Cerca nel quotidiano:


Nogarin incontra il ministro. Allo studio nuovo palazzo di giustizia

La costruzione di un nuovo palazzo di giustizia e le condizioni delle due carceri (Sughere e Gorgona) sono stati gli argomenti discussi in un incontro fra Nogarin e il ministro della giustizia Andrea Orlando

Giovedì 5 Ottobre 2017 — 18:17

Mediagallery

La costruzione di un nuovo palazzo di giustizia a Livorno; la condizione del carcere delle Sughere e la condizione di quello sull’isola di Gorgona. Sono stati questi i tre principali argomenti discussi nel corso di un incontro, il 4 ottobre, fra Nogarin e il ministro della giustizia Andrea Orlando. Per quanto riguarda il nuovo tribunale, il progetto prevede di riunire la sezione penale di via Falcone e Borsellino con la sede del tribunale civile di via De Larderel in un’unica struttura. Dove? Si parla del Picchianti come uno dei possibili quartieri. “Livorno – scrive il sindaco su Fb – merita una nuova sede per dare una risposta adeguata sia alla parte civile che alla parte penale della giustizia. E’ mia intenzione a riguardo istituire una Conferenza dei Servizi per coinvolgere tutte le Amministrazioni che si sono dichiarate interessate a questo progetto”.
Le altre due questioni toccate fra il primo cittadino e il guardasigilli Orlando sono legate allo stato di degrado dei due penitenzieri. “Dopo essermi già recato due volte nel corso dell’estate – prosegue Nogarin su Fb –  anche con la presenza del Sottosegretario alla Giustizia Cosimo Maria Ferri, adesso ho coinvolto direttamente il Ministro per far in modo che le condizioni della nostra casa circondariale siano risolte in tempi brevi. Ringrazio quindi il Guardasigilli Orlando che si è dimostrato interessato ad affrontare entrambe le questioni”.

Riproduzione riservata ©

11 commenti

 
  1. # Patriota

    I palazzi non servono abbiamo bisogno solo di giustizia

  2. # sandro

    Riunire il tribunale alla torre della Cigna potrebbe essere un’idea, …come chiudere il carcere di Gorgona (che ha costi mostruosi) restituendola ai cittadini attaverso un programma di valorizzazione pre creare nuova occupazione di cui la città ha estremo bisogno.

    1. # furbetti

      L’ambiente della Gorgona è rimasto intatta solo perchè c’è il carcere che tra l’altro è servito negli anni della buona amministrazione a reinserire con un lavoro molti ex carcerati ! Basta guardare in che condizioni di bassa speculazione a favore solo di alcuni è andata a finire Capraia per esempio !

      1. # sandro

        parli così perchè non sai, …ambiente intatto(sic)con barche di vetroresina sotterrate in mezzo all’isola, fogne a cielo aperto, cassoni di gasolio che sversano in mare, niente a norma, pannelli solari che non funzionano, cave di pietra per costruire case al…. e poi poi, ma che ambiente intatto. Povera isola e poveri noi.

  3. # Ignazio

    Tribunale al Picchianti? Ma lo sapete quanti avvocati hanno lo studio in centro? Ve l’hanno bello e fatto fa.

    1. # Sistavameglioquandosistavapeggio

      Si fanno l’abbonamento ar filibusse e siamo a posto, tanto possano permettesselo….

    2. # aristide nardini

      perchè? secondo lei sono gli avvocati che decidono dove si fa il tribunale? suvvia se così fosse davvero quello in via del larderel non lo avreebbero mai fatto.

  4. # Astarotte

    ‘Un è il palazzo che fa la giustizia, ma chi c’è dentro…..

  5. # mimmo

    ma m5s non era per il consumo zero di territorio? non sarebbe meglio recuperare un’area dismessa della città (torre della cigna, ex caserme etc)?

  6. # poldo

    un Ospedale nuovo NO ma un nuovo tribunale va bene

  7. # israel hands

    l’idea di un nuovo tribunale è sicuramente ottima e val bene la pena di impegnarsi a fondo per trovare una soluzione. Sarebbe però interessante anche fare una ricerchina su quali siano state le ragioni per le quali si decise a suo tempo di fare il tribunale civile in via de larderel in un immobile niente affatto adatto allo scopo, posto in un luogo dove parcheggiare era fin da subito praticamente impossibile oltretutto con un enorme spreco di spazi inutilizzati.chissà forse si potrebbero avere risposte molto interessanti dato che si può senz’altro escludere che la scelta sia stata fatta con criteri logici e di funzionalità