Cerca nel quotidiano:


Nogarin: “Ecco le sentinelle ambientali”

Verranno costituiti piccoli gruppi di volontari che ogni pomeriggio si assicureranno che gli avventori dei parchi rispettino le regole vigenti nei parchi pubblici

Sabato 16 Luglio 2016 — 07:20

Mediagallery

Saranno gli occhi vigili che veglieranno sul rispetto delle regole del vivere civile. Nascono le “sentinelle ambientali” e a costituire questo gruppo di volontari sono proprio i beneficiari del reddito di cittadinanza.
Ad annunciarlo tramite la propria pagina facebook è il primo cittadino Filippo Nogarin.
“Sono felice di annunciarvi che i beneficiari del reddito di cittadinanza son pronti a “restituire” qualcosa alla collettività – spiega il sindaco-  Grazie ad un accordo stipulato con Reset Livorno e certificato ieri da una decisione di giunta, queste 100 persone nelle prossime settimane si sparpaglieranno in 10 parchi pubblici e si trasformeranno in sentinelle dell’ambiente.
Verranno costituiti piccoli gruppi di volontari che ogni pomeriggio si assicureranno che gli avventori dei parchi rispettino le regole vigenti, si ricordino di raccogliere le cacche dei cani, evitino di fare giochi pericolosi per le altre persone e utilizzino i cestini dell’immondizia mantenendo così l pulizia delle aree verdi della città. Un servizio pubblico – conclude il sindaco- che non costerà un euro al Comune, visto che Reset ha acconsentito ad accollarsi le spese per la copertura assicurativa dei volontari”.

Riproduzione riservata ©

42 commenti

 
  1. # davidino

    Bravo Sindaco,speriamo che non sia un sogno quello che ho appena letto.Queste sentinelle avranno la carte in regola per far rispettare tutto questo?

    1. # gino

      Sarebbe interessante costituire anche le sentinelle del traffico (o vigili in borghese), per contrastare la maledicazione stradale e prevenire danni alle persone.
      A Livorno il codice della strada non è contemplato.

      1. # DAN

        allora non sai leggere…SONO A GRATISSSSSS…I VIGILI COSTANO….

  2. # Patrizia

    OOOOOOoooooh !!!!!!!!!!
    Bravo Sindaco
    Mi piace questa cosa
    Sarebbe bello anche per le via della città un po’ di ordine e pulizia

    1. # Polina

      Bravo sindaco!! Cittadini che generosamente hanno avuto…che ridanno oer il bene di altri cittadini…iniziamo a reimparare a prenderci cura gli uni degli altri! BRAVI!!

  3. # Ale66

    Ma non era più’ semplice fargli rasare un prato o fargli spazzare un marciapiede ?

    1. # joel

      Primo, c’è personale apposta, pagato per fare quello che dici; secondo, dovresti comunque istruirli (su come usare una falciatrice, come sbloccarla se si inceppa, come non tagliarsi le dita delle mani e dei piedi); terzo, la copertura assicurativa ci vuole comunque se fanno attività per conto terzi, tipo la comunità.
      Si tratta di una cosa buona.

      1. # fabio1

        Giusto. perchè non vale per le Terme del Corallo?

  4. # carlo

    A che punto siamo…persone impegnate a vigilare che i cittadini si comportino in maniera civile!!!

  5. # Jack

    Dei volontari che effettuano un servizio pagato con il reddito di cittadinanza…mi sfugge qualcosa.

    1. # luca

      non sono volontari…….sono cittadini che hanno beneficiato del reddito di cittadinanza e che si rendono utili( cosa che per me dovrebbe essere obbligatoria e sicuramente più dignitosa per chi percepisce tale reddito)

      1. # Jack

        Nell’articolo c’è scritto volontari e io mi informo leggendo. Dovrebbe essere obbligatorio lavorare per chi riceve il reddito di cittadinanza? Sono d’accordissimo, ma si chiamerebbe appunto lavoro (non volontariato) e stipendio (non reddito di cittadinanza). No?

  6. # ermete

    Sentinelle ambientali, in collaborazione con Reset, tra poco arriveremo alla milizia a 5 stelle, attenti a non farvi scappare di mano le situazioni che è un lampo che accada,

  7. # Batman

    Non riesco a vedere il “servizio publico” a meno che non siamo loro a tenere pulito il parco. A che titolo diranno “ehi tu porco, togli quella cacca da terra…sono una sentinella ambientale”? Come saranno riconoscibili? Se sentinella devono fare meglio metterne uno accanto ad ogni bidone dell’immondizia per vedere chi è che butta rifiuti ingombranti, quello si che è utile.

  8. # Gerone

    E’ rinata l’OVRA! Eila, eila, alalà!

    1. # Gerone

      … anzi l’UNPA vai, è meglio. All’OVRA c’era gente con le p…, cattiva si, ma con le p….

      1. # nopd

        Forse era anche meglio del tuo KGb

        1. # Gerone

          Non saprei, non sono un esperto e mi sono reso conto di aver sbagliato a paragonare i volontari grillini all’OVRA o al KGB come dice lei, infatti mi sono corretto e gli ho accostati all’UNPA. Per i giovani suggerisco di cercare informazioni su chi erano e come venivano reclutati questi signori e signore su wikipedia o altra enciclopedia.

  9. # franco

    bravo Nogarin .. ottima iniziativa… sperando che si porti a termine quello che dici … insomma Lei propone ” LA RONDA DEL PARCO”.. Io sono perfettamente d’ accordo che ogni parco abbia un punto di riferimento per i frequentatori …perchè non ci siano infrazioni, prepotenze o altro. Funzionerà ?.

  10. # Patrizia

    Se insegnare educazione e rispetto a persone che dicono di amare la città “Livorno” vuol dire dittatura è no!!!! non ci stò

    1. # Dredd

      A me sembra un’iniziativa RIDICOLA, altro che servizio pubblico. Ogni cittadino sa leggere un cartello all’interno del parco con il regolamento e sicuramente sa che non si sporca, etc. Cosa potrebbe fare una “sentinella” ? Dire “hey signore…raccolga quella carta..” “hey signore…suo figlio sta calpestando l’aiuola…” E poichè lo fa senza nessuno autorità, si prendere anche un “ma fatti i cxxxi tua…”. Ogni cittadino è già una “sentinella”. Se veramente vogliono “restituire” quello che hanno ricevuto, dategli un sacco e un bastone con un chiodo in cima e fategli pulire parchi e strade.

  11. # Giuly

    Dopo le ronde padane ecco le ronde stellate!E’ bene si sappia che costoro non possono avere nessun potere coercitivo e quindi non possono intervenire direttamente sul cittadino imponendo comportamenti o contestando infrazioni.Come semplici cittadini possono solo segnalare il fatto senza però poter identificare l’autore.Mi sembra una ulteriore decisione di una giunta da operetta diretta da una patetica macchietta!

  12. # lev

    E’chiaro che le “sentinelle” avranno un ruolo educativo e di sensibilizzazione…nessuna sanzione potra’ essere emessa…mi pare una buona cosa…con la speranza che il popolo labronico gli riconosca il giusto rispetto

  13. # papesatan

    Nei parchi avrei speso qualcosa per allestire dei giochi ( sono veramente deprimenti dovunque) per bambini più moderni, funzionali e divertenti. Sig sindaco, lei è di Castiglioncello e quindi poteva trarre esempio da Rosignano come si allestiscono…

  14. # Kristy

    Multare anche quei proprietari di cani che non raccolgono le defecazioni dei loro cani. Ogni inciviltà dovrebbe essere punita.

  15. # Mairosso

    Che iniziative ridicole…. e dovete lavorare altro che reddito di cittadinanza!!

    1. # nopd

      ma che belle battute del cavolo

  16. # cappuccino

    Dunque, anche qui, si instaura , come già a Parma, l’istituto della “delazione” : comuni cittadini sono investiti di questo “nobile” compito di fare la spia alle autorità competenti di eventuali comportamenti scorretti di altri cittadini, secondo i dettami della stalinistica etica grillina. Ribadisco che il comunismo, sconfessato dalla storia, è uscito dal portone per rientrare dalla finestra sotto il bel nome di movimento 5 stelle.

    1. # brioche

      Quella che Lei chama “delazione” nelle società civili serve a far rispettare le leggi dello Stato. La Mafia ha sempre avuto paura della “delazione” e ha campato sul “farsi gli affari propri” !

  17. # Nicola

    Mi viene in mente un vecchio proverbio livornese dove si diceva “SPIA DELL’ANAGRAFE”. Ma veramente volete perdere il vostro tempo per servire il comune con dubbie iniziative? Se ritengono opportuno che ci sia sorveglianza mi sembr giusto che paghino personale specifico e che non abbiano a sfruttare le persone. Solo nei regimi totalitari avvengono queste cose. Provate a fare dei lavori nel “VOSTRO” appartamento senza passare prima per i preopsti uffici comunali e a non esporre il cartello che riporta i dati che loro vogliono e ditegli che state lavorando con l’aiuto di amici perchè non potete permettervi una ditta specifica e poi scoprite cosa accade.

  18. # GIOVA 67

    Bravo sindaco ..azzeccata iniziativa renumerata per uno scopo sociale e ambientale. ..visto che purtroppo ignoranza e inciviltà sono all’ordine del giorno e purtroppo oggi è generalizzata intorno a noi…1-10-100 Nogarin

  19. # Andrea

    Bisogna creare sentinelle dell’ ecuzione civica ; altro che ambientali.

  20. # islay

    Con tutte l’erbacce che ci sono sui marciapiedi, e le bue da tappare, gli fai fare le guardie??? Un po’ di vero lavoro no? vedrai come rinunciavano al reddito di cittadinanza….

  21. # ombra

    e cosi’ reset controllera’ i parchi, e lo stipendio glielo danno tutti i cittadini. vediamo la prossima

  22. # autogrill

    mettile in comune le sentinelle…….cosi eviti i pass….

  23. # cicci

    Che notizia,da brivido.mi viene da piangere come è ridotta male Livorno.

  24. # Chico

    Non vi va bene mai niente. .

    1. # ombra

      bravoooo… non mi va bene che si dia in gestione una cosa pubblica ad una associazione di parte senza un bando pubblico…. a te va bene. perche’ sei colluso. a me no perche’ credo, per ora, di essere ancore in uno stato di diritto

  25. # orso

    Per i bazar abusivi a fianco di ogni negozio le sentinelle ,in divisa o senza,devono essere andate tutte in ferie…
    In compenso gli esercenti regolari sono tartassati continuamente da sanzioni,gabelle ed ispezioni.Voglio vedere se mi metto io a vendere qualcosa abusivamente fuori di un negozio quanto duro…a meno che mi passi un po’ di ceretta sul viso.

  26. # Paolo

    Ottima notizia. Mandatene una a ciascuno degli ingressi di Villa Fabbricotti, a fianco di uno dei 3-4 cartelli di “divieto di ingresso ai cani” posti di fronte e a lato di ogni cancello, e ribaditi qualche metro più avanti. Probabilmente chi porta il cane da quelle parti subisce un qualche tipo di accecamento da polvere, perché ogni volta che vado a correre in Villa devo schivare non meno di una dozzina di cani, i quali spesso si divertono (comprensibilmente) a venirti incontro rischiando di farci noi, e a volte loro, male sul serio.

  27. # Simo

    bella inziativa….ma senza il potere di colpire il portafoglio con delle belle multe, le sentinelle non potranno far niente contro l’inciviltà e la maleducazione del Livornese medio…

    dopo qualche “fatti i caXXi tua” vedrai dove finiranno le sentinelle….purtroppo…

  28. # Andrea

    Ci vogliono multe a tutto andare e riscossione assicurata.