Cerca nel quotidiano:


Nuovo agronomo per la Tenuta Popogna Vecchia

E' stato ufficialmente nominato agronomo della società agricola Tenuta Popogna Vecchia il dott. Amato Bonavita

Sabato 24 Aprile 2021 — 17:15

Mediagallery

Nei giorni scorsi è stato ufficialmente nominato agronomo della società agricola Tenuta Popogna Vecchia, con sede operativa in via di Popogna sulle colline livornesi, il dott. Amato Bonavita, titolare dello Studio Tecnico Territorio & Ambiente di Livorno. L’incarico s’inserisce in un piano di riqualificazione e sviluppo territoriale della zona che coinvolge oltre 300 ettari. A Bonavita il compito delle opere di salvaguardia del bosco, dello sviluppo della biodiversità forestale, nonché della gestione dei rapporti con i cacciatori, considerato che l’area ospita numerosi appostamenti fissi di caccia. Inoltre sarà cura dello studio coordinato da Bonavita la progettazione del piano colturale della superficie coltivabile, che da oltre 30 anni viene lavorata rispettando pratiche biologiche. Tale piano avrà come obiettivo la valorizzazione di colture tradizionali, rigorosamente sostenibili, anche in vista delle prossime politiche europee e del green deal. Anche il laghetto presente nella tenuta sarà oggetto di lavori di ripristino con particolare riguardo alla salvaguardia della fauna e flora autoctona, attraverso la realizzazione di opere per la rimessa in uso, in sicurezza, dell’impianto irriguo per i terreni limitrofi. Infine i fabbricati presenti saranno ristrutturati per un immediato utilizzo sia come residenza sia per l’accoglienza agrituristica.  “Questo nuovo incarico mi stimola molto e mi riempie di entusiasmo in quanto questa zona, oltre ad avere un grande valore ambientale e paesaggistico, è ricca di storia, basti pensare ai ritrovamenti dell’insediamento dell’industria Musteriana di origine preistorica. Inoltre queste campagne circa un paio di secoli fa erano frequentate da numerosi artisti, come Giovanni Fattori, che le immortalava nelle sue famose opere bucoliche e mi piacerebbe riportarle allo splendore di un tempo”, sono le parole di Bonavita, che annovera numerose collaborazioni con altre prestigiose aziende agricole.

Amato Bonavita, dopo aver conseguito la laurea magistrale in Scienze Forestali e Ambientali nel 2005 presso l’Università degli Studi di Firenze, consegue l’abilitazione all’esercizio della professione di Dottore Agronomo e Forestale. In collaborazione con il Prof. Paolo Pellegrini della Facoltà di Agraria di Firenze, è coautore di varie pubblicazioni scientifiche su riviste di settore e relatore in diversi convegni nazionali e internazionali – settore scientifico disciplinare AGR10, fino al conseguimento del titolo di Dottore di Ricerca in Ingegneria Agraria e Forestale nel 2009. Svolge a tutt’oggi attività di ricerca scientifica nei settori scientifico-disciplinari peraltro oggetto della propria attività professionale. Riveste all’interno dello Studio Tecnico Territorio & Ambiente un ruolo di coordinamento e si occupa in particolare di progettazione e direzione lavori nell’ambito di appalti pubblici, di consulenze tecniche d’ufficio o di parte, di progettazione e direzione lavori per aziende private, di curatela tecnica a numerose aziende nel settore boschivo, olivicolo, vitivinicolo. Collabora con diversi studi professionali su scala regionale/nazionale e fin dall’inizio dell’attività ha dato un’impronta multidisciplinare a tutte le varie problematiche tecniche del settore.

Riproduzione riservata ©