Cerca nel quotidiano:

Condividi:

Svelato l’odore di gas

Martedì 30 Agosto 2016 — 16:31

Decine di segnalazioni dai quartiere La Rosa, Leccia e Scopaia tra le ore 13.30 e le 14.50 del 29 agosto. Le analisi di Arpat hanno permesso di individuare un'area di mare a circa 5 Km dalla costa dove stazionavano alcune navi

Nel primo pomeriggio di lunedì 29 agosto è pervenuta ad Arpat Livorno una segnalazione con la quale Asa informava di aver ricevuto numerose chiamate da parte di cittadini residenti nei quartieri La Rosa, Leccia e Scopaia, tra le ore 13.30 e le 14.50, che riferivano di aver percepito un “forte odore di gas”;  le squadre di pronto intervento Asa non avevano peraltro rilevato problemi sulla propria rete di distribuzione gas metano. Anche i vigili del fuoco hanno inviato una nota ad Arpat e ad altri enti, con la quale informavano di aver ricevuto numerose segnalazioni, a partire dalle ore 13.45 di “presenza di una non meglio definita nube gassosa” nelle stesse zone della città già segnalate da Asa, aggiungendo che non era “stato possibile determinare l’origine del fenomeno”. I tecnici di Arpat, dal momento nel quale sono venuti a conoscenza del fenomeno, hanno proceduto alla ricostruzione del percorso degli inquinanti, partendo dai punti segnalati per individuare le probabili sorgenti. Le ipotesi per tale ricostruzione si sono basate su quanto dichiarato da Asa con particolare riferimento all’orario delle segnalazioni.
La ricostruzione delle traiettorie è stata effettuata utilizzando un metodo già applicato in precedenza con successo per altri episodi di maleodoranze. In particolare sono stati utilizzati i dati della velocità e direzione del vento forniti dal Lamma e relativi alla stazione meteo di Livorno presso Istituto Nautico Cappellini, nonché i dati meteo presenti sul sito livornometeo.it (Avvisatore Marittimo del Porto di Livorno). Tale analisi ha permesso di individuare un’area di mare a circa 5 Km dalla costa dove stazionavano alcune navi.
Arpat ha quindi informato la Capitaneria di Porto di Livorno, con la quale è stata mantenuta una stretta collaborazione, per gli accertamenti di loro competenza, in particolare per quanto riguarda le tipologie di carico e le eventuali operazioni condotte dalle navi, presenti ed eventualmente in transito, nell’area individuata dalla ricostruzione, nell’arco temporale 12.00 – 14.00.

LEGENDA:
sono rappresentate solo in parte le vie dalle quali sono arrivate le segnalazioni. I quartieri interessati sono Ardenza, La Rosa, Leccia, Scopaia, Salviano

viene rappresentata anche la posizione della nave 1 e della nave 2 così come risulta dal sito vesselfinder.com

le traiettorie in rosso e giallo , rappresentano le traiettorie percorse dagli inquinanti (proseguono poi nella stessa direzione verso l’abitato) se il fenomeno emissivo è avvenuto intorno alle ore 12.30. In rosso per la nave 1 e in giallo per la nave 2. Dati LAMMA.

La traiettoria viola rappresenta il fenomeno nel periodo 13.15 – 13.45 con venti stabili da 249 °N forniti da LAMMA.

In bianco la traiettoria con direzione del vento desumibile dal sito livornometeo.it

Condividi:

Riproduzione riservata ©