Cerca nel quotidiano:


Nigiotti: “Stavo per cambiare mestiere, poi ‘L’Amore è’ mi ha cambiato la vita”

Ancora una volta il cantautore livornese è stato ospite, questa volta solo virtualmente, della redazione di QuiLivorno.it. Un'ora di diretta Facebook in cui si è raccontato a 360 gradi rispondendo alle domande dei giornalisti e dei lettori

Giovedì 2 Aprile 2020 — 11:58

Mediagallery

"Avevo in programma di andare alle Canarie a vendere birra sulla spiaggia. Per me X-Factor è stato l'ultimo treno. Mi son detto: o la va o la spacca". E poi è arrivata la canzone della vita"

Avete sicuramente presente l’ormai mitico film “Sliding doors”. Un interrogativo che gira in testa a tanti, tantissimi di noi. Cosa sarei diventato se non avessi preso quel treno, se fossi stato bocciato a quell’esame, se avessi risposto sì, invece che no, a quell’invito. Un bivio, un binario che parte e prende la sua strada senza ricongiungersi a quella abbandonata. Una domanda che si sarà fatto sicuramente anche Enrico Nigiotti ripercorrendo la sua vita artistica a ritroso negli ultimi due anni e mezzo. Lo ha rivelato in esclusiva in un’intervista live andata in onda mercoledì 1° aprile dalle 11,30 alla 12,30 sulla pagina Facebook di QuilLivorno.it (clicca qui per rivederla). Senza mezzi termini “Il Nigio” si è confessato nel salotto virtuale di questo giornale online davanti alle domande dei giornalisti Filippo Ciapini e Giacomo Niccolini. “Ero pronto a cambiare vita. Per me X-Factor è stato l’ultimo treno. Mi sono detto: o la va o la spacca. Ero pronto ad andare alla Canarie, aprire un chiosco e vendere birra. Nient’altro. Poi ho scritto questa canzone. L’Amore è. E mi ha cambiato la vita”.
Tanti gli aneddoti raccontati in 60 minuti di chiacchiere e musica dal cantautore livornese. Tra i tanti anche un retroscena simpatico di Sanremo di cui, Nigio, è stato testimone e che tutta Italia ha raccontato per settimane: la “crisi” Morgan-Bugo. “Stava a me dopo di loro – racconta il cantante a QuiLivorno.it – ma mi hanno chiamato subito per salire sul palco. Io non capivo. Pensavo di avere più tempo prima di esibirmi. Invece ho visto Morgan nel retropalco da solo. Io gli ho chiesto cosa fosse successo. Mi ha detto Bugo è andato via. E poi mi ha abbracciato. Solo questo. Sia lui che Bugo sono davvero due splendide persone con cui ho avuto il piacere di legare”.
Ma con “Il Nigio” si è parlato anche del suo nuovo album uscito lo scorso 14 febbraio, delle sue nuove hit e dei suoi testi. C’è stato modo anche di parlare di cucina, dei suoi piatti preferiti e di cantare, ovviamente, qualche suo grande successo. Non poteva mancare nella nostra personalissima playlist il suo personale “inno” e omaggio a Livorno, “Nonno Hollywood”, il suo ultimo brano sanremese “Baciami Adesso”, e vista l’importanza che ha assunto nella sua vita, non poteva non fare alla chitarra “L’Amore è”.
Nigiotti ha anche interagito con i tanti web-spettatori rispondendo alle domande e mostrando loro anche alcuni regali che proprio i suoi fan gli hanno regalato durante i suoi recenti tour. “Tra i più particolari? Questa testa in bronzo che mi ha regalato un mio fan a Napoli e che mi ritrae mentre canto. Molto bella e, senza dubbio, unica”. Il cantante, ormai amico e ospite fisso della nostra redazione, si è congedato dando appuntamento a presto a tutti i lettori di QuiLivorno.it.

Riproduzione riservata ©