Cerca nel quotidiano:


Occupazioni abusive: la municipale sventa un nuovo sfondamento

L'uomo, sprovvisto di documenti, ha trascorso la notte nei locali del Comando di polizia municipale, in attesa dell' identificazione della Questura di Livorno, avvenuta nella mattina di giovedì 6 agosto, e alla quale è seguita regolare denuncia

Venerdì 7 Agosto 2020 — 06:50

Mediagallery

Raspanti: "Deve passare un messaggio chiaro: per accedere alle case popolari ci sono dei percorsi di legge e sono tante le persone che stanno aspettando una risposta; chi occupa danneggia il buon funzionamento del sistema"

Una linea intransigente contro le occupazioni abusive degli alloggi Erp e la morosità colpevole è stata annunciata circa 10 giorni fa dall’assessore al Sociale e Politiche Abitative Andrea Raspanti e dal presidente di Casalp Marcello Canovaro.
E proprio in questa ottica si è svolto l’intervento della polizia municipale che mercoledì 5 agosto, ha portato al fermo di una persona che aveva sfondato la porta di un alloggio in via Nino Bixio.
“Abbiamo annunciato una linea severa sulle occupazioni degli immobili ERP e terremo fede a questo impegno – afferma l’assessore Raspanti – Deve passare un messaggio chiaro: per accedere alle case popolari ci sono dei percorsi di legge e sono tante le persone che stanno aspettando una risposta; chi occupa danneggia il buon funzionamento del sistema delle politiche abitative e mina la fiducia dei cittadini nel ruolo regolatore delle istituzioni. Voglio dire grazie alla polizia municipale per la tempestività con cui ha condotto l’intervento”.
L’uomo, sprovvisto di documenti, ha trascorso la notte nei locali del Comando di polizia municipale, in attesa dell’ identificazione della Questura di Livorno, avvenuta nella mattina di giovedì 6 agosto, e alla quale è seguita regolare denuncia e gli atti conseguenti previsti dalla legge.

Riproduzione riservata ©