Cerca nel quotidiano:


Nubifragio, liberate le ‘discariche’ all’aperto

Rimosse oltre 8mila tonnellate di terra e fango. In più gli operatori di Aamps hanno asportato circa 6mila tonnellate di ingombranti

Mercoledì 4 Ottobre 2017 — 08:43

Mediagallery

In due settimane l’amministrazione comunale è riuscita a liberare completamente le aree di via Gioberti e di via Cattaneo dal fango e dai rifiuti raccolti nei giorni immediatamente successivi al nubifragio che ha colpito duramente la nostra città nella notte tra il 9 e il 10 settembre scorso.
“Temevamo di metterci mesi – scrive il primo cittadino Filippo Nogarin sulla sua bacheca facebook-  vista l’enorme quantità di materiale accumulato, ma grazie al super lavoro dei tecnici del Comune, degli operatori dell’Aamps e grazie alla disponibilità delle aziende del territorio che si occupano di smaltimento, abbiamo potuto ridurre drasticamente i tempi e, cosa importante, andare incontro alle richieste pressanti dei cittadini del quartiere”.
“Era sabato 16 settembre quando abbiamo incontrato i residenti – scrive Nogarin – e ascoltato le loro preoccupazioni. Da quel momento abbiamo deciso di sospendere i conferimenti e aprire una nuova area di stoccaggio in via dei Materassi. Per giorni i camion e le ruspe hanno fatto avanti e indietro dal centro di raccolta, rimuovendo oltre 8mila tonnellate di terra e fango e circa 6mila tonnellate di ingombranti.  Nelle prossime ore completeremo l’intervento con la pulizia delle strade”.

Riproduzione riservata ©

2 commenti

 
  1. # erika vallini

    era l’ora non ci si stava dal puzzo.

  2. # CICCIO

    AL PRIMO CITTADINO CHIEDIAMO DI LIBERARE DAI DETRITI INGOMBRANTI ANCHE LE AREE PERIFERICHE DELLA CITTA COME COLLINAIA LO STILLO ETC. DOVE MAGARI LA SITUAZIONE NON E’ A TUTTI VISIBILE E DA MENO NELL’OCCHIO………..
    IL RIO E’ ANCORA INVASO DAI DETRITI INGOMBRANTI E NON SOLO IL RIO ANCHE I CAMPI ADIACENTI