Cerca nel quotidiano:


Nuovo orario estivo dei negozi 10-22, Garufo apre e annuncia una carta turistica

Nel rispondere ad una domanda del consigliere Di Liberti, l'assessore Garufo apre alla possibilità di sperimentare l'orario estivo dei negozi 10-22 spiegando che avvierà un confronto con le associazioni di categoria

Martedì 10 Dicembre 2019 — 15:49

di Letizia D'Alessio

Mediagallery

Tra i temi affrontati dall'assessore anche l'ipotesi di riorganizzazione di piazza del Municipio, la designazione di una zona dedicata allo svolgimento di fiere intorno al Pala Modigliani e l'incremento di segnaletica turistica con cartelli relativi a percorsi storici/architettonici/gastronomici che raccontino la storia di Livorno

È partito il 9 dicembre in Comune l’esame settore per settore delle previsioni di bilancio per gli anni 2020-2022. Tra i primi a parlare è stato l’assessore al turismo e al commercio Rocco Garufo (foto). Entro la primavera 2020 anche Livorno avrà la sua carta turistica, come già presente in altre città, o comunque qualcosa di molto simile. Allo studio c’è poi la riorganizzazione di piazza del Municipio, separando i flussi in entrata da quelli in uscita: su questo Garufo ha avuto un confronto col suo predecessore Francesco Belais, visto che anche la precedente amministrazione avrebbe voluto lavorare in tal senso. A marzo sarà rimessa a bando la gestione del punto informazioni che l’amministrazione del centrosinistra vorrebbe spostare in una zona più visibile. Altra questione da affrontare e migliorare è quella di incrementare la segnaletica turistica in città. Oltre al turismo croceristico la nostra città potrebbe puntare – stando a quanto detto da Garufo – anche su quello culturale, puntando, per esempio, su percorsi storici/architettonici/gastronomici che raccontino la storia di Livorno legata al rapporto che ha avuto nei secoli con le varie popolazioni straniere. Indirettamente collegata alla questione turistica ma sicuramente importante per il decoro e l’accoglienza è l’utilizzo delle baracchine sul mare. A questo proposito il consigliere della Lega Gianluca Di Liberti ha chiesto alla giunta se fosse in programma un progetto di risanamento. “La priorità è la sicurezza, alcune costruzioni non sono state assegnate proprio per mancanza di sicurezza, a causa del fatto che i piloni poggiano sull’acqua – ha spiegato l’assessore al bilancio Viola Ferroni – e per risolvere ciò sono necessari interventi strutturali. Stiamo lavorando a un rapporto da presentare in giunta, dove inseriremo le urgenze da cui partire e il cronoprogramma dei provvedimenti che metteremo in campo”. Per l’anno 2019 sono stati erogati 40mila euro e per i prossimi anni è previsto lo stanziamento di altre risorse: “Pensiamo all’abbattimento – ha detto Garufo – delle strutture mai utilizzate”. Sempre dal consigliere Di Liberti sono arrivate alla giunta due sollecitazioni: una che riguarda il cambio dell’orario dell’apertura estiva dei negozi, proponendo dalle 10 alle 22, e la designazione di una zona dedicata allo svolgimento di fiere. Su entrambe le proposte Garufo ha avuto un atteggiamento di apertura: sulla sperimentazione del nuovo orario estivo dei negozi ha fatto sapere che avvierà un confronto con le associazioni di categoria per valutare la disponibilità, mentre come zona fieristica ha ipotizzato l’area intorno al Pala Modigliani o quella, dopo alcuni interventi, della Rotonda.

Riproduzione riservata ©

19 commenti

 
  1. # francesco

    Se l’assessore Garufo conosce la città saprà benissimo che la zona fieristica a Livorno c’è già ed è l’area abbandonata dell’ippodromo !

  2. # Silvia

    Buongiorno…io vorrei proporre al signore Di liberti di lavorare lui fino alle dieci di sera , il 26 dicembre a befana e il primo dell anno!! Perché non applichiamo queste leggi per tutte le categorie?? Ma poi ma che va a comprare la sera dopo le 21 00, ma invece di pensare a queste cavolate che non portano nessun lavoro in più positivo, ma solo sfruttamento dei vari commessi sottopagati poi!! Cercate di dare Lavoro veramente alla gente cercate di ampliare i posti di lavoro , dite al signor Di liberti che c é ancora tutto il personale della Ex TRW che ancora si trova con le mani in mano!! Senza lavoro e così tanti altri cittadini di Livorno!! Non è che restando aperti fino alle dieci di sera l economia gira di più, se mancano i soldi nelle tasche!! Ma come ragionate bene voi Comunali!! Allora facciamo che anche il comune deve stare aperto la sera fino alle dieci perché noi cittadini e i turisti abbiamo bisogno!!!! Ma che idee davvero innovative, perfino a New York ormai nessuno sta aperto fino alle 10 di sera perché si è riscontrato che non serve a niente…signor Di Liberti…pensi a qualcosa di più concreto per risolvere il problema DISOCCUPAZIONE!

    1. # Luca

      Ma ha letto che si tratta di orario estivo??? Cosa ci combina 26 Dicembre e Befana?

    2. # Andrea

      Come avrà visto (se ha letto l’articolo) si tratta di orari estivi, a Livorno d’estate dalle 12 alle 17 non si muove foglia in città, dalle 19 in poi si, se si apre la sera, con il fresco qualcosa si muove.

      1. # Ipocrisia

        Se non si muove niente vuol dire che non c è bisogno di nulla…
        Ma come ragionate ??
        Se devi comprare vieni via dal mare prima !!!

    3. # No qualunquisti

      “…Ma che idee davvero innovative, perfino a New York ormai nessuno sta aperto fino alle 10 di sera…”

      Mi sa che lei a NYC vi è stata poche volte…La maggior parte dei negozi pluricommerciali sono aperti h 24

      “…io vorrei proporre al signore Di liberti di lavorare lui fino alle dieci di sera…”

      Pensi a tutti quelli che lavorano la sera non fino alle dieci ma fino alle 8 la mattina

      “…dite al signor Di liberti che c é ancora tutto il personale della Ex TRW che ancora si trova con le mani in mano!! …”

      Questo è il vero problema ma perchè chiederlo solo al Sig. Di Liberti e non anche a quelli che stanno al governo sia in comune che a Roma?

  3. # Vanessa

    Ho molta fiducia in questo assessore che cerca di rilanciare il centro. Buon lavoro assessore

  4. # tommydi

    Sig. Gianluca Di Liberti,
    che genialata far tener aperti i negozi fino alle 22:00… Tanto mica c’è lei in negozio a lavorare! Questa cosa non credo proprio che porti lavoro, ma solo sfruttamento dei lavoratori.

    1. # cerco lavoro ma...

      Nemmeno c’è lei, sig. tommydi la notte a lavorare negli ospedali, tra le forze di sicurezza, sul porto, e via dicendo…

      Ma la spaventa così tanto il lavoro?

      Omnia munda mundis

      1. # Ipocrisia

        Veramente stiamo paragonando ospedali e forze dell’ordine ai negozi ??
        Questa è la classica situazione dove chi non viene toccato da tale modifica è favorevole, infischiandosene del benessere altrui.

    2. # Liburnico

      Lavoro cavavoglie!!

  5. # Ughetto

    Tengoilconto, sei sparito????

  6. # adriano

    propongo anche uffici comunali aperti fino alle 23 cosi chi è costretto a lavorare fino alle 22 ha tempo per recarsi in comune…. e come disse il grande toto. …ma. mi faccia il piacere…..

  7. # Peter

    Propongo, asili nido e materne aperti 12 mesi l’anno e orario 06.00 -19.00.

  8. # Angelo Benuzzi

    Sarebbe il caso di pensare anche a qualche cartello informativo, magari multilingue, presso la stazione FFSS.
    Così finalmente i tanti che arrivano in treno per recarsi a prendere il traghetto saprebbero come arrivarci, tanto per fare un esempio.

  9. # Silvia

    Luca sì ho letto che è estivo ,ma visto che i negozi devono stare aperti sempre secondo il signor Di liberti ,io propongo anche il Natale e tutte le altre feste ROSSE! CHE TANTO SONO ROSSE SOLO PER I COMUNALI ! Era semplicemente per dire che ormai non ci rimane più nemmeno le feste vere in cui uno dovrebbe stare in santa pace con i propri cari!! E qui invece è tutto un consumismo e non si pensa veramente a come dare un lavoro sicuro e normale alla gente! Cmq come a detto anche Adriano perché non tenere anche il comune aperto fino alle 23 così anche quei poveri commessi sfruttati possono andare anche dopo il lavoro visto che devono lavorare fino alle 22 !!

  10. # alex

    Queste cose devono essere fatte da chi ha le competenze perché qui vedo solo un monte di commenti inutili fatti da livornesi che voglia di lavorare non ne hanno.
    Comunque dai commenti si evince che io che lavoro fino a mezzanotte sono un cretino e chi lavora di notte, guardie giurate, infermieri, ecc… sono tutti dei c….

  11. # Andrea

    Ho letto che è in fase di sperimentazione un orario dalle 10 alle 22 e che prima l’ assessore giustamente si vuol confrontare con le categorie interessate, mi sembra un ottima opportunità per tutti, nessuno vuole obbligare. Piu democratico di così……

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Dichiaro di aver letto, ai sensi dell'art. 13 D.Lgs 196/2003 e degli art. 13 e 14 del Regolamento (UE) 2016/679, l'Informativa sulla Privacy e di autorizzare il trattamento dei miei dati personali.
Il commento e il nick name da lei inseriti potranno essere pubblicati solo previa lettura da parte della redazione. La redazione si riserva il diritto di non pubblicare o pubblicare moderandolo sia il commento che il nick name. Se acconsente prema il bottone qui sotto “commenta l’articolo”.