Cerca nel quotidiano:


Padre Mario lascia la Santissima Trinità

Torna a Firenze come parroco nella chiesa di S.Francesco e S.Chiara ed è stato nominato anche vice vicario provinciale della Toscana

Domenica 18 Settembre 2016 — 08:55

Mediagallery

di Roberto Olivato

E’ stato forse il suo ultimo battesimo, almeno a Livorno, quello che padre Mario Giovacchini ha somministrato sabato nella chiesa della Santissima Trinità, la sua parrocchia.

Padre Mario sono passati pochi anni dal suo arrivo ed è già in partenza
“Sono qui da quattro anni precisi, essendo arrivato il 16 o 17 settembre del 2012, al posto di padre Fabrizio Civili”. Dove si trasferirà? “Tornerò a Firenze nella chiesa di S.Francesco e S.Chiara, una parrocchia con circa ottomila anime, come questa di Livorno e come qui sarò parroco. L’unica differenza è rappresentata dalla nomina a vice vicario provinciale della Toscana che mi porterà qualche impegno in più, ma niente di particolare. Pensavo di poter restare a Livorno assentandomi di tanto in tanto per assolvere ai miei compiti di vice vicario, ma il desiderio del Provinciale e del Consiglio è stato per un trasferimento definitivo”. Il suo giorno della partenza? “Sarà martedì 20 settembre”. Ha qualche rimorso o rimpianto, per qualche cosa che avrebbe voluto fare ma che non ha avuto il tempo di realizzare? “Nel lavoro, come impostazione, mi lascio guidare dagli eventi e quindi intuisci quando è opportuno fare certe cose ed altre no. Non ho rimproveri da farmi, pensavo di rimanere ancora qualche anno ma quando avvengono le elezioni chi viene eletto deve darsi da fare sin da subito. Quando sono arrivato a Livorno ho visto la strada che mi si presentava e come in montagna ho proseguito sulla strada fatta, quella da percorrere ci penserà chi viene dopo di me”. Appunto, chi le subentrerà? “Saranno due frati: il nuovo parroco Mario Testa che è più giovane di me, ha 46 anni e lavora con entusiasmo e forza, viene da Borgo San Lorenzo. Insieme a lui arriverà a Livorno anche il vice parroco che sarà assistente della gioventù francescana”. Con questi due arrivi quanti frati saranno presenti ? “Con loro la nostra comunità arriverà a sette, ma dato che due andranno a Pisa ne rimarranno cinque, però più giovani”.
Prima della chiusura delle porte della chiesa, come avviene in queste occasioni, diversi parrocchiani si sono trattenuti a salutare ed abbracciare padre Mario che con un sorriso si è accomiatato con un arrivederci. Del resto il nuovo parroco sarà sempre un Mario.

Riproduzione riservata ©

Cerchi visibilità? Contattaci: 1,1 milioni di pagine viste al mese e oltre 54.800 iscritti a Fb. Per preventivi https://www.quilivorno.it/richiesta-preventivo-banner/ oppure [email protected]

GRAZIE!