Cerca nel quotidiano:

Condividi:

Moroso in casa popolare con maxi reddito

Giovedì 29 Settembre 2016 — 18:14

Il sindaco Nogarin sulla sua pagina facebook svela tre casi anomali: super redditi annui ma non pagano da mesi. In un caso Casalp non vedeva l'affitto da 14 anni

La lotta ai furbetti delle case popolari si fa serrata. L’amministrazione comunale dopo la lettera inviata ai 1322 morosi di Casalp ha voluto vederci bene dentro e ha scoperto dei dati alquanto inquietanti. “Troppe persone hanno bisogno di un tetto sopra la testa a Livorno ma troppe persone continuano ad occupare alloggi senza averne diritto – scrive il sindaco sulla sua pagina facebook–  Abbiamo iniziato una ricognizione delle morosità e scoperto casi eclatanti.  C’è una persona che beneficia di un alloggio Erp pur avendo un reddito annuo di 189mila euro. Come sia possibile non me lo spiego. Forse qualcuno per troppi anni ha chiuso non uno ma due occhi.  C’è di peggio – continua il primo cittadino questa stessa persona da 10 mesi non paga l’affitto per questa casa e ha accumulato oltre 3mila euro di debiti con Casalp”.
Non si tratta di un caso isolato- “Abbiamo individuato anche una persona – continua Nogarin – che, con 71mila euro di reddito, non paga l’affitto da 70 mesi. E un’altra che con 30mila euro l’anno di entrate non paga da 144 mesi.  Significa 14 anni. E nessuno ha mai fatto niente. Intanto chi ha davvero bisogno passa le notti all’aperto.  Una vergogna che non possiamo accettare“.
“E’ un percorso che non finisce di certo qui – spiega Nogarin al telefono con la redazione di Quilivorno.it – Ci vorrà del tempo per scovare tutti i furbetti ma lo faremo. La nostra idea è quella di risolvere l’emergenza casa che c’è in città e questo passa anche da queste operazioni. Abbiamo incrociato i dati sui redditi e sulle morosità e abbiamo trovato cose sconvolgenti. Dobbiamo dare una svolta anche in questo ambito e la daremo”.

Condividi:

Riproduzione riservata ©