Cerca nel quotidiano:


New look per marciapiedi e strade: le vie interessate

Riqualificazione in via del Parco, via di Vallin Buio, via Badaloni, via Costanza e via Haiphong

Lunedì 18 Giugno 2018 — 17:11

Mediagallery

Partono alcuni importanti interventi di manutenzione stradale straordinaria, che prevedono il ripristino dei marciapiedi e della pavimentazione stradale in diverse zone della città. Si tratta di due gruppi di interventi. Il primo, aggiudicato all’associazione temporanea di imprese Di Gabbia-Fratelli Berti di Livorno, riguarda alcune opere del Lotto 1-2 anno 2017, e interessa i marciapiedi di via del Parco (il cantiere è già stato aperto) e a seguire la carreggiata di via di Vallin Buio e i marciapiedi di via Badaloni. Il secondo cantiere, in attività da lunedì 18 giugno, prevede lavori di risanamento delle carreggiate di via Costanza e via Haiphong, nel quartiere Salviano, affidati all’impresa Martino Costruzioni Spa di Calcinaia. Dal 20 giugno lavori in via Palestro.

Via Palestro – È in partenza un altro importante intervento di manutenzione stradale straordinaria, che rientra nel pacchetto di opere finanziate con il Lotto 2 anno 2017. Si tratta della riqualificazione della pavimentazione stradale di via Palestro, che attualmente versa in condizioni critiche. Le attività di cantiere inizieranno mercoledì 20 giugno.
Il progetto prevede la fresatura in profondità della pavimentazione attuale a macchia di leopardo nelle zone maggiormente ammalorate, e la successiva realizzazione del manto stradale in asfalto fonoassorbente, coerentemente a quanto previsto dal Piano d’azione per il risanamento acustico della città.
La riduzione del livello di rumorosità lungo questa arteria cittadina riveste particolare importanza, a vantaggio delle condizioni di vita dei residenti e degli studenti che frequentano le scuole della zona.
Per valutare i benefici dell’intervento e per verificare l’utilizzo di materiali adeguati da parte della ditta, Arpat ha già eseguito alcune rilevazioni fonometriche ante operam, commissionate dal Comune. A lavori ultimati, saranno eseguite nuove indagini dalle quali dovrà risultare un abbattimento della rumorosità di almeno 3 decibel.

I lavori inizieranno da piazza XI Maggio, per poi spostarsi progressivamente nella direzione di via Garibaldi. L’intervento si concluderà, salvo imprevisti, entro la fine della prossima settimana, in modo da contenere i disagi per la viabilità. In questo senso, aiuta il fatto che la maggior parte delle attività didattiche siano già terminate. Durante l’anno scolastico, infatti, sono 4mila gli studenti che quotidianamente raggiungono gli edifici scolastici presenti in piazza XI Maggio, piazza II Giugno, via Zola e via Galilei.
I lavori comporteranno, comunque, l’istituzione del senso unico di marcia in via Palestro (direzione S. Marco – via Garibaldi/Galilei) e il divieto di sosta con rimozione forzata lungo entrambi i lati di via Palestro, nei tratti di volta in volta interessati dai lavori.
Saranno garantiti adeguati spazi di sosta per disabili, il transito dei pedoni e l’accesso ai passi carrabili.
I mezzi pubblici delle linee “4”, “10”, “8N” e “8R” seguiranno il percorso alternativo via Cogorano – piazza del Municipio – via del Porticciolo – via della Venezia, via della Cinta Esterna – via Mastacchi.

L’ordinanza emanata dall’ufficio mobilità del Comune di Livorno è valida dalle ore 8 di mercoledì 20 giugno alle ore 17 di venerdì 29 giugno.

Marciapiedi di via del Parco – I lavori consistono nel rifacimento dei marciapiedi esistenti in via del Parco, nel tratto compreso fra viale Italia e via Oreste Franchini. Attualmente i marciapiedi presentano tratti con cordoli in pietra e tratti con banchine in pietra, e pavimentazioni per alcuni tratti in asfalto, con buche e avvallamenti, per altri tratti con mattonelle di cemento, e infine alcuni tratti con pavimentazione in lastre di pietra arenaria talvolta sconnesse. Questi manufatti sono in pessimo stato di manutenzione, con cordoli usurati, e pavimentazione non omogenea e a tratti pericolosa per i pedoni, eccezion fatta per i tratti pavimentati con lastre di pietra, che solo in alcune zone hanno bisogno di intervento. Gli attraversamenti pedonali non sono conformi all’attuale normativa per l’eliminazione delle barriere architettoniche. Per i tratti deteriorati in asfalto e quelli pavimentati con mattonelle, sarà eseguita la rimozione del vecchio cordone e la messa in opera di un nuovo cordone in granito smussato, il ripristino in quota dei chiusini e la sostituzione di quelli deteriorati, l’esecuzione del massetto in calcestruzzo della pavimentazione ed il sovrastante tappetino in conglomerato bituminoso. Per quanto riguarda invece i tratti pavimentati con lastre in pietra, queste saranno smurate, pulite e ricollocate in sede, previo rifacimento del sottofondo in calcestruzzo. Le pietre non più riutilizzabili saranno sostituite con lastre regolari dalle caratteristiche simili a quelle esistenti. L’intervento prevede altresì l’esecuzione di piccole opere fognarie per il miglioramento dell’attuale rete, con nuove caditoie stradali e canalizzazione in PVC di fognatura bianca. È altresì prevista la messa a norma degli attraversamenti pedonali.

Carreggiata di via di Vallin Buio, tra lo svincolo della S.P. 4 e via dell’Ecologia – È previsto il risanamento con fresature profonde e successiva stesa di conglomerato bituminoso tipo binder per uno spessore di 10 cm, tranne che per un tratto centrale (zona tra il ponte Rio Vallelunga e l’inizio dei marciapiedi lato via dell’Ecologia) dove si rende necessario il rifacimento del sottofondo stradale con uno strato spesso 20 cm di materiale misto cementato e ulteriore stesa di binder per uno spessore di 10 cm. Successivamente, in tutto il tratto interessato dai lavori, si provvederà alla stesa di un tappeto di usura in asfalto tipo splitmastix (SMA), materiale costituito da miscele chiuse totalmente impermeabili, con buone caratteristiche di aderenza e di resistenza alle deformazioni, adatto a strade soggette a condizioni molto severe di traffico, e che assicura un effetto drenante con allontanamento delle acque meteoriche lungo la superficie stradale.

Marciapiedi di via Angiolo Badaloni – I lavori consistono nel rifacimento dei marciapiedi esistenti in via Angiolo Badaloni, nel tratto tra via Puccini e viale Alfieri. Attualmente i manufatti, che hanno una larghezza intorno ai 4 metri, sono parzialmente utilizzati a parcheggio auto, creando una promiscuità con la zona adibita ai pedoni. Per garantire a questi ultimi maggior sicurezza, sarà eseguito il restringimento dei marciapiedi, con la contestuale realizzazione sull’area liberata di un parcheggio a “lisca di pesce”. Il nuovo marciapiede sarà delimitato da cordoli in granito smussato. Sarà realizzato un nuovo massetto in calcestruzzo come sottofondo al sovrastante tappetino d’usura in conglomerato bituminoso. Gli attraversamenti pedonali saranno messi a norma.

Via Haiphong – via Costanza – Si tratta di una serie di interventi finalizzati al risanamento della pavimentazione stradale della zona interna di via Costanza e della carreggiata di via Haiphong, nel quartiere di Salviano, con l’eliminazione degli avvallamenti stradali provocati dall’apparato radicale dei pini presenti nelle zone a verde al margine di alcuni tratti di carreggiata. Le porzioni di carreggiata interessate dalla bonifica hanno una superficie complessiva di 637 mq per quanto riguarda via Costanza, e di 550 mq per via Haiphong. I lavori prevedono il taglio della pavimentazione stradale per delimitare le zone d’intervento, la scarificazione fino a una profondità di 20 cm, la stesa di uno strato di 10 cm di pietrisco stabilizzato, uno strato di 10 cm di asfalto tipo binder, con conglomerato costituito da un aggregato rosso di pietrischi e graniglie.

“Adesso, espletate le procedure di gara – dichiara l’assessore Aurigi – i lavori possono partire. Avevamo preso degli impegni precisi all’inizio dell’anno, in particolare con i cittadini di Salviano ma non solo, e puntualmente li stiamo rispettando come cerchiamo di fare sempre. Per questi interventi abbiamo stanziato cifre importanti del bilancio comunale, che ci consentono oggi di riqualificare, dal punto di vista ambientale e funzionale, spazi importanti della città, aumentando il livello di sicurezza per i cittadini e la qualità della vita”.

Riproduzione riservata ©

33 commenti

 
  1. # Francesco

    Via del corona? Viale Marconi? Sembra un campo minato

  2. # Matteo

    Bene mi fa piacere era ora.
    Ma come al solito si asfaltano sopratutto le strade nelle zone di Livorno centro-sud.
    Livorno nord come sempre abbandonata.
    Speriamo che si ricordino che anche qui ci sono delle strade che una volta erano asfaltate.

  3. # Stefano

    La ringrazio per la spiegazione tecnica sig. Sindaco;
    La invito a far effettuare questo intervento radicale su tutta Via delle Ortensie che si trova nel quartiere di Ardenza che si immette su Via degli Scarronzoni.
    Da anni é in uno stato di abbandono totale con molte buche che sono arrivate ormai al terzo livello da lei indicato”massicciata”
    Grazie e buon lavoro

  4. # Simone

    Questo articolo da un sacco piacere.
    A tal proposito, desidero segnalare via Piero Gobetti (che vedo comparire anche in altri commenti), messa peggio di Viale Ugo Foscolo ai tempi della Parigi-Dakar.
    Segnalo anche una traversa della stessa (Via Don Milani), di cui penso i livornesi non abbiano ormai più memoria poiché giace inutilizzata e chiusa al traffico (bloccata da transenne) da mesi, se non anni.

  5. # Stella

    Dite sempre che il sindaco dovrebbe pensare allo stato disastroso delle strade, e sistemare le buche… beh, ora l’ha fatto, avete una cosa di meno di cui accusarlo!.. 😜

  6. # Ci risiamo

    Via del fagiano, si sgretolano e al passaggio di moto/auto schizzano pezzi su macchine e pedoni!!!

  7. # karen

    P.zza Magenta lato edicola

  8. # Wozzzz

    Via Badaloni, via Carega e via Menasci? Sono devastate!!!!

  9. # Dep

    Via Nazario Sauro, all’altezza del distributore Esso, c’è una buca grande quanto una casa, direi leggermente pericolosa, soprattutto quando si passa con la Ferrari.

  10. # Jazzz

    Vi state dimenticando di via grotta delle fate..di via campania…e ultimamente anche in via curiel..!! Ma non basta rattoppare…rifatele almeno un ci dovete ritorna con il prossimo acquazone!!!

  11. # mifairide

    Via Piero Gobetti è roba da terzo mondo! Cosa aspettate?

    1. # Maah

      Quella andrebbe rifatta completamente…. Sono decenni che assomiglia più ad una pista prova ammortizzatori che ad una via cittadina…..

    2. # Francesco

      Via di qui, via di là, via di su, via di giù… Non siete mai contenti… Ognuno guarda solo alla propria via… Intanto questa giunta ci prova a rifare le strade, quella precedenti invece…

      1. # fabio1

        parli di quella che c’era prima di quattro anni fa? sei rimasto parecchio indietro. Noi altri invece stiamo vivendo la vita quotidiana anche dopo il 2014. Facciamo notare che ci sono problemi preesistenti al 2014 che ancora non vengono nemmeno presi in considerazione.

  12. # Patrizia

    Via delle Pianacce no?!? Ci sono delle buche che se ci casa un bimbo non lo trovi più..

    1. # Giada

      Via Pianacce PERICOLOSISSIMA segnato alla polizia municipale! Occhio a chi la transita

  13. # Alice

    Anche via Zola andrebbe sistemata, È piena di buche e tutte le mattine tanti ragazzi ci passano in motorino

  14. # Lavinia

    Anche in Via Don Giovan Battista Quilici ci sono delle buche sul marciapiede abbastanza evidenti e pericolose che hanno provocato cadute a diverse persone,specialmente anziani e bambini.Personalmente inviai due volte l’ email per il rifacimento del marciapiede mesi fa ma non ho più saputo niente..fate un controllo per cortesia.Grazie!!!

  15. # ciro

    VIA GAMERRA???

  16. # Via del Giaggiolo ABBANDONATA

    Fate anche un sopralluogo in Via del Giaggiolo. Diventata impraticabile dopo le forti piogge. Rimane ancora il tratto sterrato costruito dall’esercito dopo l’alluvione, tratto ormai pieno di crateri

  17. # Tony

    Anche via Bandi e via Emilio Zola

  18. # Gianluca

    Non fate prima a dire “tutta la città ” ahahah auguri Sindaco

  19. # Enrico

    Lungo tutti gli Scali asfalto e marciapiedi sembrano siano stati bombardati…!

  20. # massimo bartolini

    Da via del Parco passano tre gatti e … un gabbiano al mese, via Angelo Tommasi (Ardenza) passano centinaia di auto e scooter al giorno, ormai impercorribile, niente !!!

  21. # Gino

    Ma secondo voi i lavori vanno chiesti con un commento su un articolo on line o con una richiesta all’ifficio manutenzione strade?

    1. # cambieràqualcosambah

      Quindi sempre arrabbiati con Nogarin ? preferite il vecchio immobile PD ?

  22. # mario1

    Via dell’Artigianato strada se non arteria importante, per traffico intenso con l’apertura del sottopasso, neanche segnalato, in precarie condizioni in In particolare un avvallamento, circa al tirreno dopo l’inceneritore, tappato e ritappato ma cala sempre, oltre alla rimanente via. E’ pericolosa in particolare per le 2 ruote. Chissà se le stelle staranno a guardare!!!! per l’eternità.

  23. # Roby

    Stagno frazione più grande del comune sia come popolazione e densità eppure non esistono marciapiede sindaco Pd al secondo mandato ma nessuno ne parla

    1. # Marco

      Ma in Toscana guai a criticare il PD! A Nogarin se ne possono dire di tutti i colori ma quando si parla di Bacci è come parlare del nostro signore Gesu’ Cristo

  24. # Lavinia

    Via Don Giovan Battista Quilici!!! Il marciapiede è pieno di buche e di bisogni dei cani!

  25. # Siriano

    Egregi sig.ri/e leggendo i vostri commenti,riterrei opportuno che l’amministrazione comunale,decidesse una buona volta a riasfaltare tutti i quartieri di livorno.
    Ci sono buche in qualsiasi via,gente che cade da scooter,auto semidistrutte dalle buche e persino ciclisti.
    Ma giustamente il comune approva di fare 3 nuove rotatorie(barriera margherita 2 baracchina bianca 1),il comune approva stalli di parcheggio a pagamento(in alcuni casi anche per residenti),ma per noi livornesi vá bene cosí.
    Basta che ci facciano andare allo stadio e che ci sia un pezzo di pane da mangiare.
    Ricordiamocelo alle prossime elezioni di questo sindaco.
    Per non parlare del traffico,che grazie a un’assessore è triplicato.

  26. # max

    Borgo di Magrignano ?

  27. # CIUCO74

    O…..trovate pace…..da qualche parte dovevano iniziare……vedremo quali faranno successivamente, quelle in opera hanno tutte bisogno!