Cerca nel quotidiano:


Muore a 56 anni noto comandante di navi

I funerali di Guido Bencini, scomparso improvvisamente all'età di 56 anni, verranno celebrati a Fauglia, nella chiesa di San Lorenzo, venerdì 11 ottobre alle 10

giovedì 10 Ottobre 2019 13:02

Mediagallery

Guido Bencini, livornese di nascita e da anni ormai faugliese di adozione, è improvvisamente scomparso nel pomeriggio di mercoledì 9 ottobre all’età di 56 anni a causa di un evento devastane che non ha lasciato speranza, nel proprio letto, serenamente e con dignità, tra le braccia della moglie Maria e del fratello, Claudio, chirurgo che lo ha assistito fino alla fine.
Risiedeva a Fauglia, paesino in provincia di Pisa dove la presenza della famiglia è documentata fino dal 1.600. Era l’ultimo dei 5 figli del professore Adriano Bencini, anche lui faugliese, che fu insigne chirurgo laureato all’Università di Padova, e per decenni primario dei reparti di Chirurgia Generale e Chirurgia Toracica dell’Ospedale di Livorno.
Il padre diventò famoso in tutto i mondo per gli interventi innovativi che aveva messo a punto, primo fra tutti l’intervento sul “Glomo Carotideo” per la cura dei pazienti asmatici, che negli anni ’60 e ’70 ebbe un vasto clamore attirando pazienti da tutto il mondo nella piccola città di provincia. Le scoperte del professor Bencini furono pubblicate nelle maggiori riviste scientifiche del tempo. Il professor Bencini aveva anche messo a punto nell’Università di Milano in cui esercitava nei primi anni 50 del secolo scorso, il primo defibrillatore cardiaco che attualmente è esposto al MUSME di Padova, città natale della madre Francesca Nicolini, ed uno dei più rinomati Musei Scientifici dedicati alla Medicina.
Guido Bencini, si è dedicato alla vela fino dall’età di 7 anni e diventando molto conosciuto a causa del carattere intraprendente. Più grandicello, Guido, nonostante non gli mancasse nulla ed avesse un futuro da professionista davanti a sé, ha voluto diventare skipper professionista navigando su barche a vela della classe I.O.R., e su grandi yachts da crociera.
Dopo il liceo classico, ha ottenuto come privatista in un paio di anni il diploma di Capitano di Lungo Corso all’Istituto Nautico di Livorno, ed ha fatto una rapida e brillante carriera nella navigazione commerciale al servizio della Flotta D’Amico.
Nella sua carriera ha anche collaborato con entusiasmo con l’istituto Nautico Giovanni Caboto di Gaeta, al comando della Signora de Vento, la prima Nave Scuola della Marina Mercantile Italiana seconda per dimensioni solo alla Vespucci, Nave Scuola della Marina Militare.
Godeva di una vastissima cerchia di amicizie a Livorno, dove ha trascorso la sua gioventù, e dell’affetto e della stima di chiunque lo abbia conosciuto lasciando un segno indelebile in chi lo abbia anche solo incontrato.
Amato dagli equipaggi che ha formato, godeva intrattenerli declamando a memoria della Divina Commedia, ed era apprezzato anche dai suoi ufficiali e marinai di lingua straniera per la sua cultura e per il fascino che esercitava.
I funerali saranno celebrati a Fauglia, nella chiesa di San Lorenzo, venerdì 11 ottobre alle 10.

Riproduzione riservata ©

4 commenti

 
  1. # Alessio CECCONI

    …l’ho conosciuto per caso ed è proprio così come l’avete descritto…il suo sorriso e la sua simpatia mi sono rimasti dentro… Davvero Una Bella Persona!
    Buon Vento Guido!!!
    Alessio 118

  2. # Cinzia braschi

    Rip. Infiniti abbracci al fratello Claudio.

  3. # FUAD

    La grande tragedia che ha colpito la Vostra famiglia è per noi motivo di dolore, vogliate gradire le nostre più sentite condoglianze. È con animo mesto che vi siamo vicini in questo terribile giorno. Impossibile colmare un dolore e un vuoto così grande con le parole. Per qualunque cosa noi siamo vicini a voi.

  4. # Barbara

    Da un mese della scomparsa di Guido, che ne vengo casualmente a conoscenza.sono addolorata,e con tristezza invio alla famiglia Bencini sentite condoglianze.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Dichiaro di aver letto, ai sensi dell'art. 13 D.Lgs 196/2003 e degli art. 13 e 14 del Regolamento (UE) 2016/679, l'Informativa sulla Privacy e di autorizzare il trattamento dei miei dati personali.
Il commento e il nick name da lei inseriti potranno essere pubblicati solo previa lettura da parte della redazione. La redazione si riserva il diritto di non pubblicare o pubblicare moderandolo sia il commento che il nick name. Se acconsente prema il bottone qui sotto “commenta l’articolo”.