrati proprio per discutere della questione. Sulla vicenda mi aveva fatto piacere riscontrare anche l’interesse del mondo economico e produttivo, espressa con una nota della Confindustria di Livorno. Migliorare le nostre infrastrutture significa essere vicini a chi lavora ed a chi produce ed anche e soprattutto alle toscane ed ai toscani che si spostano tutti i giorni sulla Fipili. Ora – conclude il consigliere – continueremo a seguire molto da vicino la vicenda, confortato dall’attenzione e dalla disponibilità assicuratami dall’assessore regionale».

Riproduzione riservata ©

Cerchi visibilità? Contattaci: 1,1 milioni di pagine viste al mese e oltre 54.800 iscritti a Fb. Per preventivi https://www.quilivorno.it/richiesta-preventivo-banner/ oppure [email protected]

GRAZIE!


22 commenti

 
  1. # Gerone

    Ancora più di due anni? Ma cos’è? Una presa di giro sicuramente! Anche se ci fosse la fossa delle Marianne li sotto tutto questo tempo passato e che ancora deve passare non può assolutamente avere una ragione tecnica ma solo politica. Anche se ci fossero i più complicati problemi amministrativi, assicurativi, legali e chi più ne ha più ne metta una cosa di questo genere ha un solo nome ed è VERGOGNA! Agli amministratori ma soprattutto a TUTTI i politici coinvolti, dal Governatore al Sindaco fino all’ultimo consigliere di circoscrizione e i partiti ci sono tutti ben rappresentati, compresi i primi della classe dei grillini, ultimi arrivati ma migliori di tutti nel far chiacchiere e basta. Questo è il RISPETTO che i nostri politici hanno per la gente e i loro bisogni!

    1. # Fulmine

      O veronese stai tranquillo ora abbiamo Gazzetti ….. E ci pensa lui vai….

  2. # Stefano

    Se hanno deciso di concluderlo nel 2018 state certi che entreremo nell’anno 2020 e ancora sarà da mettere la prima pietra…la politica livornese è così purtroppo..guardate gli anni che son passati,da quando è successo il disastro…

  3. # Cittadina

    Forse finita di sistemare nel 2018?
    Ma vergognatevi.
    La voragine forse la doveva sistemare chi all ‘epoca ha effettuato i lavori senza se e senza ma.
    Pazzesco,queste corse avvengono solo in Italia.

  4. # Luva

    Mi chiedo perché spendere soldi per ripristinare una strada che non serve! Livorno diventerà un centro minore nei prossimi 10 anni, sono inutili questi costi

  5. # fancio69

    Ma scherziamo. Oltre due anni per sistemare 30 metri di strada. Ma quanti ci devono lucrare. All’estero con lo stesso tempo ci fanno un’autostrada di 300 km.
    Come si fa ad esultare dinanzi a simili notizie. Una vergogna

  6. # Peterpan

    Boia applausi! È dieci anni da quando hanno costruito quello svincolo ha sempre fatto schifo con crolli deviazioni buche…aspetta dell’altro!

  7. # incapaci

    Finalmente un veloce intervento della Regione e dei suoi responsabili politici ! Nel 2018 la “buca” metterà le candeline dei compirà i suoi primi 10 anni !

  8. # carla

    Errore, non è la buca. Ma lo scavalco.

    1. # fancio69

      Sarà anche uno scavalca e non una buca ma ha idea in quanto tempo in altre nazioni avrebbero ripristinato il tutto? Viaggi e se ne renda conto. Siamo la barzelletta del mondo.

  9. # Vic

    Nel 2018 saremo prossimi alle nuove elezioni comunali !!!!!

  10. # Carlo

    questa è l’italia … voragine dal 2009 ( o 2008 non ricordo) ed oggi 2016 si dice che forse si ultimerà nel 2018 .. anzi .. se ne vantano .. come dire .. mica si dorme .. noi politici !!!
    VERGOGNA VERGOGNA

  11. # Rossano

    CI PRENDETE PER IL BAVERO! Eccome!!!!!

  12. # Amico del Pipa Luce

    Chiara pezza a colore del Pd, il quale maschera sotto la voce cronoprogramma ulteriori 2 comodi anni per tappare la buca (della serie la prendo larga), che nel frattempo ha già compiuto 8 anni, frequenta la scuola elementare, sa leggere il cronoprogramma e se la ride. Redioli!!!

  13. # grillo parlante

    francesco liberaci dallo iettatore di castiglioncello……livorno ai livornesi

    1. # ugo

      INVECE LO IETTATORE CHE C’ERA PRIMA ERA MEGLIO

  14. # leonardo

    per me la finiscono 2 mesi prima delle prossime elezioni

  15. # ugo

    gazzetti popò d’annuncio…..meno male ci sei te

  16. # Lando

    Mai più PD!!!

  17. # Vic

    Gli investimenti cari livornesi secondo il mio modesto parere le fanno in realtà alla cittadina pisa … A Livorno solo chiacchiere e progetti mai finalizzati…vedi porto, lotto zero, macro asl , trasporti ecc ecc… dove è ormai la volontà di accentrare su pisa tutte le attività e sedi territoriali rendendo di fatto Livorno sempre più pisacentrica dipendente…purtroppo!!! Non voglio peccare di campanilismo ma trovo illogico ridurre la 2^ città della Toscana quale è Livorno a nr. di abitanti , a ruolo marginale per il futuro!

  18. # max

    Scusi Sig.Gazzetti,ma non si vergogna a fare certe dichiarazioni o promesse come le si vogliano interpretare. Livorno rimane indietro su tutto…..

  19. # Libero di dire

    Prima funzionavano i proclami Gazzetti ora non più! La gente lo sa chi siete e come agite lo dimostrano i commenti: pesci in faccia!