Cerca nel quotidiano:


Occupazione abusiva: multati 3 verdurai

La multa nei loro confronti è di 169 euro secondo quanto prevede l'articolo 20 del codice della strada

Domenica 2 Aprile 2017 — 08:37

Mediagallery

Occupazioni suolo pubblico non autorizzate: tre verdurai (due in zona Coteto e uno in centro) sono stati sanzionati per aver invaso, uno oltre i limiti della propria autorizzazione e due senza autorizzazione all’occupazione di suolo pubblico, i marciapiedi pubblici e in un caso anche il passaggio per disabili. La multa nei loro confronti è di 169 euro secondo quanto prevede l’articolo 20 del codice della strada.
Non è prevista rimozione coatta se non a seguito di un’apposita ordinanza. I controlli continueranno per verificare che si mettano in regola. Uno di questi tre, dopo essere già stato ripetutamente sanzionato nel 2016 e nel 2017 si è regolarizzato, ma invece di rispettare il limite di 120 cm di stazza, ha invaso completamente tutto il muro.

Riproduzione riservata ©

55 commenti

 
  1. # Salvianese

    Se la legge prevede di lasciare libero lo spazio per i disabili perché non vanno a far sgomberare le auto sotto il ponte di via di Salviano dove chi cammina sul marciapiede quando arriva sotto il ponte è costretto ad andare a camminare per strada, sia un disabile una madre con la carrozzina o un non vedente. Molto probabilmente queste non disturbano i negozianti della zona?

    1. # Diode

      Perché non telefoni o mandi una mail ai vigili ogni volta che trovi auto sugli scivoli o strisce? Pensi che commentando qui risolvi il problema?

      1. # Il santo

        Si vede che non hai mai telefonato…Levati la soddisfazione e prova. O non ci sono pattuglie o ora sono impegnati in altri servizi…e via di seguito. Prova.

      2. # max

        Fatto moltissime volte, mai dico mai che siano intervenuti!!!!

      3. # Diego

        C’è una mail apposita per il comando dei vigili fatta a posta per i disabili, provato più volte e oltre a rispondere sempre sono anche molto veloci ad intervenire. Cerca su Google c’era tempo fa proprio un articolo sul Tirreno che indicava come fare le segnalazioni.

  2. # Stufadiguidareazigzag

    Visto che avete tanto tempo per fare le foto alla stesa di frutta…fate due foto anche alle macchine parcheggiate alla …. di cane,che in Coteto la gente parcheggia in tutti i bui per andare alle botteghe…ma forse son botteghe “storiche”…forse hanno dei permessi speciali

  3. # sabrina vinci

    Perché non passate anche da via Ricci, la mattina alle 8.30? Da lì non passa neanche un’ambulanza.

    1. # Licone

      Anche alle 16.30. Il divieto di sosta in via Ricci non lo rispetta nessuno. Auto parcheggiate anche contromano e mai un vigile a multarle.

  4. # Diego

    SECONDO ME ANCHE IN QUESTO SI SONO USATI DUE PESI E DUE MISURE, SE SI FANNO CONTROLLI A TAPPETO SOPRATTUTTO IN ZONA PIAZZA CAVALLOTTI, MI DARETE RAGIONE.

  5. # Ale

    Ma guarda! A pensare che ci sono intere strutture occupate abusivamente dove si svolgono attività di ogni tipo…ma si va a risolvere le cose semplici…

  6. # Abitante di Coteto

    L’invidia delle persone e’ una brutta bestia questi due ortofrutta lavorano alla grande ma sono gestiti da non italiani e forse a molti commercianti della zona non va’ giù e’ questa la risposta non c’è bisogno di essere laureati per capirlo.

    1. # senza parole

      giusto! quindi dato che sono stranieri possono infrangere la legge!
      geniale

    2. # Emigrante

      Voglio vedere se nul suo paese fai quello che ti pare!
      Perché a loro va alla grande e agli italiani no?
      Datti la risposta da solo!

    3. # Alfonso

      ORA CHI NON E’ ITALIANO PUO’ FARE QUELLO CHE GLI PARE???..

    4. # carlo

      se hanno multato ingiustamente delle persone, basta che facciano ricorso e tutto si risolve.
      se la multa è giusta, hanno fatto benissimo che siano italiani stranieri o marziani

    5. # Abitante di Coteto 2

      Anch’io sono un abitante della zona e sinceramente non ho pregiudizi nei confronti di nessuno ma il degrado di quel marciapiede( mi riferisco a quello in via Molise) è sotto gli occhi di tutti ! Il fatto che poi ci siamo altre zone della città da attentionare questo è un altro discorso!

    6. # pat

      Semmai non bisogna essere laureati per capire che esistono le leggi per l’occupazione di suolo pubblico , sui parcheggi ecc. ecc.
      Quindi è giusto rispettare le leggi e farle rispettare !

    7. # Virgilio

      Le regole devono essere rispettate…a mio avviso sono troppo esagerati nell’invadere il marciapiede…immagina se tutti i commercianti di via Toscana facessero lo stesso…comunque non sono invidioso..io punto sulla qualità del prodotto anche se lo pago qualcosa di più…

  7. # Abitante

    Io sto con i verdurai …. È una pura multa per fare cassa .. Ci sono sempre stati e la municipale ci passa tutti i giorni …. E poi li il marciapiede è enorme ….. Piuttosto diano un occhio a chi fa inversione a u o va contro mano proprio in coteto

  8. # mario cioni

    Non ho presente quella in centro, ma conosco bene quelli di coteto: il marciapiede è molto largo e non danno noia a nessuno, disabili compresi. Se hanno usato più terreno di quello concesso basta farli pagare il suolo pubblico usato in più, se hanno invaso il muro sarà un problema del condominio, cosa centra il comune? Oltretutto le cassette sono ben messe e il colore della frutta fa allegria. A me sembra che questa amm.ne goda a reprimere e proibire, mi sa che hanno dei problemi seri.

    1. # Finalmente

      Beato te che ti mettono allegria. Ma ai commercianti vicini che rispettano le regole non ci pensi? Si vedono invaso il loro muro senza che possano dì nulla perché oramai siamo ospiti a casa nostra. Ben venga il rispetto delle regole!

      1. # morgiano

        Boia come hai ragione.. i livornesi sono famosi per rispettare le regole.

  9. # Alessandro P.

    E tutti i venditori abusivi fuori dai centri commerciali, negozi etc….. lo pagano il suolo pubblico? Mi fate venir voglia di………

    1. # La legge NON è uguale per tutti

      Bravo, sono perfettamente d’accordo. La gente può apparecchiare sulle soglie dei negozi e davanti alle loro vetrine ma guai ai commercianti se mettono un vaso di fiori sul marciapiede. Che paese ridicolo che siamo!

  10. # Alla Frutta

    Ma smettetela e fate lavorare la gente in pace. Non vi bastano i soldi delle 10 mila multe emesse dai vigili urbani? Ci sono negozianti che fanno salti mortali per portare a casa uno stipendio misero e magari quel.”preziosissimo” pezzetto di marciapiede di proprietà del nostro “sanguisuga” comune, serve per vendere due mele di più. Invece di sanzionare magari avvisate di ridurre lo spazio. Ma non vi vergognate? Purtroppo dovremmo fare le rivolte stile Paraguay perché vivete troppo in un mondo felice. A tutti i venditori abusivi sdraiati sul mare, in via grande, al mercato coperto, piazza Cavallotti ecc nessuno dice niente, non è suolo pubblico quello? Già ma con loro è difficile fare cassa invece noi livornesi ci sporpate meglio. Visto che i marciapiedi sono vostri vedete anche di tappare le buche e manutenzionarli

    1. # Camillo

      Mi sembra che uno fosse stato avvisato 3 volte prima di decidersi di mettersi in regola! Le regole dovrebbero valere per tutti e non solo per gli italiani.

  11. # Michela

    Come al solito si fa di tutto per mettere i bastoni tra le ruote alla povera gente che la mattina si alza alle 5 e cerca di sopravvivere, perché è questo che fa tutti i giorni chi come noi ha un negozietto in un quartiere!!!…

    1. # Altiero

      e che occupano il suolo pubblico….!!!!!

  12. # Daniele

    Se controllate bene anche altri il suolo pubblico li hanno chiesti ma poi non pagano, tanto qui in Italia non c fate niente questa sono le risposte.

  13. # senza parole

    che bello, tutti a difendere quelli che infrangono la legge. il motivo?
    “non fanno male a nessuno”, “la gente è invidiosa”, “il comune vuole fare cassa”, …
    proviamo a metterci nei panni di chi vive in quella zona: magari non è proprio contenta di avere sotto casa qualcuno che apparecchia un mercato dove non può.
    nessuno si lamenterebbe se queste persone facessero il loro lavoro onestamente.

    1. # Max

      Totalmente d’accordo con te

    2. # piratatirreno

      Ben detto. Prima si chiede i permessi e poi, una volta ricevuti…..non il contrario.
      Le regole vanno rispettate, solo che livorno è abituata a vivere come gli pare…

      Chi sa chi ha dato questa abitudine.
      Il proprio comodo si fa a casa propria e non per strada.
      P.S. se erano italiani era la stessa cosa. Non capisco perché il fatto di esser stranieri autorizzi a fare cose che gli italiani non possono fare.
      Ma come ragionate deh!!!

    3. # Ernesto

      Io abito in zona e francamente a me non danno nessun fastidio, anzi come detto sopra i colori della frutta mettono allegria.
      forse siete voi ad esser grigi

      1. # senza parole

        probabilmente abiti in zona, ma non proprio vicino. come è bello essere liberali quando il torto viene subito da qualcun altro e non da noi stessi.
        viva il colore, la confusione e il rumore (e l’illegalità), ma ovviamente non sotto casa mia! giusto?

      2. # Bobo

        Vorrei vedere se te ne aprissero uno sotto casa chi diventerebbe grigio…

    4. # Commerciante sporpato

      Prova a vivere da commerciante poi ‘hiacchera… paga te a fine mese tutte le tasse che comune e stato tu mettono. Vuoi vedere la Tari che pagano i commercianti? Ma che ne sai te.. facile parlare a buzzo pieno magari senza alcun tipo di problema apparente un lauto stipendio/pensione e il macchinone.

      1. # senza parole

        infatti in via Toscana c’è il concessionario delle Maserati!

  14. # tutti uguali

    io penso che ci sono delle regole da rispettare (belle o brutte che siano) e non capisco il perché un italiano le deve rispettare e un extracomunitario NO(e magari è anche definito POVERINO)…sono di Coteto e come si fa a dire che non intralciano il passaggio….ci passo tutti i giorni a piedi e le cassette arrivano fino a sotto i terrazzi per quanto riguarda l’altezza e per lo scalino fra cassette esposte albero e altre cassette dei CARCIOFI A BORDO SCALINO non ci si passa a piedi figurati con la sedia a rotelle…i I CONTROLLI SI FANNO PER TUTTI O PER NESSUNO…

    1. # T.L.

      Verissimoooo

  15. # Carlo

    occupazione suolo pubblico abusiva : decine di lenzuola in piazza Cavallotti e nessuno vede …!!!!

  16. # lea

    buongiorno, io cammino con il bastone bianco, camminare sul marciapiede e trovare ostacoli di tutti i tipi non è comodo nè rispettoso . Vicino casa ho la possibilità di avvertire chi ostacola il passaggio, ma se continuano, chiamo i vigili che non rimuovono i mezzi sul marciapiedi ma li fanno rimuovere dal propretarioi , intimandoli a non lasciare di nuovo i veicoli sul marciapiede.

  17. # Lesotutte

    Errore madornale il marciapiede pubblico e solo quello a ridosso della strada per 1.50 mt.tutto il testo è privato di proprietà del condomino.Tutta la via Toscana è così come via Piemonte. MULTA impropria

    1. # piratatirreno

      Se inciampo nelle cassette alte 2 metri e mi cadono tutte addosso…..beh, spero siano assicurati!

  18. # enzo

    perchè solo tre negozi? Girando la citta si nota che TUTTI gli erbivendoli espongono molta dell merce all’ esterno-
    Non è rilevante se il gestore à italiano o straniero dal momento co una usanza generale
    sarebbe bene che la cosa venisse regolamentata specie da un
    puntodi vista igenico. Non sono del ramo la la generalità del comportamento fa pensare ad un uso acquisito nel tempo forse per qualche necessità d di quest vendita. Allora regolamentiamo

    1. # watson

      L’esposizione della frutta e della verdura all’esterno in zone con alto traffico automobilistico è già vietata per ragioni sanitarie ma sia agli acquirenti e sia alle autorità la cosa non sembra interessare molto !

  19. # barbara

    le auto parcheggiate nell’isola pedonale in via Pardera non danno noia e non sono da sanzionare nonostante impegnino anche la pista ciclabile ….

  20. # Andrea

    Sarei d’accordo se si facesse rispettare per tutti…..ma così è ingiusto….perché loro due si è tutti gli altri (basta andare in piazza cavallotti) no ? Solo un modo per far cassa…..

  21. # Polpetta

    Multa a chi lavora onestamente. Grazie Nogarin

  22. # frangiac

    l’ufficio igiene non esiste più ?

  23. # bimbone

    Coteto…pieno di spazzatura che trabocca….deiezioni di cane ovunque….marciapiedi sfatti e pieni di bue….si deve passa tra le cassette dell’aranci e dei finocchi..! Povera coteto…povera Livorno

  24. # GabS

    Come al solito a noi livornesi ” le leggi che non ci piacciono…. è giusto non rispettarle”. Una legge, giusta o sbagliata che sia, la si rispetta o si fa quello che deve essere fatto per cambiarla, fine della storia!

  25. # Alfio

    in via Micheli fra motorini e auto parcheggiati male sono già due volte che l’ambulanza deve entrare a retromarcia ho ripetutamente chiamato i vigili segnalando il pericolo ho portato l’esempio di una auto pompa dei vigili del fuoco che sicuramente non riuscirebbero a passare ma come parlare al nulla! non parliamo delle difficoltà dei disabili….

  26. # ALE

    Signori della MUNICIPALE è possibile sapere quante multe sono state elevate in via lanciotto Gherardi ,brigata garibaldi via fioravanti e tutta la zona fabbricotti compreso i cani LIBERI alla villa e nessun controllo,ripeto quante multe sono state elevate in zona con lettera Z negli ultimi anni?? Non credo più di 50, eppure c’è la lettera , noi abitanti non troviamo mai posto, chiamato decine di volte ma mai un controllo!!!E poi chiedete i soldi per la lettera!!! I ho votato 5 stelle e credo ancora in loro, ma così non ci siamo assolutamente!!!!

  27. # isaac

    anche a me sembra siano stati usati due pesi e due misure: a questi ragazzi egiziani (che esagerano, è vero…) si sono fatte le multe, ma agli italiani (mi riferisco al verduraio di via della Basilicata) che si è appropriato di un parcheggio per sistemare il furgone davanti al negozio da un giorno all’altro, si lascia fare! Provate a parcheggiare un motorino nel suo “spazio”… e vedrete
    PS – ma non sarà stato proprio lui a chiamare i vigili?

    1. # Biagini Marco

      Caro Isaac vorrei dirti alcune cose in riferimento al tuo commento inesatto.
      Prima cosa io mi firmo e non mi nascondo dietro ad un pseudonimo.
      Biagini Marco del negozio Marcofrutta via Basilicata.
      Il nostro negozio non ha fatto nessuna richiesta di controlli ai negozi in questione da parte delle forze dell’ordine anzi siamo stati anche noi controllati.
      Per quanto riguarda il parcheggio vorrei dirti che il nostro è un lavoro duro e faticoso dato che scarichiamo tutti i giorni parecchi quintali di merce “fresca” e quindi per alleviare un po’ le nostre fatiche cerchiamo di parcheggiare il più vicino possibile al nostro negozio.
      Se qualcuno parcheggia dove generalmente parcheggiamo noi non ci sono problemi al massimo chiediamo gentilmente se possono aiutarci a lavorare meglio.
      Collaborando tutti si vive meglio.
      Comunque sono sempre disponibile a dialogare con tutti coloro che si identificano per risolvere nel mio piccolo le problematiche del nostro rione.
      Saluti
      Biagini Marco.