Cerca nel quotidiano:


Ordigno in mare: ecco dove non si può fare il bagno

L'ordigno sarà fatto brillare dagli artificieri della Marina Militare con ogni probabilità la settimana prossima al largo della costa

Venerdì 19 Agosto 2016 — 16:29

Mediagallery

Un ordigno bellico è stato rinvenuto in mare nel primo pomeriggio di oggi, venerdì 19 agosto, nel tratto di mare antistante i bagni Rex, in via del Littorale (nella foto). L’ordigno è stato individuato a quattro metri dalla spalletta dello stabilimento balneare a una profondità di circa un metro.
Sul luogo sono immediatamente intervenuti Protezione Civile, Demanio Marittimo e Capitaneria di Porto per mettere in sicurezza l’area e pianificare le operazioni necessarie per la distruzione dell’ordigno.
Il gestore dello stabilimento, in accordo alla Capitaneria di Porto, ha già provveduto a segnalare la zona interessata con alcune boe così da interdire l’accesso ai bagnanti al tratto di mare
L’ordigno sarà fatto brillare dagli artificieri della Marina Militare con ogni probabilità la settimana prossima al largo della costa, nella massima sicurezza.
L’ordinanza Comunale –  È stata emanata, nella serata di venerdì 19 agosto, l’ordinanza n.95814 che vieta l’accesso ai Bagni Rex e alla spiaggia libera del “Corsaro” a seguito del ritrovamento di un ordigno bellico.
L’ordigno è stato individuato a quattro metri dalla spalletta dello stabilimento balneare a una profondità di circa un metro.
Fino a quando l’ordigno non sarà rimosso ed eventualmente fatto brillare sarà vietato l’accesso, a persone e mezzi non autorizzati, ai “Bagni Rex” e all’attigua spiaggia libera del “Corsaro”, compreso il tratto di scogliera a nord della suddetta spiaggia per un tratto di 100 metri. Sarà anche vietata la balneazione e la navigazione nella zona di mare antistante per un tratto di almeno 150 metri.
La Capitaneria di Porto ha già allertato il Nucleo SDAI della Marina Militare che sta cercando di fare il possibile per espletare le operazioni di bonifica del tratto di mare nella giornata di domani, sabato 20 agosto.

Riproduzione riservata ©

8 commenti

 
  1. # Giulio`

    ma come e’ possibile che un ordigno (che presumo risalga alla seconda guerra mondiale) sia rimasto cosi vicino alla riva (addirittura ci si poteva camminare sopra, visto che era ad 1 solo metro di profondità) inosservato per cosi tanto tempo (=71 anni)? Queste bombe vengono per caso smosse dalle onde o cosa?

    1. # israel hands

      sicuramente è colpa di nogarin e dei 5s che spostano gli ordigni bellici per dare la colpa al pd

      1. # FRANCO

        Certo, Nogarin, chi altro!! Preso con le mani nella marmellata!!!!

    2. # Pier Luigi

      sicuramente si tratterà di un proiettile di artiglieria che rotolando si è avvicinato verso la costa, non sempre sono bombe da 500 chili come quella ritrovata vicino alla fortezza.
      Resta il fatto che mi sembra abbastanza strano che nonostante si sia recintata l’area si permetta comunque di fare il bagno a pochi metri di distanza, che non scoppierà ma se lo facesse potrebbe essere pericoloso.

  2. # Abe

    speriamo non ce ne sia uno vicino al nostro amato rigassificatore!

  3. # Nino

    Ai Rex e’ tutta l’estate che c’è una bomba….bellissima, se ne sono accorti ora?

  4. # Nino

    Se ne sono accorti adesso della bomba ? È’ tutta l’estate che c’è , bellissima !

    1. # Rob

      Forse è lì dall’estate del 1944….