Cerca nel quotidiano:


Nasce la Consulta permanente dell’Area Mercatale del Buontalenti

Il nuovo ente, che racchiude i tre consorzi dell'area mercatale del centro, è improntato all'innovazione e alla riqualificazione

sabato 12 gennaio 2019 08:30

di Federico Bacci

Mediagallery

Un grande tavolo di collaborazione e consultazione tecnica, per riqualificare l’intera area mercatale cittadina”. Con queste parole Luigi Sena, presidente del Consorzio Vettovaglie, ha presentato nello studio del commercialista Bertagni la Consulta del Buontalenti di cui è anche coordinatore pro-tempore. Fortemente voluta dai membri dei consorzi (oltre al Vettovaglie, partecipano all’iniziativa anche il Consorzio del Buontalenti, con presidente Simone Toschi, e il Consorzio delle Erbe di Piazza Cavallotti, con presidente Antonio Pacini), l’iniziativa è coordinata in collaborazione col Comune di Livorno, con il fine ultimo di restituire all’area il prestigio che già possiede in maniera dormiente.

“La consulta sarà permanente – ha spiegato il coordinatore Sena – questo vuol dire che, a differenza di iniziative passate, non ripartiremo mai da zero con l’eventuale cambio di amministrazione comunale, che voglio ringraziare enormemente. Verrà creata quindi questa grande “fucina di idee“, dinamica e integrata con la cittadinanza, e già le linee guide da tenere sono delineate, nell’obiettivo di creare un unico blocco con un’identità solida“. Molte le proposte già presenti, come l’installazione di un “percorso luci” simile a quelli presenti in altre città, sempre attivo, che “guidi” il visitatore nell’area, la volontà di spingere forte sul made in Italy e l’organizzazione di eventi che guardino alla tradizione di Livorno, accompagnate dalla salvaguardia delle attività e dal miglioramento per l’accessibilità nel centro, con navette e bus. La speranza è che tutte le attività, anche quelle non strettamente collegate al Comune, riescano a trarre benefici dalla riqualificazione, e che le aree più critiche (come piazza Cavallotti, che vede mancanze dal punto di vista strutturale dell’organismo mercato) possano effettuare un upgrade tecnico e di affluenza. “Prima non c’era un unico soggetto che coordinasse l’area – ha aggiunto l’assessore Paola Baldari, presente alla conferenza di presentazione – quando invece spesso le esigenze erano comuni. Il percorso non sarà facile, inutile negarlo: ma è un percorso necessario di cui Livorno ha bisogno. Il dialogo è sempre aperto, sia sui temi grossi che sui problemi più piccoli”. Il tavolo della Consulta si avvarrà anche della collaborazione dei giovani appartenenti al gruppo di studio E.D.I.C. (Europe Direct Information Center), un percorso formativo che consentirà un’analisi approfondita della zona centrale (mercatale nello specifico) della città, ed è prevista anche una collaborazione con l’Università di Pisa, che ospita varie facoltà con studi idonei al progetto, per avere il valore dell’idea che proviene dal territorio.

Riproduzione riservata ©

STA PER NASCERE LA NUOVA APP DI QUILIVORNO.IT.  SARA’ ONLINE SU APPLE STORE E PLAY STORE CON FUNZIONI MAI VISTE FINO AD ORA IN CITTÀ. AVVISA PARENTI E AMICI.

LA REDAZIONE DI QUILIVORNO.IT

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Dichiaro di aver letto, ai sensi dell'art. 13 D.Lgs 196/2003 e degli art. 13 e 14 del Regolamento (UE) 2016/679, l'Informativa sulla Privacy e di autorizzare il trattamento dei miei dati personali.
Il commento e il nick name da lei inseriti potranno essere pubblicati solo previa lettura da parte della redazione. La redazione si riserva il diritto di non pubblicare o pubblicare moderandolo sia il commento che il nick name. Se acconsente prema il bottone qui sotto “commenta l’articolo”.