Cerca nel quotidiano:


Nencioni, revocati gli arresti domiciliari

Sulle esigenze cautelari il tribunale ha giudicato non più sussistenti quelle di natura probatoria, affermando che quelle legate al pericolo di reiterazione dei reati possono essere presidiate con la sola misura interdittiva

Mercoledì 7 Aprile 2021 — 17:57

Mediagallery

La difesa, rappresentata dall'avvocato Marco Talini, ha trattato il tema delle esigenze cautelari e della doppia misura (gli arresti domiciliari con braccialetto e la misura interdittiva dalle funzioni pubbliche) ritenuta quindi fin troppo penalizzante

Il tribunale del Riesame di Firenze ha accolto la richiesta della difesa revocando così a Marco Nencioni gli arresti domiciliari con braccialetto elettronico, misura comminata lo scorso 12 marzo in seguito alle accuse di corruzione mosse dalla procura della Repubblica di Livorno a chiusura delle indagini per alcuni casi sospetti rilevati dagli inquirenti per reati contro la pubblica amministrazione. Rimane in essere la sospensione dalla sua funzione comunale.
E’ questo quanto è accaduto nella giornata di mercoledì 7 aprile in seguito alle mosse difensive effettuate dall’avvocato Marco Talini.

L'AVVOCATO MARCO TALINI (foto Amore Bianco)

L’AVVOCATO MARCO TALINI (foto Amore Bianco)

Il legale di fiducia del funzionario comunale non ha affrontato il quadro indiziario rispetto al quale occorre fare ponderate valutazioni a tempo debito. Il team difensivo ha quindi solamente trattato il tema delle esigenze cautelari e della doppia misura (gli arresti domiciliari con braccialetto e la misura interdittiva dalle funzioni pubbliche) ritenuta quindi fin troppo penalizzante. Sulle esigenze cautelari il tribunale ha giudicato non più sussistenti quelle di natura probatoria, affermando che quelle legate al pericolo di reiterazione dei reati possono essere presidiate con la sola misura interdittiva. Gli arresti domiciliari con braccialetto, secondo il tribunale fiorentino, costituiscono invece una “limitazione di libertà non necessaria” ed è per questo che i giudici hanno accolto quindi l’impostazione della difesa rappresentata dall’avvocato Talini.

Riproduzione riservata ©