Cerca nel quotidiano:


Nigio accarezza e graffia con la sua poesia d’amore. Rivedi la sua esibizione

"Baciami Adesso" è un inno sommesso e prepotente all'amore hic et nunc, ora e subito. Senza attendere. Perché quando l'amore arriva va saputo prendere e va saputo accogliere

Giovedì 6 Febbraio 2020 — 01:42

di Giacomo Niccolini

Mediagallery

Nigiotti ancora una volta dà tutto. Ci mette mimica, emozioni, parole e anche tutto il chitarrista che è in lui. Ancora una volta convince. Il "bimbo d'Antignano" è diventato grande

Giacca nera con dei lustrini a far da cornice, per spolverare via quella timidezza che nasconde spesso male su quel palco troppo Grande (con la G maiuscola) che ancora, a volte, nonostante il sudore speso da anni su quelle corde, fa fatica a digerire (clicca qui per rivedere e riascoltare la sua esibizione). Sotto, una maglietta dello stesso colore. Look minimal e consono per il palco dell’Ariston. Capigliatura alla “Nigio” con capello lungo raccolto in crocchia alta. E poi voce, musica ed emozioni. Come sempre. Come sa far lui. Ma ci mette anche la grinta della sua chitarra elettrica che suona in un assolo rabbioso e disperato nel finale della sua “Baciami Adesso”. Enrico Nigiotti mette sul palco di Sanremo etti e chili di passione. Come piace a lui. Come piace a noi. Dopo “Nonno Hollywood” stavolta il “bimbo d’Antignano” racconta dell’amore. Quello vero, quello carnale, quello speso con cuore e labbra. Perché il bacio deve essere la porta dell’amore. E canta senza paura, e con la faccia giusta, l’importanza di baciarsi “perché sembra sempre inverno e questo cielo che fa buio troppo presto”. Non aspettiamo, sembra dirci “Il Nigio”, non aspettiamo ad amarci. “Baciami adesso” è un inno sommesso e prepotente all’amore hic et nunc, ora e subito. Senza attendere. Perché quando l’amore arriva va saputo prendere e va saputo accogliere. Con un bacio. Che è sempre il primo biglietto da visita.
Nigiotti ancora una volta dà tutto. Ci mette mimica, emozioni, parole e anche tutto il chitarrista che è in lui. Ancora una volta convince. Il “bimbo d’Antignano” è diventato grande. La gavetta è alle spalle. E offre a tutti noi la sua più grande maturità artistica.

A fine serata Amadeus legge le classifiche: quella di giornata in cui Enrico Nigiotti si piazza al nono posto su dodici cantanti in gara e quella generale (provvisoria, dopo due giornate di musica), dove il nostro concittadino si attesta in diciottesima posizione su ventiquattro artisti in gara. Al momento conduce la competizione Francesco Gabbani.

Da giovedì 6 febbraio è online il video di “Baciami Adesso”, girato fra le antiche e inconfondibili strade di Venezia per la regia di Fabrizio Cestari. Il video è disponibile al link https://youtu.be/cbiihmTQeAk.

Questo il testo del brano “Baciami Adesso” con cui si è presentato Nigiotti: 

Sembra sempre inverno
Oggi è un mese che non so… non riconosco
Ci ringhiamo da lontano come i cani, 

E ci pensiamo ancora più vicini
È così
È così… è così… è così
Che se ti tiro come un sasso poi ritorni qui
È così
È così
Tu sei quello che proteggo dentro me
Ancora adesso che ti leggo senza scrivere
Sei in ogni volta che non penso e penso a te
Sei l’unica stanza che mi salva dal disordine
Baciami, baciami… baciami adesso
Sembra sempre inverno
Questo cielo che fa buio troppo presto
Questo senso di buttarci troppo sale
Questa voglia… voglia di sapore
È così… è così
Tu sei quello che proteggo dentro me
Ancora adesso che ti leggo senza scrivere
Sei in ogni volta che non penso e penso a te
Sei l’unica stanza che mi salva dal disordine
Baciami, baciami… baciami adesso
Fermarmi qui, in mezzo a tutta questa gente
E senza dire niente baciami adesso
Baciami, baciami… baciami adesso
Che poi fa buio presto”.

di E. Nigiotti
Ed. Bmg Rights Management (Italy)/ Sony/Atv Music Publishing (Italy)/Impatto Milano – Bologna

Riproduzione riservata ©