Cerca nel quotidiano:


Nuovo ospedale, vicina la firma del definitivo accordo

Mercoledì 10 giugno la firma tra Regione, Provincia, Comune e Usl Toscana nord ovest per la realizzazione del nuovo presidio. La Regione stanzierà 245 milioni

Giovedì 4 Giugno 2020 — 09:52

di Letizia D'Alessio

Mediagallery

L'accordo di programma sarà in vigore fino al 31 dicembre 2027 e comunque fino alla completa attuazione del nuovo ospedale. Il percorso verso la costruzione prevederà anche una fase partecipativa

Sarà firmato mercoledì 10 giugno l’accordo definitivo tra Regione, Provincia, Comune e Usl Toscana nord ovest che riguarda la realizzazione del nuovo presidio ospedaliero che vedrà la luce in parte nell’area dell’attuale struttura e in parte in aree esterne nella zona della ex Pirelli e del parco Pertini. La firma del 10 giugno arriva dopo una prima, altrettanto importante, firma sottoscritta a Livorno il 12 dicembre 2019 (nella foto Amore Bianco) dal presidente della Regione Enrico Rossi, dall’assessore Stefania Saccardi, dal sindaco Luca Salvetti e dalla direttrice dell’Asl Toscana Nordovest Maria Letizia Casani che ha rappresentato l’inizio reale del percorso che porterà alla realizzazione della nuova struttura ospedaliera in una città che è la terza per popolazione ed importanza della Toscana. “La firma dell’accordo di programma sarà un passaggio essenziale – ha detto il sindaco durante la commissione consiliare del 3 giugno – per definire i vari impegni che ogni ente si accollerà e soprattutto le varie fonti di finanziamento. Ora davanti a noi abbiamo un lavoro molto intenso da fare”.

Come sarà – Il nuovo presidio ospedaliero, che avrà la caratteristica del monoblocco, sorgerà su un’area di circa 2 ettari. L’area oggi è in gran parte occupata da alcuni padiglioni dell’attuale ospedale – 9, 11, 14, 26, 27, 28 e 29 – che saranno demoliti. Il blocco principale sarà formato da un piano interrato e da cinque piani esterni per un totale di circa 220mila metri cubi e circa 45mila metri quadrati di superficie. Per le attività ospedaliere di supporto e per realizzare gli impianti di elevazione per il collegamento con le strutture dei camminamenti dell’attuale presidio ospedaliero sarà d’obbligo la costruzione di un edificio in continuità con i volumi attualmente presenti in via della Meridiana. I padiglioni 4, 8, 10, 15, 16, 25 e Villa Graziani saranno ristrutturati ed adeguati in quanto ancora funzionali alle attività ospedaliere.

245 milioni – La Regione stanzierà circa 245 milioni di euro per la realizzazione della nuova struttura così divisi: 750.000 euro già assegnati alla Usl Toscana nord ovest per la copertura di parte dei costi relativi alle indagini preliminari per lo studio di fattibilità tecnico-economica; 19 milioni di euro per la progettazione definitiva ed esecutiva e 225 milioni di euro stimati per il completamento dell’investimento da finanziare con risorse in conto capitale statali. Sarà l’Usl entro ottobre 2020 a dover predisporre lo studio di fattibilità per la costruzione del nuovo nosocomio. Entro gennaio 2021 la stessa Usl dovrà inoltre redarre un masterplan con il quale contestualizzare il presidio al contesto urbano (ovvero le aree comprese tra viale Carducci, viale Alfieri, via Gramsci e via del Corona). L’accordo di programma sarà in vigore fino al 31 dicembre 2027 e comunque fino alla completa attuazione del nuovo ospedale. Il percorso verso la costruzione del presidio prevederà anche una fase partecipativa.

Riproduzione riservata ©

1 commento

 
  1. # Andrea Cognetta

    Fate in modo di non distruggere il parco Pertini….