Cerca nel quotidiano:


“Mettetevi in gioco” con il test sulle regole della nanna sicura

Parte dalla Toscana la campagna per promuovere il test. Per "mettersi in gioco" basta digitare www.sidsitalia.it/questionario-sids/ e rispondere alle 12 domande sulle situazioni più quotidiane

Giovedì 5 Dicembre 2019 — 07:36

Mediagallery

Il test servirà a genitori in attesa, neogenitori e tutte quelle persone che dovranno accudire il bambino nei primi mesi di vita per verificare le proprie conoscenze. www.sidsitalia.it/questionario-sids/

Parte dalla Toscana la campagna per promuovere il test sulle regole della nanna sicura ideato dall’associazione Semi per la Sids, per ridurre il rischio di morte in culla (Sids è l’acronimo di Sudden Infant Death Syndrome). Si tratta di un “infogame”, un questionario interattivo che consiste in un test gratuito di autovalutazione sulle regole della nanna sicura. “Questo nuovo strumento offerto dall’associazione Semi per la Sids – è il messaggio di Stefania Saccardi – mi sembra davvero un bel modo per coinvolgere i neogenitori, e non solo loro, e aiutarli a conoscere le giuste regole per far dormire i neonati in sicurezza ed evitare il rischio della morte in culla. Tutto questo, attraverso un gioco, quindi in maniera leggera, senza suscitare ansie né timori. Grazie davvero all’associazione, che ormai da 25 anni ci affianca in questa azione di prevenzione della Sids. Tutte le azioni messe in campo assieme hanno fatto sì che in Toscana l’incidenza di Sids sia calata e sia tra le più basse a livello internazionale”. “Iniziamo dalla Regione Toscana perché, da oltre vent’anni, è tra le nostre migliori alleate nella lotta contro la morte in culla – spiega Allegra Bonomi, presidente dell’associazione Semi per la Sids – Insieme al Centro Sids dell’ospedale Meyer, infatti, ha accolto e promosso tutte le nostre iniziative d’informazione e sensibilizzazione, dall’opuscolo Per loro è meglio, al body A Pancia in su, al video Nanna Sicura lanciato l’anno scorso con il patrocinio del Ministero della Salute. Tanti strumenti, facili e d’impatto, a cui oggi si aggiunge questo test interattivo, pensato proprio per aiutare le future mamme, i neogenitori e tutti gli adulti che si occupano di un bambino nei primi mesi di vita, a verificare le proprie conoscenze sulle regole della nanna sicura, regole che possono davvero ridurre il rischio di morte in culla”.
Per “mettersi in gioco” basta digitare www.sidsitalia.it/questionario-sids/ e rispondere alle 12 domande sulle situazioni più quotidiane – come per esempio, in quale posizione mettere il piccolo a dormire nel lettino; meglio il sacco nanna o la copertina; condividere o no il lettone; fumare o meno nella stanza; qual è la temperatura ideale – verificando così se si sa proprio tutto su come proteggere i piccoli dal rischio di morte in culla. Il test servirà a genitori in attesa, neogenitori e tutte quelle persone che dovranno accudire il bambino nei primi mesi di vita, compresi gli operatori sanitari, per verificare le proprie conoscenze; e consentirà anche di colmare in modo semplice e intuitivo le eventuali lacune che potrebbero emergere.

Riproduzione riservata ©

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Dichiaro di aver letto, ai sensi dell'art. 13 D.Lgs 196/2003 e degli art. 13 e 14 del Regolamento (UE) 2016/679, l'Informativa sulla Privacy e di autorizzare il trattamento dei miei dati personali.
Il commento e il nick name da lei inseriti potranno essere pubblicati solo previa lettura da parte della redazione. La redazione si riserva il diritto di non pubblicare o pubblicare moderandolo sia il commento che il nick name. Se acconsente prema il bottone qui sotto “commenta l’articolo”.