Cerca nel quotidiano:


Nasce ufficialmente il “Comitato Rio Maggiore”

Lo scopo è quello di esporre, da un lato la necessità di mettere in sicurezza l'area rispetto a futuri eventi alluvionali, e dall'altro evidenziare le forti preoccupazioni in ordine alle scelte progettuali intraprese dalla Regione Toscana e Genio Civile.

mercoledì 17 Luglio 2019 10:26

Mediagallery

Si è ufficialmente costituito il “Comitato Rio Maggiore” con sede in via dei Pensieri, 19 (atto registrato negli uffici dell’Agenzia delle Entrate di Livorno). Il comitato che ad oggi conta di circa 140 aderenti, essenzialmente abitanti della zona “Stadio” (interessata dal tratto 4 del Progetto di messa in sicurezza del Rio Maggiore”) è in questi  giorni impegnato in una serie di consultazioni con i capigruppo consiliari dei vari  movimenti politici.
Lo scopo è quello di esporre, da un lato la necessità di mettere in sicurezza l’area rispetto a futuri eventi alluvionali, e dall’altro evidenziare le forti preoccupazioni in ordine alle scelte progettuali intraprese dalla Regione Toscana e Genio Civile.

Riproduzione riservata ©

3 commenti

 
  1. # ripetenti

    Con lo stombamento del Rio Maggiore gli abitanti di quella zona si ritroveranno come 30 anni fa con una fogna a cielo aperto che passava vicino ai palazzi per la quale fecero causa al Comune di quel tempo ! E non risolverà i problemi perchè nel giorno dell’alluvione l’acqua esondò dal ponticello accanto al Cimitero della Misericordia che anche ora ha una luce così piccola da impedirne il passaggio appena ci si ferma un pò di sudicio !

  2. # Tiburzi Domenico

    Tra i cimiteri e salviano vicino al parco del levante sono state realizzate delle vasche di colmata a difesa della zona abitata in caso di eventi atmosferici eccezionali; domanda:
    Potevamo essere utilizzate, in quell’occasione?
    Se sì, perché non è stato fatto?

  3. # Giuseppe Barabino Via Rodocanacchi 15

    Perché gli addetti non erano allertati come si deve e forse perché non sono sufficienti. Per evitare eventi eccezionali devono essere ampliate e rese idonee anziché stombare il corso del rio

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Dichiaro di aver letto, ai sensi dell'art. 13 D.Lgs 196/2003 e degli art. 13 e 14 del Regolamento (UE) 2016/679, l'Informativa sulla Privacy e di autorizzare il trattamento dei miei dati personali.
Il commento e il nick name da lei inseriti potranno essere pubblicati solo previa lettura da parte della redazione. La redazione si riserva il diritto di non pubblicare o pubblicare moderandolo sia il commento che il nick name. Se acconsente prema il bottone qui sotto “commenta l’articolo”.