Cerca nel quotidiano:


Maxi murale per Modì a pochi passi dalla sua casa natale

L'artista francese Arnaud Liard ha intitolato l’opera che celebra il centenario della morte di Modigliani “L’âme de Montparnasse”, creando così un vero e proprio fil rouge tra Livorno e il quartiere parigino

Venerdì 15 Novembre 2019 — 19:41

Mediagallery

E’ stato inaugurato, nel pomeriggio di venerdì 15 novembre, il grande murale intitolato “L’âme de Montparnasse”, realizzato dall’artista parigino Arnauld Liard sulla parete di via Roma 90, a pochi metri di distanza dalla casa natale di Modigliani (clicca sul link in fondo all’articolo per guardare le immagini all’interno della fotogallery a cura di Lorenzo Amore Bianco).
All’inaugurazione era presente l’assessore alla cultura Simone Lenzi insieme all’artista e a tutti coloro che hanno promosso e sostenuto l’iniziativa.
Arnaud Liard ha intitolato l’opera che celebra il centenario della morte di Amedeo Modigliani “L’âme de Montparnasse”, creando così un vero e proprio fil rouge tra Livorno, il luogo dove Modigliani è nato e cresciuto, e il quartiere di Montparnasse a Parigi dove ha sviluppato il suo genio creativo, dando vita alle sue opere più famose, con lo stile unico e inconfondibile che l’hanno reso celebre. L’opera prende spunto da uno dei pochi ritratti fotografici di Modigliani giunto fino ai giorni nostri, che viene però qui reinterpretato e incorporato con elementi colorati ed astratti. L’artista ha scelto questo ritratto per la sua posa estremamente moderna, che lo rende al tempo stesso vicino alla nostra epoca, nonostante lo scatto risalga ad oltre cento anni fa. Nella parte inferiore del murale è stato rappresentato lo storico caffè letterario “La Rotonde” di Parigi in cui Amedeo era solito recarsi e che è stato un luogo d’incontro e di scambio per i più  importanti artisti, scrittori e figure di spicco dell’epoca (tra di essi si annoverano Diego Rivera, Max Ernst, Paul Gauguin, Ernest Hemingway, Gibran Khalil, Kandinsky, Henry Miller, il poeta francese Andre Salmon, Jean-Paul Sartre e Jean Cocteau, oltre ai famosi esiliati russi Lenin e Trotsky).

L’opera è stata realizzata in occasione del centenario della morte di Amedeo Modigliani e della mostra in corso al Museo della Città, l’esecuzione dell’opera è stata resa possibile grazie alla sinergia del comitato MuraLi con il Comune di Livorno, la So.Crem, principale finanziatore, ed i partner tecnici: GV3 Venpa per le piattaforme aeree, Sikkens Italia, Non Solo Bagno, Bonsignori Vernici e Piccolo Birrificio Clandestino.

Riproduzione riservata ©